Puoi aggiungere un testo qui (3) Puoi aggiungere un testo qui (4)  


  Home
  News



  Chi siamo
 Storia
 Squadra
 Stemmi Storici
  Kits
  Kits Storici
  Tifosi & Stadio
  Il mercato
  Gli Sponsor
  Albo d'Oro
  Record
  Bacheca Trofei
  Leggende
  Hall Of Fame



  Classifica
  Calendario
  Marcatori



  Libro degli ospiti
  Gemellaggi
  Vota il sito
Nella giornata di ieri giunge la clamorosa notizia... Esonerato Repo. 24/10/2013 11:33 pm 
Purtroppo era nell'aria la notizie, già lo stesso allenatore aveva manifestato il suo malcontento per la situazione, per via del deludente anno, e in questa stagione il trend non è cambiato. Si dice che la società in comune accordo con il tecnico abbiano deciso per una separazione pacifica. Infatti, non si parla nè di esonero e nè di dimissioni ma è stato modificato il contratto, infatti, la società ha manifestato la sua più grande soddisfazione nei confronti del tecnico, ma quando un ciclo finisce resta da fare ben poca cosa. Repo tuttavia rimarrà in società, sarà l'allenatore in seconda del nuovo mister presentato oggi, Marzal Rivas. Il quale sarà anche giocatore e allenatore, Repo gli trasmetterà la sua esperienza e Rivas da oggi in poi dovrà cercare di mantenere uniti i propri compagni. Già la partita di sabato lo metterà alla prova, ci sarà da faticare.
Tutte le News
Pablo Javier Hartman lascia la squadra... Dopo due stagioni e mezza! 22/10/2013 11:05 pm 
Il ragazzo lascia l'F. C. Real Star, dopo aver collezionato 35 presenze in campionato e segnando 9 gol con la maglia giallo-blu. Non si può dire che abbia lasciato il segno, se non per le cifre con le quali è stato acquistato e ceduto, un investimento importante che ha reso meno delle aspettative, ma ha segnato sempre dei gol importanti, forse è mancata la continuità. I tifosi salutano un professionista, la società dalle note stampa ringrazia il giocatore per il comportamento dentro e fuori dal campo e il mister per le sue prestazioni agonistiche. Il calcio è strano, a volte potrebbero anche ritornare. Fatto sta che questa per il Real è un'annata che sarà comunque ricordata, come l'anno della svolta.
Tutte le News
Un'altra sconfitta inaspettata e il baratro della retrocessione si avvicina. 19/10/2013 4:49 pm 
Cielo coperto ma niente pioggia a The Eagles Arena, gli spettatori sono 14798, la terna:Olivér Dúró,Carmel Twily e Per Frank Bisgaard Jensen. I padroni di casa schierano un 4-3-3:Boldrini,N'Doye,Postel,Aspening,Ługiewicz,Heuze,Forestier,Athinis,Quintana,Hartman,Tapia. Paradise schiera un 4-5-1: Dârlă,Morais,Björkholm,Grootveld,Lehmann,Wesselius,Lönnroth,Buscemi,Beel,Di Irio,Karlund.

A quanto pare il Real sta usando il pressing per impedire agli avversari di costruire gioco. L'allenatore di Paradise ordina ai suoi di non curarsi delle fasce e provare a penetrare al centro della difesa avversaria. Il gol che ha permesso a Paradise di portarsi in vantaggio per 0-1, è venuto su calcio di rigore. Björkholm spiazza il portiere e mette in rete. Siamo già al 14°, quando Paradise aumenta il vantaggio grazie alla bella triangolazione che libera Karlund al tiro, tutto solo alla destra del portiere. Lo stadio non fa in tempo a disperarsi, che il risultato è già 0-2. Paradise spreca un'ottima occasione per aumentare il proprio vantaggio, Lönnroth lascia partire un gran tiro dalla destra, ma chiude troppo la traiettoria e la palla sfiora il palo. Gli attacchi centrali sono chiaramente il tema di questa gara per Paradise, dato che anche le palle che arrivano dalle fasce stanno convergendo in quella zona. Si conclude così il primo tempo sul punteggio di 0-2, le due squadre vanno negli spogliatoi, la ripresa si apre con il pressing continuo del Real, oggi in evidente calo di forma. I giocatori di F.C. pressano a tutto campo e spesso riescono a bloccare sul nascere le azioni offensive avversarie.

Tra i migliori per F.C. bisogna senz'altro menzionare Daniel Tapia, una prestazione eccezionale la sua. Erotokritos Athinis è stato proprio una delusione, sicuramente il peggiore del suo team. Il sito internet dei fan di Paradise ha eletto Aleksanteri Karlund come migliore in campo. Chissà che il coach di Paradise non si sia pentito di aver schierato Umberto Morais. La partita è finita 0 - 2. Al rientro negli spogliatoi la squadra ospite viene accolta dagli applausi dei giocatori di casa disposti in due file. Anche il pubblico si alza in piedi per applaudire.
Tutte le News
Un'altra sconfitta, vince Rajamupa. 19/10/2013 4:42 pm 
Piove sul bagnato, 16199 spettatori sono arrivati a The Eagles Arena per la partita e la terna arbitrale:Enrico Ferrario,Kenny Spangberg,Sobiesław Kręcichwost. I padroni di casa schierano un 4-4-2: Boldrini,N'Doye,Postel,Aspening,Cruz Souza,Heuze,Agayof,Forestier,Athinis,Quintana,Hartman. Gli ospiti rispondono con un 3-5-2: Joiner,Tirado Torres,Vernacotola,Munk,Vidošević,Nohynek,Battaglia,Muljačić,Listwan,Monje,Parodi.

La strategia di F.C. prevede un pressing a tutto campo nel tentativo di interrompere le costruzioni offensive dell'avversario. Il Real ha quasi segnato con un rapido contropiede dopo 19 minuti, ma il tiro di Cruz Souza ha fatto la barba al palo. Ancora Real al 32° minuto con un'accelerazione lungo la fascia sinistra da parte di Hartman, la difesa ospite fatica non poco a spazzare via il pallone. Sul cross teso dal corner Aspening tenta la deviazione al volo, ma svirgola, Forestier è pronto e la mette in rete: 1-0. Al 40° Monje brucia sullo scatto il suo diretto marcatore Postel, presentandosi solo davanti al portiere, che supera magistralmente con un delizioso pallonetto: 1-1. Al doppio fischio dell'arbitro: 1-1, la ripresa si apre con alcuni cambi tecnici. La barriera disposta dai padroni di casa sulla punizione di Monje non è stata in grado di contenere il forte tiro che al 66° regala il vantaggio a Rajamupa 1-2. Al 70° Monje riceve un pallone in posizione particolarmente defilata sulla sinistra e prova un'improbabile conclusione che sorvola la traversa di diversi metri, Vidošević chiude la partita, discesa sulla destra, e un bel tiro sotto la traversa, fissa il risultato sull'1-3 mettendo così a tacere i fin qui indomiti tifosi locali.
Il sito internet dei fan di F.C. ha eletto Pablo Javier Hartman come migliore in campo. Chissà che il coach di F.C. non si sia pentito di aver schierato Erotokritos Athinis. Il giocatore più importante per rajamupa è stato senza ombra di dubbio Piero Battaglia. Tim Nohynek non ha offerto una prestazione degna delle sue migliori giornate. La partita è terminata 1 - 3. Le due squadre si radunano a centrocampo per scambiarsi una stretta di mano. I tifosi di entrambe le squadre applaudono la sportività dimostrata.
Tutte le News
La vittoria con Fuoco Amico era un fuoco di paglia, Real battuto dai Bards 19/10/2013 4:06 pm 
Il sole splende e i 29470 spettatori attendono il fischio di inizio, la terna:Gian Paolo Sampirisi,Ettore Ruju,Frants Müürisepp. I padroni di casa schierando un 2-5-3: Marangoni,Hrab,TalayaSlosse,Cravero,Gallo,Gándara,Hithi,Chesterton,Altengamme,Brodolini. Gli ospiti un 4-4-2:Boldrini,N'Doye,Postel,Aspening,Ługiewicz,Heuze,Agayof,Forestier,Athinis,Quintana,Hartman.

La strategia del Real prevede un pressing a tutto campo nel tentativo di interrompere le costruzioni offensive dell'avversario. Aspening è andato molto vicino a portare gli ospiti in vantaggio al 3°, in seguito ad una azione personale dal centro conclusa con un tiro angolato che però Marangoni è riuscito a deviare in angolo. Dopo 32 minuti è stato concesso un calcio di punizione a bards. Anziché tirare direttamente in porta, il tiratore opta per un schema Altengamme riesce a calciare ma, dalla posizione in cui si trova, il massimo che può ottenere è la rimessa dal fondo! Si conclude così il primo tempo sul punteggio di 0 a 0, le due squadre vanno negli spogliatoi a prendere un tè caldo. Visibilmente intimorito dai cori del caloroso pubblico di casa, il direttore di gara concede un discutibilissimo tiro dagli undici metri a bards. Talaya, non sbaglia. Chesterton chiama palla in mezzo all'area e, ricevuto il pallone, colpisce di ginocchio. Palla sporca, ma val bene un altro goal: 2-0. Gándara prova a saltare un difensore sulla fascia sinistra del campo, ma questi non si fa ingannare dalle finte bloccando così sul nascere l'azione di bards. Al 79° minuto bards allunga portandosi sul 3-0, Brodolini recupera palla davanti l'area e a tu per tu con il portiere, lo ha messo a sedere con una finta depositando in rete. Punizione a due fuori area quando siamo giunti al 86° minuto. Per la battuta si avvicinano in tre, ma dopo il tocco iniziale è Brodolini che, senza rincorsa, colpisce d'effetto il pallone, mandandolo millimetricamente sotto l'incrocio dei pali. La partita non regala altro e si conclude sul punteggio di 4-0.

Tra i migliori per bards bisogna senz'altro menzionare Ben Chesterton, una prestazione eccezionale la sua. Paulo Talaya non ha offerto una prestazione degna delle sue migliori giornate. Fra i giocatori di F.C. spicca sicuramente l'operato di Pablo Javier Hartman. Chissà che il coach di F.C. non si sia pentito di aver schierato Erotokritos Athinis. Al rientro negli spogliatoi la squadra ospite viene accolta dagli applausi dei giocatori di casa disposti in due file.
Tutte le News
 
Pages : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62