Puoi aggiungere un testo qui (3) Puoi aggiungere un testo qui (4)  


  Home
  News



  Chi siamo
 Storia
 Squadra
 Stemmi Storici
  Kits
  Kits Storici
  Tifosi & Stadio
  Il mercato
  Gli Sponsor
  Albo d'Oro
  Record
  Bacheca Trofei
  Leggende
  Hall Of Fame



  Classifica
  Calendario
  Marcatori



  Libro degli ospiti
  Gemellaggi
  Vota il sito
In casa il Real sorride: 19/01/2014 12:10 am 
Al The Eagles Arena sono giunti 15.048 spettatori, la terna arbitrale Alfredo Carballo,Jaimy Senders e Benny Gillbom. Il Real schiera un 3-4-3:Henriod,Aspening,Postel,Avdikos,Heuze,Tranell,Forestier,Athinis,Quintana,Bolão,Tapia.
Gli ospiti un 4-4-2:Romero,Deidda,Costache,Danton,Rosa Cruz,Anderstål,Fernandes,Cardozo,Căpăţînă,Borgell,Figueroa.

Parecchi giocatori sembrano soffrire il caldo e sono in continuazione disorientati dalle meravigliose giocate di Figueroa, ma a segnare è il Real! La rete porta la firma di Aspening, il suo taglio sulla sinistra è stato premiato da un assist che l'ha liberato da solo davanti alla porta, nulla da fare per l'estremo difensore. Si va al riposo sul risultato di 1 -0, un tempo privo di grandi emozioni, la ripresa si apre con i consueti cambi.
Pazzesca progressione di Borgell, che è scappato a tre difensori avversari regalando a Figueroa un gol facile facile, al 50°. Al 59° ancora Taz con Căpăţînă che, trovatosi smarcato, tenta la conclusione dal limite che fa la barba al palo. La squadra di casa si porta in vantaggio dopo un bellissimo uno-due sulla sinistra: liberato dentro l'area di rigore, Monchiero ha battuto il portiere con un preciso rasoterra, al 72°. Postel dà tutto come al solito, ma il caldo di oggi lo ha stremato completamente.

Un Pablo Alejandro Quintana a tratti esaltante ha deliziato i tifosi di F.C.. Non abbiamo difficoltà a eleggerlo uomo-partita. Inspiegabile la gara di Aimo Monchiero: un vero fantasma oggi in campo. A.C. Taz ai raggi x: il miglior giocatore è stato senza dubbio Mats Borgell. È stata invece pessima la prestazione di Leonidas Romero. Speriamo tutti, ovviamente, che si tratti di una caduta isolata e che presto il giocatore possa riprendersi da questo periodo di scarsa forma. Arriva il fischio finale sul punteggio di 2 a 1. Le squadre si radunano a centrocampo e si stringono la mano, un gesto che fa bene al calcio.
Tutte le News
Esordio amaro per il Real Star contro Lazio Olimpia 18/01/2014 11:46 pm 
15.111 spettatori sono giunti all'Olimpia stadium, la terna arbitrale è composta da Ferdinand Fraß,Antonio Zambrano e Ignacio Jerez. La Lazio schiera un 3-4-3:Lagarinhos,Montecchi,Olexa,Neff,Festorazzi,Busa,Dzierżanowski,Panyshev,Demirbilek,Tomasi,Arcellone. Il Real risponde con un 3-4-3:Henriod,Aspening,Postel,Avdikos,Heuze,Tranell,Forestier,Athinis,Quintana,Bolão,Tapia.

Al 6° i tifosi della Lazio esultano per il gol di Arcellone, che da posizione centrale ha trovato l'angolo basso sul secondo palo. Aspening non ci sta a perdere, recupera palla in tackle, si invola verso la porta, resistendo alla carica di tre difensori, che nulla possono contro il suo potente tiro che finisce in rete. Risponde subito con una pessima conclusione Dzierżanowski di gran lunga sopra la traversa. Su corner pennellato da Quintana per Bolão, l'attaccante incorna e segna il vantaggio. Il Real è nel suo momento migliore, infatti, Forestier sradica dai piedi di Busa un pallone a limite dell'area e conclude immediatamente con il destro per l'1-3. Al 34° ancora Real, Tranell si libera sulla destra, ma un difensore ci mette una pezza. Al 37° Arcellone che dal vertice destro dell'area piccola incrocia bene e beffa il portiere con una spaccata sul primo palo. Il primo tempo si chiude sul risultato di 2 - 3, la ripresa si apre con i consueti cambi.
La lazio pareggia subito con un destro violento di Neff dal limite dell'area. Dzierżanowski, si libera benissimo nel cuore della difesa ospite e fa secco Henriod con un preciso pallonetto, 4-3. Gli ospiti continuano a crederci, all'86°, Postel tira dal limite, ma angola troppo. Licitra si fa trovare pronto al centro, riceve e subito cerca l'angolo della porta... ma trova la circonferenza del palo

Laziolimpia ai raggi x: il miglior giocatore è stato senza dubbio Sait Demirbilek. Mirko Licitra avrà gli incubi stanotte. Ha giocato un calcio davvero opaco. Per F.C. si è messo in luce soprattutto Pablo Alejandro Quintana: una prestazione molto convincente la sua. Aimo Monchiero ci è parso in pessima forma. I tifosi non hanno certo gradito la prestazione scandalosa fornita oggi. La partita è finita 4 - 3. Al rientro negli spogliatoi la squadra ospite viene accolta dagli applausi dei giocatori di casa disposti in due file. Anche il pubblico si alza in piedi per applaudire.
Tutte le News
Le Aspettative di Rivas: 18/01/2014 11:24 pm 
"Non voglio fare proclami, ne abbiamo fatti troppi gli anni passati, e le cose non sono andate bene, o come ci aspettavamo. Non è neanche scaramanzia, ma solo un discorso di lealtà verso i miei compagni e verso i tifosi. Questa è per me la prima stagione da tecnico e spero che Repo mi starà vicino, abbiamo un'idea di squadra e abbiamo dei nuovi membri, adesso credo che abbiamo raggiunto una certa maturazione e potremo puntare anche su un reparto giovanile meglio organizzato rispetto le scorse stagioni. Tuttavia, vedremo di fare il meglio per ottenere una salvezza sicura e se dovesse arrivare qualcosa di più sarà bene. Sono soddisfatto della partita di coppa, certo è sempre una sconfitta, ma è stata molto equilibrata e per un niente non siamo passati, quindi spero di vedere la stessa grinta in campionato".
Tutte le News
Una sconfitta di misura nel turno ad eliminazione di coppa Italia 25/12/2013 4:43 pm 
Sono giunti 19.435 spettatori al The Eagles Arena, la terna arbitrale è costituita da Matteo Borin, Gustaf Meisolle e Adrian Andrei. I padroni di casa schierano un 3-4-3: Henriod,Aspening,Postel,Avdikos,Heuze,Tranell,Forestier,Athinis,Quintana,Bolão,Tapia.
Gli ospiti invece con un 3-5-2: Lodato,Fandella,Brigati,Berthe,Cavressi,Noveri,Cascino,Mercuri,De Felice,Triki,Kopita.

Triki si porta verso il vertice destro dell'area grande, si gira e tira una sassata che il portiere può solamente sfiorare, subito in vantaggio gli ospiti. Kopita si libera sulla destra, ma stavolta Avdikos ci mette una pezza, salvando i suoi dalla capitolazione. Il primo tempo si chiude sul risultato di 0 - 1, la ripresa si apre ancora con gli ospiti indiavolati e il Real ancora dormiente e nervoso. Cascino è andato vicino al gol quando, completamente solo davanti al portiere Henriod, ha tentato un pallonetto colpendo in pieno la traversa. Pareggio raggiunto dal Real al 60°, Aspening si allarga sulla sinistra e lascia partire un missile mancino dal vertice dell'area che si insacca fra palo e portiere. Il Real si porta in vantaggio 2-1 al 64°, il traversone dalla sinistra di Quintana ha assunto una parabola stranissima che ha scavalcato il portiere infilandosi sul palo più lontano. Cascino scende indisturbato sulla destra e con un rapido tocco verso il centro serve un compagno che gli restituisce immediatamente il pallone in profondità, smarcandolo a tu per tu con Boldrini, tocco sotto e palla che pizzica il palo prima di finire in rete! La situazione non è certo facile, e nessuna delle due squadre sembra in grado di portarsi in vantaggio. Nonostante tutto, Henriod non si lascia prendere dal nervosismo e al 76° anticipa sulla linea Cascino, pronto a deviare la palla in rete. I minuti regolamentari si chiudono sul pareggio e la squadra va all'extra-time. Noveri al 93° stava per regalare un gol al Real con un'avventata deviazione di testa al 104°, ma nulla di fatto il portiere para. Cascino, tagliando da sinistra, è stato a un soffio dal portare in vantaggio Neruda, ma una gran parata di Henriod gli nega la gioia del gol. Al 105°, sovrapposizione centrale di Triki, controllo al volo e conclusione di collo pieno diretta in porta, imprendibile per il portiere, 2-3. Il Golden Goal segna la fine della partita, tra i Top per il Real Pablo Alejandro Quintana e tra i flop Erotokritos Athinis, mentre per gli ospiti Moritz Kopita e tra i flop Orazio Cavressi.
Tutte le News
Il Presidente: 25/12/2013 4:15 pm 
"Se sono soddisfatto? Beh, se si guarda la classifica dopo due stagioni in questa serie ci siamo riconfermati e quindi il quarto posto è una grande soddisfazione, soprattutto se poi sempre guardando la classifica e i punti, il terzo è rimasto a due solo distanze. Però se si guarda l'intera stagione beh, non lo sono o meglio non posso dire di esserlo, Repo ha dovuto lasciare il posto di allenatore, Rivas, ha preso la squadra in corso e alla fine insieme hanno concluso al meglio questa stagione. L'anno prossimo non so che stagione sarà a dire il vero in queste ultime due credevo che avremmo fatto meglio del primo anno visto che al primo abbiamo lottato per la promozione e in queste due stagioni abbiamo faticato molto. Tuttavia, si sa che riconfermarsi è sempre difficile, quindi, noi dobbiamo ripartire da zero, ci hanno lasciato diversi giocatori e altri sono in lista per il trasferimento. E' un dispiacere per chi se ne va e per noi cedere, ma in una società che deve crescere servono soldi e giocatori motivati e in grado di fare il salto di qualità. Stiamo lavorando per questo e senza fare grandi investimenti vedremo di puntare a degli obiettivi mirati."
Tutte le News
 
Pages : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62