Puoi aggiungere un testo qui (3) Puoi aggiungere un testo qui (4)  


  Home
  News



  Chi siamo
 Storia
 Squadra
 Stemmi Storici
  Kits
  Kits Storici
  Tifosi & Stadio
  Il mercato
  Gli Sponsor
  Albo d'Oro
  Record
  Bacheca Trofei
  Leggende
  Hall Of Fame



  Classifica
  Calendario
  Marcatori



  Libro degli ospiti
  Gemellaggi
  Vota il sito
Jäpel e Korbekandi delirio in discoteca! 27/05/2012 12:47 am 
In un noto locale di Torino i due difensori del Real Star Adel Korbekandi e Guillaume Jäpel hanno dato spettacolo sotto ogni punto di vista.
La serata secondo i presenti era iniziata nel migliore dei modi con i due calciatori che sono entrati nel locale con l'intento di firmare qualche autografo, dopo aver lasciato i compagni a festeggiare altrove. Poi hanno incominciato a bere e a offrire a tutti gli avventori della nota Discoteca: "No Dance, no party", qualche bella ragazza intorno ai loro colli e musica alta che ha fatto scatenare e andare fuori dai giri i due.

Japel dà il meglio di sè sul cubo con due cubiste, mentre Korbekandi al tavolo attorniato da quattro ragazze e fiumi di alcol, ad un certo punto la serata si evolve. Un giornalista del giornale A tutto Campo si avvicina a Japel per intervistarlo chiedendo se stava festeggiando la vittoria del campionato oppure beveva per dimenticare le sue opache prestazioni. Il ragazzo si è sentito offeso e dicono che abbia risposto prima mandanlo al suo paese e poi "La vittoria è bella, certo, la si festeggia, ma non la sento mia, io ho giocato pochissimo e neanche in campionato. Spero di giocare di più il prossimo anno, ma se non sarà così credo che me ne andrò via". Stizzito il difensore scende dal cubo e fa per andarsene, ma l'inopportuno giornalista prosegue e persegue il più focoso dei due, Korbekandi. Il quale alla sua domanda: "Ti senti un leone oggi, ma perchè in campo non mostri le unghie e i denti?", il difensore roccioso che ancora non comprende bene la nostra lingua capisce subito la provocazione e sferra un gancio destro al giornalista che stramazza al suolo e lui: "Gioco poco, anche fuori ruolo, io me ne vado, oggi non festeggio nulla". Poche parole in un italiano striminzito, che sono giunte in tarda notte alla sede della società, anche perchè poi tutto è degenerato in un delirio generale che ha portato ad una mega rissa.

La società si è detta amareggiata, ha punito multando i due giocatori che sono stati inviati subito in vacanza, in attesa di prendere una decisione a riguardo, soprattutto che alcune ore prima lo stesso presidente aveva affermato che nessuno aveva detto una parola fuori posto, ma questa volta forse hanno sparlato di più gli alcolici e il disturbatore sportivo. Vedremo l'evolversi della vicenda.
Tutte le News
Vittoria! 26/05/2012 7:00 pm 


Il Real Star è campione nella Decima Serie per la quarta volta! Immortalati nella foto giocatori e dirigenti in un momento di giubilo.


Mathew Repo: "Sono felicissimo, questa vittoria è tutta merito dei ragazzi, io li ho guidati, ma sono stati loro a scendere in campo con grinta, cuore e polmoni. Hanno dato di tutto, abbiamo corso di più e non ci siamo arresi neanche dopo una sconfitta e quando tutto sembrava riaperto. Siamo stati bravi a mantenere la testa della classifica dall'inizio alla fine, la potevamo già chiudere e nessuno avrebbe detto nulla, ma siamo stati più bravi a non perderla quando le cose sono andate male. Non so cosa mi aspetto dal domani, al momento godiamoci questo trofeo e poi guarderemo il futuro con occhi diversi."
Tutte le News
Vipers Team 1 - 4 F.C. Real Star... La promozione arriva all'ultima giornata. 26/05/2012 6:05 pm 
Le minacciose nubi non hanno intimorito i 4913 spettatori che sono assiepati sugli spalti del vipers team Arena per l'ultima di campionato. I padroni di casa scendono in campo con una 4-4-2: Venditti, Lacatena, Audino, Da Pos, Lurdo, Izzo, Faccenda, Ballarin, Dibilio, Astengo, Fiumi. Gli ospiti rispondono con uno strategico 4-4-2: Boldrini, Meschini, Aspening, Postel, Ługiewicz, Tavares, Agayof, Forestier, Rynkowski, Siilasvuo, Campellone.

A freddo con un doppio passo Izzo supera agilmente il suo diretto avversario e dalla linea di fondo mette al centro un cross millimetrico per Nicola Fiumi che insacca facilmente per l'1-0, applausi per Izzo. Il Real non si abbatte e al 34° pareggia con Forestier che si incunea fra le maglie della difesa centrale e segna con un piattone a girare. Al 35° il Real preme insistentemente sulla fascia destra e alla fine riesce a passare in vantaggio con Rynkowski, che aggiunge una degna conclusione alla splendida manovra. Sull'1-2 si conclude la prima frazione di gara, la ripresa si apre con i consueti cambi.
Siilasvuo riesce a controllare un passaggio filtrante all'interno dell'area avversaria e poi è un giochetto per lui segnare. Dopo questo gol dalle tribune partono sonori, impietosi fischi. Al 58° Santiago Noriega deve lasciare il campo per un infortunio al ginocchio e speriamo che non sia nulla di grave, al suo posto entra Guillem Muniello. Ottenuta una punizione da difficile posizione, il Real prova uno schema, Tavares calcia in area, proprio davanti al portiere. La difesa però è in buona posizione e non ha lasciato spazi per concludere a rete. Al 71° Siilasvuo riesce a tirare da posizione centrale, ma il portiere blocca a terra con sicurezza. Dopo 80 minuti un rapido scambio al centro dell'area di rigore si conclude con un bel passaggio filtrante per Siilasvuo che sigla il gol del definitivo 1-4. Che classe! Intuizione geniale di Rivas che al 83° pesca Aspening solo al centro dell'area, il tiro però è da dimenticare, finisce alto sulla traversa. La partita non regala altre emozioni, ma regala al Real Star e ai suoi tifosi la promozione in IX serie.
Tra i migliori per i padroni di casa spicca Nicola Fiumi e tra i flop Matteo Venditti, mentre per gli ospiti tra i migliori Ola Aspening e tra i flop Guilherme Tavares. Malgrado l'agonismo mostrato in campo, i giocatori delle due squadre si radunano a centrocampo per il consueto cerimoniale di fairplay.
Tutte le News
Intervista a Campellone: 26/05/2012 5:49 pm 
Giornalista della Voce dello Sport: "Martin come ti senti? Hai raggiunto il tuo compagno di squadra e a un passo dalla possibilità di coronarti capocannoniere della stagione e della squadra, superando un mostro sacro come Tsopakis."

Campellone: "E' claro che sono mui contento di questo risultato, ma prima di tutto per la squadra e per i miei compagni, mes amigos che meritano di festeggiare la promozione. Poi sono mui contento per me, per aver siglato una dopieta davvero excezionale, sono felice è il mio 18° gol in questo campionato."

Giornalista: "Credete che non ci saranno sorprese?"

Campellone: "Lo spero, lo spero perchè dopo la passata stagione dove magari l'ambientazione e il nuovo mundo in cui sono arrivato, non mi ha permesso di dare il massimo, ma quest'anno sia io che Joel stiamo facendo molto bene, quasi venti gol a testa, oggi lui non ha potuto giocare, ma dalla prossima spero che faremo tanti gol per raggiungere la promozione e magari anche la classifica marcatori. Grazie e arrivederci."
Tutte le News
Un 5-0 al Friuli Accademy per la storia.... 19/05/2012 4:27 pm 
Quasi il tutto esaurito al The Eagles Arena per l'ultima di campionato, 16041 sono i tifosi presenti per sostenere i loro beniamini che scendono in campo con una 4-4-2 con:Boldrini, Meschini, Aspening, Postel, Ługiewicz, Tavares, Agayof, Forestier, Rynkowski, Noriega, Campellone.
Gli ospiti rispondono con un offensivo 4-3-3 con:Tinfena, Di Tizio, Vender, Kiskó, Indri, Baiocchi, Del Genio, Meppo, Mura, Banzato, Bojak.

Subito sono gli ospiti che si rendono pericolosi, infatti, possono andare in vantaggio al 28° con Vender che irrompe sulla destra ma si allunga troppo la palla e Boldrini, in uscita, lo anticipa. Al 30° si libra la gioia del pubblico di casa, una sovrapposizione sulla destra di Santiago Noriega trova impreparata la difesa ospite. Stop e tiro d'esterno sul palo lontano: 1-0! Qualche minuto più tardi è Campellone che incrementa il vantaggio, con un preciso tiro al volo su cross di Tavares che lascia di sasso il portiere. Uno scatenato Campellone sigla il 3-0 dopo che ha superato il suo diretto avversario sulla destr, entra in area e con un siluro piega le mani del portiere. La struttura dell'incontro ha cominciato a cambiare, il così decide di ripiegare ed aspettare gli avversari. Accademy avrebbe potuto segnare in contropiede al 44°, ma il tiro di Del Genio dalla sinistra ha mancato lo specchio della porta. Un minuto più tardi la risposta Agayof, il suo tiro insidioso dalla sinistra termina di pochissimo a lato. Sul parziale di 3-0 si conclude il primo tempo, la ripresa si apre con i soliti cambi. Pronti via e ancora il Real a segnare, azione sull'arco sinistro del fronte offensivo e conclusione di prima da parte di Noriega, sul finire della partita una percussione centrale di Tavares pallonetto a scavalcare due difensori e gran tiro di controbalzo di Yavuk che batte Tinfena, 5-0 e gol all'esordio in campionato per il turco. Con questo risultato si chiude la partita che ha visto dominare una sola squadra, adesso la prossima fuori dalle proprie mura potrà regalare la gioia della promozione.
Il sito internet dei fan del Real ha eletto Marzal Rivas come migliore in campo e Guilherme Tavares tra i peggiori. Mentre per gli ospiti Giovanni Baiocchi è stato autore di giocate memorabili, invece, è stata pessima la gara di Egon Tinfena. Malgrado l'agonismo mostrato in campo, i giocatori delle due squadre si radunano a centrocampo per il consueto cerimoniale di fairplay.
Tutte le News
 
Pages : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62