Puoi aggiungere un testo qui (3) Puoi aggiungere un testo qui (4)  


  Home
  News



  Chi siamo
 Storia
 Squadra
 Stemmi Storici
  Kits
  Kits Storici
  Tifosi & Stadio
  Il mercato
  Gli Sponsor
  Albo d'Oro
  Record
  Bacheca Trofei
  Leggende
  Hall Of Fame



  Classifica
  Calendario
  Marcatori



  Libro degli ospiti
  Gemellaggi
  Vota il sito
Sempre più giù... Il baratro è sempre più nero. 15/02/2015 4:56 pm 
Nello stadio di calcio sono giunti 26274 tifosi, la terna arbitrale è composta da Gianfranco Fucili,Jamie Lassman e Roby Quattrocchi. I padroni di casa schierano un 3-5-2:Gatinara Leñano,Massaux,Lacroix,Boczarski,van der Steege,Panaia,Baroni,Dragović,Rosário,Anthony,Collumberg. Gli ospiti un 3-4-3:Henriod,Aspening,Postel,Avdikos,Heuze,Forestier,Rivière,Urdă,Rogersson,Bolão,Tranell.

Occasione d'oro per Dentro, che può usufruire di un calcio di rigore per portarsi in vantaggio, van der Steege dal dischetto calcia preciso, Boldrini intuisce ma la palla è in rete, al 10°. Azione centrale per la squadra di casa, Massaux riceve, prende la mira, carica il tiro e lascia partire una indegna ciabattata. Il direttore di gara sventola il cartellino giallo a Baroni per via di un brutto intervento da dietro al 28° che costringe Bolão alla resa e subentra Quintana. Questa volta è la traversa a dire no a Lacroix che aveva concluso con una cannonata dopo il buon fraseggio dei compagni nella zona centrale del campo. Si va al riposo sul risultato di 1 a 0.La ripresa si apre con i consueti cambi. Tranell si libera sulla sinistra e si invola tutto solo verso la porta, ma la speranza di pareggiare dei tifosi ospiti si spegne quando il guardalinee alza la bandierina, fuorigioco, al 76°. Massaux prova a saltare Aspening, ma questi non si fa ingannare dalle finte bloccando così sul nascere l'azione. Al 88° leggero contatto tra Massaux e Avdikos che si tuffa in area reclamando un rigore inesistente, ammonito per simulazione. All'88° Postel si ferma per un guaio muscolare, Majidi entra al suo posto. Il vantaggio dei padroni di casa aumenta! Percussione centrale e gran tiro di controbalzo di Boczarski, Henriod è battuto, 2-0. Al 89° Anthony si smarca presentandosi al cospetto di Henriold e sigla il 3-0.

Per dentro... si è messo in luce soprattutto Roberto Panaia: una prestazione molto convincente la sua. Miguel Ángel Anthony evanescente. S'è visto poco e male. Prestazione da dimenticare. F.C. ai raggi x: il miglior giocatore è stato senza dubbio Manuel Rivière. È stata invece pessima la prestazione di Jamshid Majidi. Speriamo tutti, ovviamente, che si tratti di una caduta isolata e che presto il giocatore possa riprendersi da questo periodo di scarsa forma. La partita è finita 3 - 0. Al rientro negli spogliatoi la squadra ospite viene accolta dagli applausi dei giocatori di casa disposti in due file. Anche il pubblico si alza in piedi per applaudire.
Tutte le News
Il Real è in crisi! 15/02/2015 4:43 pm 
Giornata fan-ta-sti-ca per una partita di pallone con 20301 spettatori al The Eagles Arena, la terna arbitrale è composta Américo Domenet,Alik Ryabinin e Diego Héctor Navarro. I padroni di casa schierano un 3-4-3:Henriod,Aspening,Postel,Avdikos,Heuze,Forestier,Rivière,Urdă,Rogersson,Bolão,Tranell.Gli ospiti un 3-5-2:Medina Martín,Prévost,Freghetti,Muqri,Bayer,Mantl,Perroni,Treccani,Băncilă,Cazzola,Allıcan.

Pronti via e subito gol al 9° minuto per Bucatini, Allıcan è il marcatore che riceve un pallone filtrante e freddo insacca. Intorno al 21° Bolão viene smarcato bene con una rapida verticalizzazione a chiusura di una pregevole triangolazione con Tranell. Nonostante la pressione dell'avversario del momento, riesce a calciare con buona potenza e precisione. La palla fa la barba al palo. Accademia! Gli ospiti sprecano una buona occasione per portare a casa la partita al 34°. Il calcio di punizione di Prévost si infrange sulla barriera. Si va al riposo sul risultato di 0 a 1.La ripresa si apre con i consueti cambi. Al 60° Tranell dà vita ad una bella incursione dalla sinistra, salta in velocità Perroni ed effettua uno splendido tiro, ma una parata ancor più bella di Medina gli nega la gioia del gol. Arriva un pallone spiovente e Perroni senza fargli toccare terra si libera agevolmente del marcatore avversario. L'unico problema è che per farlo sembra proprio che abbia palleggiato con la mano, ammonito. Bucatini ha avuto una buona opportunità per attaccare sulla fascia, ma le urla dell'allenatore hanno fatto deviare l'azione verso il centro. Băncilă sigla con un bel tiro al volo sul cross di Muqri lo 0-2. Siamo al 85°, e ci provano ancora tra le file di Bucatini: è Muqri in particolare a liberarsi sulla destra, ma stavolta un difensore ci mette una pezza, salvando i suoi dalla capitolazione.

Uomo partita fra le fila di F.C. è sicuramente Manuel Rivière. Roger Rogersson evanescente. S'è visto poco e male. Prestazione da dimenticare. E non abbiamo dubbi a eleggere il migliore in campo fra i giocatori di Bucatini: splendida partita per İnal Allıcan. Inspiegabile la gara di Antonio Luis Medina Martín: un vero fantasma oggi in campo. La partita si chiude sul punteggio di 0 a 2. Malgrado l'agonismo mostrato in campo, i giocatori delle due squadre si radunano a centrocampo per il consueto cerimoniale di fairplay.
Tutte le News
Altra sconfitta in campionato per il Real. 15/02/2015 4:21 pm 
21420 sono i tifosi al LAZIO-WON Arena, la terna è composta da Aharon Danelyan,Rodolphe Riederer e Pedro Raduà. LAZIO-WON si schiera con un 3-5-2:Hegyháti,Pesce,Nuvoli,Pyka,Világi,Dullaerts,Muzyka,Cavedagna,Zagni,Raskila,Barbon.Gli ospiti un 3-4-3:Henriod,Aspening,Postel,Avdikos,Heuze,Forestier,Rivière,Urdă,Rogersson,Bolão,Tranell.

Al 25° i padroni di casa usufruiscono di una punizione dal limite, geniale conclusione Pyka, ma la palla ha fatto solo la barba al palo. Il direttore di gara sventola il cartellino giallo a Aspening, protagonista di un brutto intervento da dietro al 28°. Al 37° Világi si è mangiato un'ottima occasione per portare in vantaggio LAZIO-WON, trovatosi clamorosamente solo all'altezza del dischetto del rigore dopo un passaggio filtrante, ha svirgolato malamente il pallone che si è spento lontanissimo dalla porta difesa da Henriod. Si va al riposo sul risultato di 0 a 0.

Al 72° gol dei padroni di casa, accompagnato da un boato dello stadio, destro violento di Cavedagna, che da posizione centrale ha trovato l'angolo basso sul secondo palo. "Sei peggio di Byron Moreno!", si sente urlare dalle tribune ed effettivamente pare molto opinabile il giallo con il quale viene punito all'87° Muzyka, per il suo intervento in scivolata su Heuze. All'87° Nuvoli lascia il campo dopo un violento scontro di gioco, entra Campigli. Buona iniziativa di Rogersson sul fronte destro dell'attacco ospite. Il suo movimento a smarcarsi elude il controllo del diretto marcatore, e un triangolo ravvicinato con Tranell gli permette di trovarsi a tu per tu con Hegyháti. Il controllo di palla è però approssimativo e permette all'estremo difensore in uscita di abbrancare il pallone con un guizzo da rapace. Tranell tenta di negare di aver trattenuto l'avversario, peccato che il brandello di maglietta che spunta dalla sua mano renda quanto meno ridicola la sua pantomima.

Per LAZIO-WON si è messo in luce soprattutto Pavlo Muzyka: una prestazione molto convincente la sua. Gaetano Barbon ci è parso in pessima forma. I tifosi non hanno certo gradito la prestazione scandalosa fornita oggi. E non abbiamo dubbi a eleggere il migliore in campo fra i giocatori di F.C.: splendida partita per Manuel Rivière. Inspiegabile la gara di Roger Rogersson: un vero fantasma oggi in campo. La partita si è conclusa 1 - 0. Si svolge come di consueto il cerimoniale di fairplay, con i giocatori delle due squadre che si scambiano una stretta di mano a centrocampo.
Tutte le News
Finisce la storia in coppa del nonno contro gli scappati: 1-2 15/02/2015 4:07 pm 
Sono 2952 i tifosi che assisteranno a questa partita, al The Eagles Arena, la terna arbitrale è composta Jean-Noël Van Doorslaar,Alec Mühlhaus e Kalasanty Sałek. I padroni di casa schierano un 4-4-2:Boldrini,Cruz Souza,Bonavita,Sorte,Ługiewicz,Rooney,Majidi,Deregibus,Athinis,Quintana,Muskała.Gli ospiti un 2-5-3:Galtarossa,Petitto,Bisceglia,Iannantuoni,Zucchetti,Onesto,Tomea,Grison,Sandoli,Dall'Acqua,Quintarelli.

Pronti via e subito gli ospiti cercano il vantaggio al 13° con Iannantuoni che irrompe sulla destra ma si allunga troppo la palla e Boldrini, in uscita, lo anticipa. Majidi ad ogni tocco dà prova di essere un Maestro con la sua tecnica straordinaria. Zucchetti scuote la testa e si avvicina a bordo campo tenendosi la parte posteriore della coscia con la mano sinistra e subentra Mazzotta, al 21°. Al 26° il Real si porta in vantaggio, in seguito a un pessimo movimento difensivo sulla destra che libera Muskała che a tu per tu con il portiere non sbaglia, 1-0. Al 37° Sandoli si scontra violentemente con Deregibus nel tentativo di recuperare una palla persa, ma stringe i denti e continua. Il primo tempo si chiude sul risultato di 1-0, la ripresa si apre con i consueti cambi. Bonavita dà tutto come al solito, ma il caldo di oggi lo ha stremato completamente. Ci stava il rosso per Deregibus per un'entrata scomposta a piedi uniti sulle caviglie di un avversario, solo giallo per lui al 59°. Il gol degli ospiti è arrivato grazie ad un'improvvisa percussione centrale di Sandoli, al 68°, 1-1. Al 69° Onesto tenta una rabona spettacolare lisciando clamorosamente la palla, ma la sua mossa manda completamente fuori tempo il terzino destro avversario e gli spalanca la porta per il piattone che vale l'1-2. Null'altro regala il match e si chiude così.

Per F.C. si è messo in luce soprattutto Jamshid Majidi: una prestazione molto convincente la sua. Inspiegabile la gara di Giovanni Deregibus: un vero fantasma oggi in campo. E non abbiamo dubbi a eleggere il migliore in campo fra i giocatori di Scappati: splendida partita per Sergio Iannantuoni. Carlo Galtarossa ci è parso in pessima forma. I tifosi non hanno certo gradito la prestazione scandalosa fornita oggi. La partita è terminata 1 - 2. Le due squadre si radunano a centrocampo per scambiarsi una stretta di mano. Entrambe le tifoserie applaudono la sportività dimostrata.
Tutte le News
Aspening: "Siamo soddisfatti per quanto abbiamo fatto sino ad ora" 15/02/2015 3:51 pm 
"Si legge la soddisfazione nelle parole del Capitano Ola Aspening, certo sono contenti per essere giunti lontano in coppa, seppure la coppa fosse quella del premio di consolazione e della categoria D. Però mai come quest'anno si erano spinti avanti. Al di là di questo ciò che conta di più per il morale è la vittoria giunta nell'ultima giornata giocata. Un 4-0 convincente con Villavecchia che ha dato morale e respiro ad una classifica fredda. Il gioco ancora non è dei migliori, le gambe tremano dinanzi agli avversari e i passaggi sono sbagliati. Per non parlare della finalizzazione, il buon Roger ha corso e ha combattuto come un leone, ma la sua doppietta dopo mesi di digiuno fa sperare. Preoccupa, invece il digiuno di Bolao eroe due stagioni fa e poi lo scorso anno trascorso in anonimato. Mentre ci ha abituato tra alti e bassi Tranell che con Quintana condividono la stessa parabola di delusioni e successi, protagonisti lo scorso anno e anonimi in questa stagione. La storia però insegna che per il Real si fatica sempre al secondo anno più del primo, varrà anche quest'anno?"
Tutte le News
 
Pages : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62