Puoi aggiungere un testo qui (3) Puoi aggiungere un testo qui (4)  


  Home
  News



  Chi siamo
 Storia
 Squadra
 Stemmi Storici
  Kits
  Kits Storici
  Tifosi & Stadio
  Il mercato
  Gli Sponsor
  Albo d'Oro
  Record
  Bacheca Trofei
  Leggende
  Hall Of Fame



  Classifica
  Calendario
  Marcatori



  Libro degli ospiti
  Gemellaggi
  Vota il sito
Quando le speranze si riducono al 20%.... 15/02/2015 6:15 pm 
Al The Eagles Arena sono giunti 24777 tifosi, la terna Gábor Csáki,Eric Stadtweide e Seyed El-Sharif. Il Real schiera un 3-4-3:Henriod,Aspening,Postel,Avdikos,Heuze,Majidi,Quintana,Urdă,Tranell,Bolão,Rogersson. Gli ospiti un 3-5-2:Varela,Brembati,Bellico,Gullo,Trivellato,Kieper,Proietti,Chiariotti,Martin,Matea,Cuccaro.

Chioggia può andare in vantaggio al 17°, Matea irrompe sulla destra ma si allunga troppo la palla e Henriod para. Parecchi giocatori sembrano soffrire il caldo e sono in continuazione disorientati dalle meravigliose giocate di Urdă. Il Real ha una ghiotta occasione per passare in vantaggio al 27°, bel cross di Heuze per Quintana che non riesce a coordinarsi e la palla si stampa sul palo. Bellico sbuca tra due avversari sulla fascia destra e lascia partire un missile che però si stampa sul palo esterno, al 31°. Al 33° Kieper si fa largo tra i difensori e da posizione centrale lascia partire un micidiale rasoterra, 0-1. Ci stava il rosso per Urdă, ma l'arbitro estrae il giallo dopo un'entrataccia a piedi uniti al 38°. Parziale di 0 - 1 durante l'arco di questi quarantacinque minuti.

Come al solito, Trivellato mette il cuore in campo e non si risparmia per la squadra, ma col caldo di oggi sembra essere proprio stremato. F.C. avrebbe meritato il pareggio dopo una stupenda serie di scambi tra le punte; Bolão, in posizione centrale, spreca tutto con un tiro da dimenticare. Cross dalla destra, sinistro al volo di Urdă e pallone sull'esterno della rete. Solo l'illusione del gol per il pubblico di casa, che continua a spingere la propria squadra all'inseguimento del pari. Uno sguardo al tabellone: siamo al 75°.

F.C. ai raggi x: il miglior giocatore è stato senza dubbio Thorbjörn Tranell. Pablo Alejandro Quintana ci è parso in pessima forma. I tifosi non hanno certo gradito la prestazione scandalosa fornita oggi. E non abbiamo dubbi a eleggere il migliore in campo fra i giocatori di Chioggia: splendida partita per Gastone Proietti. Inspiegabile la gara di Girolamo Martin: un vero fantasma oggi in campo. Arriva il fischio finale sul punteggio di 0 a 1. Le squadre si radunano a centrocampo e si stringono la mano, un gesto che fa bene al calcio.
Tutte le News
Continuano le sconfitte. 15/02/2015 5:57 pm 
Al VV Arena sono 23652 gli spettatori paganti, la terna è composta da Corvin Bender,Urban Tomašev e Emílio Ribas. In padroni di casa schierano un 3-5-2:Torretta,van Zwol,Márquez,Signorini,Fischnaller,Beninato,Tønnessen,Vinambres,Turella,Cuţuhan,Khayyatbashi.Gli ospiti un 4-3-3:Henriod,Cruz Souza,Aspening,Postel,Avdikos,Rivière,Forestier,Urdă,Heuze,Rogersson,Tranell.

Il Real vicino al vantaggio al 13° con Rogersson che irrompe sulla destra ma si allunga troppo la palla, Torretta abbranca. Al 15° Márquez spreca tutto ciccando la conclusione al volo su un pallone arrivato da Fischnaller. Al 29° bel cross di Fischnaller per Vinambres che davanti al portiere non riesce a coordinarsi e la palla si stampa sul palo. Contropiede del Real che con un'azione corale mette Avdikos in condizione di tirare, ma l'esecuzione è tremenda, palla altissima. Rogersson scatta sul filo del fuorigioco, tenta di servire Tranell, ma il passaggio è troppo lungo, rimessa laterale. Oggi il primo tempo si chiude sul risultato di 0 - 0. Aspening ci sembra debilitato dal caldo, sembra meno lucido in fase di interdizione. Pubblico in delirio, che gol ha fatto Khayyatbashi! Partito largo sulla sinistra, ha saltato Urdà e Avdikos e con un gran diagonale nell'angolo più lontano sigla l'1-0 al 61°. Non è proprio giornata per Vinambres, il suo gioco generoso è messo a dura prova dal caldo. Tønnessen riceve e lascia partire una indegna ciabattata. Retroguardia ospite distratta, al 77° Turella ha intercettato e si invola verso la porta infilando il 2-0. Boato sugli spalti: Khayyatbashi va vicino al gol, ma dopo essersi smarcato, il suo colpo di testa è deviato in corner. Khayyatbashi è stato sostituito da Murvai all'81°. All'82° Rivière si scontra violentemente con Turella, ma riprende.

E non abbiamo dubbi a eleggere il migliore in campo fra i giocatori di Villavecchia: splendida partita per Laur Cuţuhan. Hennes Fischnaller avrà gli incubi stanotte. Ha giocato un calcio davvero opaco. Per F.C. si è messo in luce soprattutto Luc Forestier: una prestazione molto convincente la sua. È stata invece pessima la prestazione di Ola Aspening. Speriamo tutti, ovviamente, che si tratti di una caduta isolata e che presto il giocatore possa riprendersi da questo periodo di scarsa forma. La partita è finita 2 - 0. Al rientro negli spogliatoi la squadra ospite viene accolta dagli applausi dei giocatori di casa disposti in due file. Anche il pubblico si alza in piedi per applaudire.
Tutte le News
Un pareggio che permette di respirare. 15/02/2015 5:41 pm 
Sono 26919 spettatori al The Eagles Arena, la terna Carlo Dellasantina,Andreas Schwichtenberg e Héctor Barajas.Il Real schiera un 3-4-3:Henriod,Aspening,Postel,Avdikos,Heuze,Forestier,Rivière,Urdă,Tranell,Pereira Figueira,Rogersson.Gli ospiti con un 3-5-2:Hegyháti,Pesce,Nuvoli,Pyka,Muzyka,Becchetti,Világi,Gutiérrez-Calderón,Zagni,Raskila,Schreiweis.

Ottimo il fraseggio di LAZIO-WON sulla fascia sinistra, Raskila viene servito in area, ma spreca tutto calciando sull'esterno della rete, al 12°. La squadra di casa si porta in vantaggio dopo un bellissimo uno-due sulla sinistra: liberato dentro l'area di rigore, Pereira Figueira ha battuto Hegyháti con un preciso rasoterra, al 15°. Zagni entra in area dopo una grande percussione sulla destra, ma il difensore centrale riesce comunque ad anticiparlo e spazza. Reteee per LAZIO-WON! Corner battuto benissimo da Pyka per la testa di Raskila, colpo preciso e 1-1. Gli ospiti trovano il gol del vantaggio quando Muzyka si smarca lungo il corridoio centrale e va a concludere a rete per l'1-2. Al 51° i padroni di casa sono andati vicinissimi al pareggio. Cross teso di Heuze, intervento in spaccata di Forestier e spettacolare riflesso di Hegyháti che l'ha respinta di piede. Rogersson intanto sta zoppicando vistosamente e si avvicina a bordo campo per le cure del massaggiatore, ma rientra in campo. Cross di Heuze, sinistro al volo di Rogersson e pallone sull'esterno della rete. Solo l'illusione del gol per il pubblico di casa, che continua a spingere la propria squadra all'inseguimento del pari. Uno sguardo al tabellone: siamo al 73°. Gooooool!!! All'86° arriva il pareggio! Rivière s'infila centralmente fra i difensori avversari e batte il portiere con un diagonale rasoterra di pregevolissima fattura. 2 - 2 e partita che ora si fa incandescente.

F.C. ai raggi x: il miglior giocatore è stato senza dubbio Luc Forestier. Dario Pereira Figueira avrà gli incubi stanotte. Ha giocato un calcio davvero opaco. E non abbiamo dubbi a eleggere il migliore in campo fra i giocatori di LAZIO-WON: splendida partita per Sakarias Raskila. Siro Becchetti ci è parso in pessima forma. I tifosi non hanno certo gradito la prestazione scandalosa fornita oggi. La partita si chiude sul punteggio di 2 a 2. Malgrado l'agonismo mostrato in campo, i giocatori delle due squadre si radunano a centrocampo per il consueto cerimoniale di fairplay.
Tutte le News
Una vittoria inaspettata per un Real rassegnato. 15/02/2015 5:31 pm 
Sono 24506 gli spettatori allo stadium strafigno, la terna arbitrale è composta da Xie Quandong,Julien Kern e Saad Abdelfattah.I padroni di casa schierano un 3-5-2:Medina Martín,Prévost,Freghetti,Muqri,Bayer,Mantl,Perroni,Treccani,Cottaar,Cazzola,Allıcan.Gli ospiti un 3-4-3:Henriod,Ługiewicz,Aspening,Avdikos,Heuze,Forestier,Rivière,Urdă,Tranell,Quintana,Rogersson.

Sul campo continua a piovere e Mantl ha notevoli difficoltà. Cazzola sfiora il vantaggio per i padroni di casa al 32°, si presenta al tiro dopo uno scatto a tagliare centralmente la difesa, la palla però è finita di poco a lato. Al 33° incredibile opportunità sciupata da Bucatini, calcio di rigore battuto da Prévost viene deviato in angolo da Henriod. Allıcan che si è smarcato bene sulla destra, non riesce a superare Henriod, che devia il pallone con un tuffo prodigioso. Anche per Urdă è davvero una partitaccia, diverse zone del campo sono completamente allagate, ergo non sono le condizioni ideali per chi fa della tecnica la sua arma migliore. Forestier si defila, si gira e con una sassata trafigge il Medina Martin, 0-1. Al 51° iniziativa personale di Perroni che apre un varco all'altezza della mediana e lascia partire un bel destro in corsa. La palla schizza verso lo specchio della porta, ma Henriod si fa trovare pronto e, per non rischiare la presa, devia in angolo. Al 52° Avdikos interrompe un'azione offensiva degli avversari e si lancia in un contropiede solitario, vola verso la porta avversaria ma sciupa miseramente calciando sui tabelloni pubblicitari. Prévost è ammonito per proteste al 53°. Prévost si incarica di battere un calcio di punizione da posizione davvero interessante al 57°. Breve rincorsa ... e tiro. Che botta ragazzi, scalda le mani al portiere, ma la deviazione risulta comunque decisiva: pallone sul fondo. Prévost è stato additato quale causa dei problemi del non gioco, al 58° entra Sirocchi. La partita è ormai costellata di scontri fisici e giocate maschie. Heuze fornisce una grande prestazione, tutta cuore e orgoglio.
Uomo partita fra le fila di Bucatini è sicuramente İnal Allıcan. Inspiegabile la gara di Antonio Luis Medina Martín: un vero fantasma oggi in campo. E non abbiamo dubbi a eleggere il migliore in campo fra i giocatori di F.C. per Manuel Rivière. Kaspar Henriod evanescente. S'è visto poco e male. Arriva il fischio finale sul punteggio di 0 a 1. Le squadre si radunano a centrocampo e si stringono la mano, un gesto che fa bene al calcio.
Tutte le News
Non si vede più la vittoria. 15/02/2015 5:15 pm 
Sono 17865 i tifosi al The Eagles Arena, la terna arbitrale Hassan Abu-Mansour,Jan Hermansson e Moritz Dötlinger.Il Real schiera un 3-4-3:Henriod,Cruz Souza,Aspening,Avdikos,Heuze,Forestier,Rivière,Urdă,Tranell,Rogersson,Muskała.Dentro un 3-5-2:Gatinara Leñano,Massaux,Boczarski,Lacroix,van der Steege,Panaia,Baroni,Dragović,Rosário,Anthony,Collumberg.

Subito in gol al 10° il Real, straordinaria palla filtrante di Tranell per Rogersson che freddo infila Gatinara. Lacroix è un continuo pericolo per gli avversari, questa volta Aspening è costretto a immolarsi sulla cannonata di Dragović per evitare il pareggio. Panaia sfiora il gol del pareggio al 29°, sfoderando un meraviglioso destro a giro che si stampa sul palo. Applausi per lui! Al 31° Rosário con un rapido "dai e vai" taglia fuori in velocità Postel e si invola andando a chiudere la triangolazione. Immediata l'apertura per Anthony che tentenna e si fa riprendere da Aspening. Palla in fallo laterale ed azione sprecata. Pareggio di Anthony che entra in area da sinistra e scocca un tracciante che si infila tra il palo opposto e il portiere. Ci stava il rosso per Urdă, dopo un'entrataccia a piedi uniti sulle caviglie di Baroni, giallo al 33°. Boczarski si defila sulla destra, si gira e tira una sassata che il portiere può solamente sfiorare, 1-2. Fallo tattico a metà campo di Dragović al 40°, giallo. Al 41° Cruz Souza si ferma per un guaio muscolare ed entra Ługiewicz. Ed è finito il primo tempo, sul parziale di 1-2. La tecnica sopraffina di Urdă riesce sempre ad avere la meglio sull'alto ma lento Panaia che viene umiliato in parecchie occasioni. Anthony è andato vicino al gol, completamente solo davanti a Henriod, ha tentato un pallonetto colpendo in pieno la traversa. Anthony intanto sta zoppicando vistosamente, ma ce la fa.

Uomo partita fra le fila di F.C. è sicuramente Manuel Rivière. Zygfryd Muskała avrà gli incubi stanotte. Ha giocato un calcio davvero opaco. Un Reinout Massaux a tratti esaltante ha deliziato i tifosi di dentro.... Non abbiamo difficoltà a eleggerlo uomo-partita. Inspiegabile la gara di Miguel Ángel Anthony: un vero fantasma oggi in campo. La partita è finita 1 - 2. Al rientro negli spogliatoi la squadra ospite viene accolta dagli applausi dei giocatori di casa disposti in due file. Anche il pubblico si alza in piedi per applaudire.
Tutte le News
 
Pages : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62