Puoi aggiungere un testo qui (3) Puoi aggiungere un testo qui (4)  


  Home
  News



  Chi siamo
 Storia
 Squadra
 Stemmi Storici
  Kits
  Kits Storici
  Tifosi & Stadio
  Il mercato
  Gli Sponsor
  Albo d'Oro
  Record
  Bacheca Trofei
  Leggende
  Hall Of Fame



  Classifica
  Calendario
  Marcatori



  Libro degli ospiti
  Gemellaggi
  Vota il sito
Una cocente sconfitta! 16/11/2013 8:29 pm 
Al The Eagles Arena sono giunti 19.300 spettatori, la terna è composta da Graham Croft, Jan-Frederik Meye e Micaël Beck. Il Real schiera un 3-4-3: Boldrini,Aspening,Postel,Ługiewicz,Heuze,Agayof,Forestier,Monchiero,Tranell,Noriega,Tapia. Gli ospiti rispondono con un 2-5-3: Marangoni,Costantini,Talaya,Hithi,Cravero,Marciniuk,Gallo,Slosse,Chesterton,Altengamme,Brodolini.

È dalla bandierina che si sviluppa la prima azione degna di nota dell'incontro, cross teso per Forestier che tenta la deviazione, ma spizza per Monchiero che corregge in rete per il momentaneo 1-0. Il pareggio è nell'area, al 21°, verticalizzazione sulla sinistra, ma Boldrini salva la squadra di casa deviando il tiro di Talaya in calcio d'angolo. Nonostante la convulsa mischia in area in occasione di un corner Talaya riesce a pennellare un cross preciso sulla testa di Gallo, che anticipa tutta la difesa avversaria, e pareggia. Il pubblico di casa si ammutolisce al 30°, quando segna Cravero per i Bards, con un affondo sulla destra. Talaya è incontenibile tiro al volo su un cross dalla destra ed è 1-3. Al 38° c'è il crollo mentale e fisico del Real, svarione difensivo Slosse fissa il risultato sull'1 - 4. La ripresa si apre con i consueti cambi, ma ad essere pericolosa e la squadra di casa. Al 53° con una bella triangolazione che libera Pătraşcu tutto solo infila Boldrini. Pochi minuti ancora e Altengamme sembra chiudere la partita, la cui discesa sulla destra si conclude con un tiro sotto la traversa 1-6, azzittendo i tifosi locali. Agayof al 78° smarcatosi bene sul dischetto calcia con poca potenza per via di una zolla di terra e Marangoni ringrazia. All'82° Chesterton affonda Boldrini dalla sinistra e all'86° si chiude la partita con il definitivo 1-8 siglato da Brodolini, anche se all'88° un brivido viene fatto correre lungo la schiena da Altengamme per i tifosi del Real che fa partire una gran bordata, ma Boldrini risponde con un tuffo spettacolare.

Il giocatore più importante per F.C. è stato senza ombra di dubbio Daniel Tapia. Pessima gara per Christophe Heuze. Tra i migliori per bards bisogna senz'altro menzionare Leopold Altengamme, una prestazione eccezionale la sua. Ariel Marangoni ha disputato una prova davvero deludente. La partita si è conclusa 1 - 8. Si svolge come di consueto il cerimoniale di fairplay, con i giocatori delle due squadre che si scambiano una stretta di mano a centrocampo.
Tutte le News
Il Real non convince con il gioco, ma pareggia. 16/11/2013 8:11 pm 
Sono 25.676 gli spettatori sugli spalti del Rajamupa Arena, la terna arbitrale è composta da Krelis Schalks, Engelbert Kappes e Adalbert Naumann. I padroni di casa schierano un 3-5-2: Joiner,Tirado Torres,Vernacotola,Munk,Vidošević,Nohynek,Battaglia,Muljačić,Listwan,Monje,Parodi. Gli ospiti rispondono con un 3-4-3: Boldrini,Aspening,Postel,Ługiewicz,Heuze,Madeira,Forestier,Monchiero,Quintana,Noriega,Tapia.

La capacità d'improvvisare degli uomini del Real sarà il loro punto di forza, però appaiono distratti nella fase difensiva, fortunatamente, il tentativo di Parodi viene respinto da Boldrini, che salva così almeno il pareggio. Al 42° in molti hanno pensato al rigore quando Battaglia, entrato in area è stato atterrato dal portiere, l'arbitro non ha fischiato. Bellissimo il fraseggio tra le punte del rajamupa nella zona centrale del campo, Muljačić viene servito con un bel colpo di tacco al 44°, ma la conclusione finisce alta sopra la traversa. Poche emozioni e con uno 0-0 si va negli spogliatoi, la ripresa si apre con i consueti cambi. Rajamupa ha una buona occasione per andare in vantaggio con Parodi che dopo esser sceso lungo la sinistra, non riesce ad imprimere al pallone potenza sufficiente a renderlo pericoloso e Boldrini blocca senza difficoltà. Al 77° il Real preme insistentemente sulla fascia destra e alla fine riesce a passare in vantaggio con Athinis, che aggiunge una degna conclusione alla splendida manovra, 0-1. Il lento Postel fa fatica a contenere i continui scatti di Monje e all'81°, si smarca per ricevere un preciso cross che corregge in rete. Brutto movimento della difesa centrale ospite che, nel malaugurato tentativo di attuare la tattica del fuorigioco, lascia Vernacotola liberissimo di concludere a tu per tu con Boldrini che è sfortunato nel rimpallo e si vede trafitto per il 2-1. Athinis è l'eroe di giornata, ricevuto il pallone dalla fascia opposta con una stupenda girata sigla il definitivo pareggio per 2-2.

Il giocatore più importante per rajamupa è stato senza ombra di dubbio Piero Battaglia. Chissà che il coach di rajamupa non si sia pentito di aver schierato Tim Nohynek. Fra i giocatori di F.C. spicca sicuramente l'operato di Daniel Tapia. Pessima gara per Christophe Heuze. La partita è finita 2 - 2. Al rientro negli spogliatoi la squadra ospite viene accolta dagli applausi dei giocatori di casa disposti in due file. Anche il pubblico si alza in piedi per applaudire.
Tutte le News
Cambi tecnici per risollevare classifica e morale. 16/11/2013 7:47 pm 
Il Real ha effettuato alcuni cambiamenti importanti e non previsti ad inizio anno. Dettati forse dalla fine di un ciclo e dalla fame di vittorie, giocatori forse spremuti come pompelmi che hanno dato il massimo e adesso non potevano dare di più. Beh, non si sa con certezza, ciò che è certo è cambio in panchina, Mathew Repo ha rassegnato le dimissioni come allenatore perchè già un anno fa lo aveva manifestato ma la presidenza ha manifestato in lui quella benevolenza che si concede solo ai più meritevoli. L'autore della storica promozione dalla IX serie all'VIII non poteva essere mandato via, e così gli è stato chiesto di iniziare un nuovo percorso formare i giocatori e gli allenatori del domani. Il suo compito è fornire l'esperienza che manca e dare consigli come allenatore in seconda di quel suo giocatore Marzal Rivas che è divenuto ora il nuovo tecnico. Rivas all'esordio ha già riportato una vittoria, ma come insegna il girone d'andata ancora non si può cantare, perchè quattro squadre sono in quattro punti e la retrocessione è a un punto, quindi occhi aperti, da adesso in avanti bisogna fare più punti possibili.
Hartman e Sillasvuo hanno salutato i compagni, chi con un sorriso per i traguardi raggiunti e magari un arrivederci e chi con qualche rimpianto per ciò che non è stato e che poteva essere. E' il calcio. Al loro posto sono giunti Roger Rogersson, Thorbjörn Tranell, Cristóvão Furacão, Assim Mamdouh Al-Shukaily, giovani di belle speranze e talento che dovranno sostituire le guardie che a fine anno lasceranno il calcio e non far rimpiangere chi invece è stato ceduto. Assim Mamdouh Al-Shukaily è il primo giocatore medio orientale che è giunto nella nostra squadra, originario dell'Oman, speriamo che porti l'esperienza che serve.
Tutte le News
Si riaccende la speranza nel cuore dei tifosi. 01/11/2013 4:10 pm 
Giornata afosa al Paradise Arena, dove 12000 spettatori sono giunti per sostenere i propri beniamini, la terna arbitrale: Emiel Berkien,Mirko Lumini e Jon de Hooge. I padroni di casa schierano un 4-5-1:Dârlă,Wesselius,Björkholm,Grootveld,Di Irio,Morais,Lönnroth,Buscemi,Beel,Lehmann,Karlund. Gli ospiti rispondono con un 3-4-3: Boldrini,Aspening,Postel,N'Doye,Monchiero,Forestier,Madeira,Athinis,Bolão,Noriega,Tapia.

Paradise cercherà di fare dell'attacco centrale la sua arma vincente contro la capacità d'improvvisare degli uomini del Real. Trascorsi 20 minuti, Paradise ha un'occasione per passare in vantaggio, ma Karlund spreca tutto ciccando il pallone. Lönnroth sfiora il vantaggio per paradise al 24° dopo uno scatto a tagliare centralmente la difesa avversaria e ricevuto il pallone in maniera millimetrica, calcia di poco a lato. Gli ospiti sembrano distratti nella fase difensiva centrale, fortunatamente per loro, il tentativo di Björkholm viene respinto da Boldrini, che salva così almeno il pareggio. Al 39° l'arbitro è costretto a far ripetere un calcio di punizione in seguito al mancato rispetto della distanza da parte di Noriega, che viene ammonito. Grande azione in velocità di Athinis al 40°, altruista e rapido nel servire un assist al bacio per Tapia, che non può sbagliare: 0-1. Azione in contropiede per il Real al 43°, passaggio filtrante per Forestier e presa in controtempo la difesa su un aborto di fuorigioco ha troppa fretta di concludere e così il tiro si spegne sul fondo. Inguardabile! La prima metà di gara si conclude sul parziale di 0-1, la ripresa si apre con alcuni cambi, ma è subito Paradise a rendersi pericoloso e a pareggiare. Morais si invola sulla fascia sinistra e, dopo aver fintato il cross, converge e piazza un piattone sul primo palo di un non incolpevole Boldrini. Il missile dalla lunghissima distanza di Morais si stampa sull'incrocio dei pali, ma che bomba, ragazzi! Errore ingenuo di Beel che ferma con un fallaccio l'avversario subito fuori dall'area di rigore, la punizione viene sprecata dal Real. Lönnroth riceve sulla destra, fa fuori il suo marcatore e spara una cannonata che viene però respinta dalla traversa. Sul finire del match, la risposta del Real con un'incursione palla al piede di Aspening, doppio passo e salta il difensore per siglare il definitivo 1-2. Tra i migliori per i padroni di casa spicca Aleksanteri Karlund, tra i flop Sanel Di Irio, mentre per gli ospiti Santiago Noriega e tra i flop Erotokritos Athinis.
Tutte le News
Quintana raggiunge i 100 gol in carriera. 01/11/2013 3:51 pm 
Pablo Alejandro Quintana con la doppietta contro il Fuoco amico raggiunge l'ambita meta dei 100 gol in carriera, in un campionato professionistico. La società è orgogliosa e soddisfatta dei risultati raggiunti con il proprio attaccante.
Tutte le News
 
Pages : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62