Puoi aggiungere un testo qui (3) Puoi aggiungere un testo qui (4)  


  Home
  News



  Chi siamo
 Storia
 Squadra
 Stemmi Storici
  Kits
  Kits Storici
  Tifosi & Stadio
  Il mercato
  Gli Sponsor
  Albo d'Oro
  Record
  Bacheca Trofei
  Leggende
  Hall Of Fame



  Classifica
  Calendario
  Marcatori



  Libro degli ospiti
  Gemellaggi
  Vota il sito
Una vittoria che fa sperare in un recupero. 19/10/2013 3:51 pm 
Sono 12941 gli spettatori che sfidano un temporale al The Eagles Arena, la terna arbitrale: Gerko Westers,Loïc Laurens,Niels Milton Houmøller. I padroni di casa schierano un 4-4-2:Boldrini,N'Doye,Postel,Aspening,Ługiewicz,Heuze,Agayof,Rivas,Athinis,Quintana,Hartman. Gli ospiti rispondono con un 2-5-3: Cremin,Damasceno,Verratti,Lamandini,Daudzvārdis,Sarver,Abels,Bonavolontà,Fadale,Bellver,Pickelmann.

La strategia del Real prevede un pressing a tutto campo nel tentativo di interrompere le costruzioni offensive dell'avversario. La partita è ormai costellata di scontri fisici e giocate maschie. Quintana fornisce una grande prestazione, tutta cuore e orgoglio. Aspening, che di solito sull'erba vola, oggi continua a rimanere impantanato sul campo pesante. Al 30° si libra la gioia del pubblico del Real: una sovrapposizione sulla destra di Agayof trova impreparata la difesa, stop e tiro d'esterno sul palo lontano: 1-0! La fluidità del gioco ne risente non poco per il pressing continuo. Sarver entra in area dopo una grande percussione sulla destra, ma il difensore centrale riesce comunque ad anticiparlo e spazza. Il calcio di rigore battuto centrale da Quintana non era certo irresistibile, ma il tuffo in anticipo del portiere ospite fa sì che il pallone entri comunque in porta, 2-0. Su questo parziale le compagini vanno a bere un tè caldo. La ripresa si apre subito con gli ospiti molto aggressivi, Fuoco si sarebbe meritato un gol dopo lo spettacolo offerto sulla sinistra, ma Daudzvārdis non riesce ad arrivare fino in fondo. I giocatori di F.C. sono stati bravissimi a ribaltare subito il gioco mettendo in condizione Athinis di scattare in mezzo per andare a segnare, al 49° . Al 53° il Real allunga ancora portandosi sul 4-0. La difesa si è fatta soffiare il pallone da Quintana che sopraggiungeva dalla fascia sinistra e, arrivato a tu per tu con il portiere, lo ha messo a sedere con una finta deposita in rete. Al 64° gli ospiti si fanno sotto, Lamandini segna il gol della bandiera, ma il Real non smette di attaccare e sigla il 5-1 gran tiro di controbalzo di Hartman che batte Cremin, così si chiude la partita.

Il sito internet dei fan di F.C. ha eletto Pablo Javier Hartman come migliore in campo. Pessima gara per Erotokritos Athinis. Ramon Bellver è stato autore di giocate memorabili, senza dubbio il migliore in campo nelle file di Fuoco. Mariss Daudzvārdis non ha offerto una prestazione degna delle sue migliori giornate.
Tutte le News
I tifosi: 19/10/2013 3:38 pm 
Purtroppo la situazione in casa del Real non è delle migliori, la squadra doveva lottare per un posto a metà classifica, ma le due sconfitte in casa fanno temere al peggio. I tifosi non sono dell'umore di accettare altre battute d'arresto e incitano i propri giocatori a reagire. Giunti a metà del girone si è aperta la finestra di mercato, magari un nuovo acquisto potrebbe dare una spinta in più, intanto si legge da una nota stampa che Hartman è stato messo sul mercato, l'acquisto è stato costoso, ma non ha reso come sperato, si confida nei talenti in rosa in caso di cessione o acquisto di una nuova stella, ma l'attacco resta il problema principale.
Tutte le News
Il presidente Giacomo Agnello: 19/10/2013 3:35 pm 
"Purtroppo è un avvio un po' incerto e dettato da partite che potevamo gestire meglio, ma che alla fine rispetto a quelle svolte lo scorso anno, ho visto una squadra più unita. L'allenatore non si tocca, ma spero di vedere la squadra salva a fine campionato, per il mercato non faremo investimenti, perchè credo che sia buona la squadra e non scordiamo i risultati ottenuti fin qui."
Tutte le News
Non basta Hartman per il pareggio, arriva la beffa! 22/09/2013 7:58 pm 
11072 spettatori sono arrivati all'Arena dei Corvi, la terna arbitrale è composta da Lech Jablonski, Morten Aagesen e Fredrik Skjerping. I padroni di casa schierano un 3-4-3: Resmi, Jadot, Grimaldo, Kozok, Filtenborg, Point, Goding, Raunkjær, Wrażny, Missiaen, Del Rosso.
Gli ospiti rispondono con un 4-4-2: Boldrini, N'Doye, Postel, Aspening, Ługiewicz, Heuze, Agayof, Rivas, Muniello, Quintana, Hartman.

Oggi i giocatori di Corvonero concentreranno i loro sforzi sulle fasce, mentre si sente il ringhio dei giocatori del Real che hanno deciso di difendere a tutto campo sui loro avversari con un pressing asfissiante. Tutti in piedi per applaudire il gol del vantaggio casalingo: il calcio piazzato era forse dubbio, ma la magistrale conclusione di Point va annoverata fra i capolavori balistici di questa stagione: 1-0! Una veloce puntata offensiva lungo la fascia sinistra si è concretizzata nella rete del pari con la conclusione dell'attento Hartman che ripristina il pareggio al 35°. Al 36° il guardalinee sbandiera un fuorigioco a Ługiewicz che, stizzito, calcia via il pallone mandandolo lontano, ammonito. Sull'1-1, si conclude la prima frazione di gioco e la ripresa si apre con i consueti cambi. L'incornata di Piccirilli su un invitante calcio d'angolo è stata respinta dal portiere. Nei paraggi però c'era Jaime Grimaldo, che è riuscito a raccogliere il rimpallo spingendolo in rete per Corvonero: 2-1, dopo 59 minuti. È chiaro che Corvonero sta seguendo le direttive dell'allenatore dato che hanno scelto di attaccare sulle fasce trascurando il centro. F.C. sta attuando del pressing a tutto campo. La fluidità del gioco ne risente non poco. Quando Aksel Raunkjær deve lasciare il campo al 79° per un infortunio, Corvonero deve giocare con un uomo in meno per mancanza di riserve. Nella zona nevralgica del campo Corvonero ha avuto la meglio, controllando il gioco per un buon 55% della frazione.

Il sito internet dei fan di Corvonero ha eletto Hanspeter Jadot come migliore in campo. Chissà che il coach di Corvonero non si sia pentito di aver schierato Renzo Piccirilli. Fra i giocatori di F.C. spicca sicuramente l'operato di Pablo Javier Hartman. Pessima gara per Guillem Muniello. Arriva il fischio finale sul punteggio di 2 a 1. Le squadre si radunano a centrocampo e si stringono la mano, un gesto che fa bene al calcio.
Tutte le News
Alla seconda giornata arriva la prima vittoria. 22/09/2013 7:50 pm 
12356 intirizziti spettatori sono arrivati qui al The Eagles Arena, la terna è composta da Peter Dalsgaard, Blažej Šuchta e Theunis de Zwaan. Gli ospiti schierano un 4-4-2: Boldrini, N'Doye, Postel, Aspening, Calamari, Heuze, Agayof, Forestier, Muniello, Quintana, Hartman. Gli ospiti invece rispondono con un 3-4-3: Lagarinhos, Neff, Montecchi, Olexa, Festorazzi, Camelo, Bernazzani, Casabona, Tomasi, Demirbilek, Arcellone.

La strategia di F.C. prevede un pressing a tutto campo nel tentativo di interrompere le costruzioni offensive dell'avversario. Laziolimpia cercherà di fare pressione sui corridoi laterali per arrivare a rete. Tomasi sbuca tra due avversari sulla fascia destra e lascia partire un missile che però si stampa sul palo esterno, al 6°. Il campo pesante ha reso la partita una vera battaglia, la situazione perfetta per Montecchi. Il Real sembra essere in grado di passare in vantaggio, ma Calamari, che si era smarcato bene sulla destra, non riesce a superare Lagarinhos, che devia il pallone in tuffo. La squadra di casa attacca ripetutamente sulla destra e passa in vantaggio con Forestier al 24°, 1-0. Si conclude così il primo tempo sul punteggio di 1-0, la ripresa si apre con i consueti cambi. Non si registra nulla sino al 73°, calcio di punizione dentro l'area di rigore ospite poteva trasformarsi in un'altra rete ma Lagarinhos ci ha messo una pezza deviando il pallone sopra la traversa. Il Real aumenta il proprio vantaggio quando Quintana, dopo essersi involato sulla sinistra, deposita la sfera alle spalle del portiere ospite: 2-0. Null'altro accade se non alcuni falli davvero duri e con questo risultato si chiude la partita.

Tra i migliori per F.C. bisogna senz'altro menzionare Pablo Alejandro Quintana, una prestazione eccezionale la sua. Chissà che il coach di F.C. non si sia pentito di aver schierato Guillem Muniello. Eugenio Montecchi è stato autore di giocate memorabili, senza dubbio il migliore in campo nelle file di Laziolimpia. Leonardo Festorazzi è stato proprio una delusione, sicuramente il peggiore del suo team. La partita si è conclusa 2 - 0. Si svolge come di consueto il cerimoniale di fairplay, con i giocatori delle due squadre che si scambiano una stretta di mano a centrocampo.
Tutte le News
 
Pages : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62