12 Settembre 2006: La storia ha inizio...
   ** Che partita in Coppa Mediterraneo, 3 goal in 7': 3-1 al Sauro. Avanti!**
Serie VI.707
 
Grifo's Menu



Home Page
GuestBook
Area Tecnica

NEWS !
Generale
Mercato
Serie VI.707

COPPE
Squadra
LITTLE GRIFO

Primavera
Campionato
Area Supporter

Stadio
Tifosi
Gemellaggi
Varie

Official Shop
Multimedia
Statistiche
Archivio

Stagioni Precedenti
Trofei


Ingranata la marcia giusta 2014-08-25 10:21:13 
Grande partita sconfitti i siciliani 2-1

Gran Grifo finalmente e gran partita. Juvesicula forte della vittoria nell'ultima del precedente campionato al Sauro, non riesce nell'impresa, gioca di rimessa senza mai mettere in difficoltà i Rangers.

Novità in formazione per i Rangers che schierano Palandri centrale di difesa, nonostante acciaccato e Timo Rohling finalmente nel suo ruolo ideale di terzino. Davanti il solo Da Costa con centrocampo a 5, sempre più costante il rendimento di Heinziger.

Pronti via sono i Rangers a fare la partita, al minuto 2 Valentine Da Costa spara un bolide, da fermo che sibila al palo lungo, applausi. Quindi al 15' azione rocambolesca, i Rangers sono favoriti da un rimpallo che mette Rohling nella condizione di colpire tutto solo davanti al portiere ospite ma sbilanciato riesce a calciare il pallone sbatte sul montante. Al minuto 35 si passa con un eurogoal di Timo Rohling che imbeccato da un corridoio laterale, converge e spara a mezz'altezza sul secondo palo: boato al Sauro! Chapau per Timo, Rangers avanti:1-0.

Al riposo così: nella ripresa, al minuto 58 è Marti Heinzinger, che già ha fatto dimenticare Bomberg, l'antipatico, e diventa idolo della TOG con una mossa elegante si libera del diretto avversario, rientra sul suo piede e di sinistro spara un diagonale imprendibile. 2-0... Rangers!

Di lì a poco proprio l'autore del secondo centro uscirà per Galinos, mentre all'89' succede di tutto. Da Costa toccato durissimo deve lasciare il campo in barrella (per lui 3 settimane di stop). Brutta tegola. Poi a una manciata di secondi dal termine, l'arbitro vede solo lui un rigore per gli ospiti che segnano (nonostante Almeida intuisca) dagli undici metri per il definitvo 2-1.

Buon Grifo che finalmente ingrana la marcia giusta e soprattutto cuore e gioco. Bene. Ora si va avanti, con Ammeto in transferta.

Capitolo Allenatore
E' notizia freschissima che la società Grifo Rangers Genoa comunichi a mezzo di comunicato stampa il cambio alla guida tecnica:" LA società Grifo Rangers Genoa comunica di aver rescisso consensualmente il contratto con Juan Carlos Vives, ringraziando lo stesso per l'impegno dimostrato al quale viene espresso il miglior augurio per un proseguio della carriera. Contestualmente si da il benvenuto a William De Neve, alla guida della squadra rossoblu. Auguri al nuovo membro della società"

Parliamone
Stagione nerissima: fuori dalla coppa e a "rischio" campionato 2014-08-20 14:49:06 
Mai così male ad un avvio di stagione. In campionato zero punti. In coppa fuori dalla Uficiale di Settima ora anche da quella delle Alpi

Difficilissimo da spiegare il momento di crisi che sta attraversando la società Grifo Rangers Genoa 2006. Due partite in campionato e due sconfitte, di misura entrambe ed altrettante nelle quali a valori superiori sul campo e sulla carta un bel pugno di mosche ottenuto.

Nella partita di esordio Rangers alla ricerca della vittoria contro la Vomerese con tanto di siparietto di fratellanza prima e dopo la partita tra tifosi rossoblu e napoletani. Tuttavia la partita si mette bene per i Rangers che passano con Galinos, abile a venir servito da uno splendido Dormal che lo illumina al centro dell'area. Peccato che il pareggio arrivi prima al 60' poi al 78' il goal finale che taglia le gambe ai rossoblu e ammutolisce un Sauro gremito.

Tale partita era stata preceduta dal match di Coppa Italia di Settima serie, dove i Rangers venivano sbattuti fuori sempre di misura dopo una partita di pura noia dagli Undici allegri ragazzi morti, vittoriosi sul loro campo per 1-0.

L'incontro di metà settimana vedeva il turno di riparazione in quella che prende il nome di Coppa delle Alpi. Rangers coriacei in trasferta, col Serramenzzana, battuto per 0-3 una brillante partita che faceva ben sperare per il campionato.

Contro Sbocco Rosso, però, altra delusione. I padroni di casa si portano in vantaggio ma nella ripresa un destro imprendibile di Dormal non lascia scampo al portiere di casa prima, poi sono i grifoni sul finale a subire il definitivo 2-1.

Settimana nera che culmina con l'eliminazione dalla Coppa delle Alpi.
Piccolo appunto innanzitutto e doveroso: il Grifo ha sempre giocato in trasferta:SEMPRE. Come mai? Ancora a muso duro contro le illogiche delle nuove regole. Al manager Gozzi non va giù:"Da quando ci siamo lamentati ho trovato sempre bastoni tra le ruota. Siamo sempre fuori casa. Perchè?".

Ieri sera infatti sul campo del Vinigi Te, i Rangers vanno due volte sotto riescono in entrambe le circostanze a riprendere il risultato (Bramanti e Kurda) poi soccombono per un rigore a sfavore sconcertante.

Ora continua il silenzio stampa e si lavora a porta chiuse al Marietto. Sabato arriva la Juvesicula, vecchia conoscenza. Ci sarà da sudare per evitare di chiudere anche il capitolo campionato. VAMOS !!
Parliamone
Nuova stagione, male la prima 2014-08-07 11:59:31 
Con la Coppa di categoria si apre alla stagione 56. Falsa partenza.

I Rangers partono per la nuova stagione con il primo impegno ufficiale, la Coppa di Settima Serie rivisitazione della Coppa Italia. I rossoblu vanno in trasferta ad affrontare Undici Allegri ragazzi morti formazione di pari livello sulla carta così in campo.

Rangers che presentano la nuova formazione, con un rivisitato 4-5-1 che vede Almeida tra i pali, da destra a sinistra in difesa Villar, Pontiroli, Palandri e Kurda, centrocampo con Heinzeger, Dormal e Fletcher, sulle fasce Hallas e Brescia davanti il solo Da Costa.

Degli 11 sono Kurda e Villar i nomi nuovi, con Heinzeger prodotto del mercato.

La partita è una noia mortale, non succede nulla, se non al 42' il goal dei padroni di casa, con una giocata funambolica dell'uomo chiave di "Allegri".

Secondo tempo nel quale i Rangers non effettuano cambi si coprono ma non si rendono mai pericolosi.
Con questa sconfitta ma soprattutto l'eliminazione dalla Coppa Italia di Categoria, si passa con Martedi prossimo a disputare il primo turno di Coppa delle Alpi mini competizione ufficiale Hattrick. Eventualmente in concomitanza di un'altra si spera di no, eliminazione, i Rangers potranno disputare la Coppa Italia di Consolazione. Queste le nuove regole.

Intanto in campionato sabato si parte: tutti al Sauro, per il match valevole per la prima giornata, contro la "bestia nera" dei Rangers: la Vomerese, cuore partenopeo, e quindi festa fraterna, di sport.
Si spera anche di vittoria per i rossoblu. Belli ma sfortunati.

Che campionato sia!
Buon Hattrick a tutti, Vamos Rangers!!
Parliamone
Play-off: si chiude, per il Grifo il cuore non basta 2014-07-29 10:48:10 
Il Chichitita troppo più forte, gran partita dei grifoni ai quali non riesce il colpaccio

Settimana di Pathos rossoblu, allenamenti a porte chiuse e blindati da giovedi mattina. I Rangers si chiudono in sè per cercare di trovare la giusta concentrazione per la difficilissima sfida dei playoff, novità stagionale. Ancora una possibilità per i Rangers di conquistare la Sesta serie. Si va nello stadio del Chichitita, formazione sesta classificata in sesta serie.

Il solito 4-4-2 con qualche cambiamento tattico e pressing a tutto campo. I padroni di casa si schierano con un 4-3-3 poco centrocampo e molta difesa. Di fatto i Rangers sono superiori in attacco e contengono la difesa, ma il centrocampo, nonostante si dica che non conti più come una volta, farà la differenza.

Pronti via, si va. Fase di studio, poi sulle fasce dominano i Rangers. Pressing alto dei rossoblu. Al minuto 28 passano i padroni di casa con un'azione veloce. Il raddoppio arriva per vie centrali, dove sono più forti gli uomini di casa. E' il 32'. Al 44' Bramanti servito da Hallas trova la via del goal: boato TOG in trasferta con 250 unità.

Nella ripresa controlla il Chichitita con i Rangers di rimessa ci provano con Broekman e poi ancora con Bramanti. il goal dei padroni di casa arriva su rigore, abbastanza dubbio. Scorre il minuto numero 70. Poco dopo per i Rangers entrerà Galino per un disperato tentativo di 4-3-3. All'83° Rangers vicini al goal con Da Costa, tutto bello, tiro in bocca al portiere per il bomber francese.
Finisce così, comunque tra gli applausi della TOG.
Il cuore non basta ai Rangers ma per la gente dal DNA Rossoblu, va bene così.

Prossima stagione nuovamente e ancora in Settima.

Vamos Rangers! Vamos a Ganar!
Parliamone
Tutto allo spareggio, brutto finale. 2014-07-22 13:07:35 
Pessimo finale di stagione, con la testa in ferie in quel del Vomero in casa cadono i Grifoni con la Juvesicula. Poi giallo play-off

Rangers pessimi nel finale di stagione. Un campionato condotto alla meraviglia al secondo posto quasi per il 70% della stagione. Poi dalla pesantissima sconfitta con Jesolan tra le mura amiche (2-3 n.d.r.) i grifoni sembrano aver staccato definitivamente la testa, come fossero in vacanza. Sprecano in quel del Vomero un doppio vantaggio (23' Hallas e 25' Fletcher) che avrebbe tramortito una qualsiasi squadra. Non la Vomerese che più volte mette a dura prova la difesa dei rossoblu (grandissima prestazione del portiere Almeida) e poi riesce a raggiungere il pareggio nel finale.

Anche tra le mura amiche nell'ultima di campionato i Rangers steccano e male. Passano al 10' con Matagne poi cedono alla distanza, giocando Pic e sperando di alzare un po' il morale di squadra. La sconfitta invece ha l'effetto contrario ma soprattutto polemica contro il "giallo-playoff". Si era detto infatti che, dalla stagione in corso, la nuova regolamentazione era incentrata sul fatto che le terze affrontassero le quarte classificate per la promozione. Invece la sinfonia è un po' diversa: le terze e quarte affrontano squadre classificatesi rispettivamente seste e quinte nelle serie superiori, in questo caso la Sesta Serie.

Opposta ai Rangers pertanto ecco comparire il Chichitita, formazione ottima di Sesta serie che se perde retrocede, se vince rimane in Serie a discapito dei Rangers che resteranno in Settima.

Polemica pesente nel dopo partita e un Gozzi che non è andato giù leggero. Prima contro i suoi "Pensano di essere già in vacanza almeno dovrebbero avere un po di rispetto per i tifosi e per tutti quelli che lavorano dietro le quinte. Nel ritiro sarà durissima, li metto sotto il torchio per bene". Poi contro la lega - "Ma fumano?".

Le premesse non sono delle migliori soprattutto alla luce del fatto che la preparazione per la partita dell'anno sarà interrotta dalla sfida odierna, amichevole, ma valida per la 1^ Edizione del Campionato Italiano organizzata dal Blascoo. Al Sauro va in scena Grifo vs Cesena.

Qualche contromisura dell'ultim'ora però potrebbe perchè no portare alla svolta stagionale e rimediare a questa attuale brutta figura finale.

Vamos Rangers, ancora!
Parliamone
Rangers, all'inglese. E la corsa continua 2014-07-08 14:24:28 
L'inseguimento a Jesolan continua, fino alla fine. Che si risolva all'ultima battuta?

Si vedrà sentenzia Gozzi a fine partita. I Rangers se la sono giocata alla pari. E' finita con un risultato all'inglese tipico della tradizione e delle radici genoane.

Con il solito 4-4-1-1 e attacco sulle fasce confermatissimo i Rangers riconquistano i tre punti tra le mura amiche, con un 2-0 sull'Esercito delle Scimmie che non demerita ma ormai è retrocesso. Villar va a fare il terzino con Browkman sull'altra fascia. In mezzo Pontiroli e Matagne che la spunta all'ultimo su Palandri. Tutto confermato davanti.

Si va: Da Costa, all'anno finalmente della consacrazione segna il suo 6° centro stagionale con un goal da far spellare le mani negli applausi, riceve va via veloce, zig-zag, salta l'uomo deposita al sette. 1-0 e chapau!

Quindi al 40' uno spento e non attento in fase difensiva Matagne trasforma il rigore concesso ai rossoblu. Nella ripresa un'occasione per parte su entrambe il legno a dire "no". Finisce così ora il match della vita vedrà opposte Vomerese e Grifo Rangers. I primi non possono più permettersi distrazioni dopo la figuraccia 1-3 proprio contro Jesolan. Che la sfida continui!

Vamos Rangers, Vamos a Ganar!
Parliamone
Vince Math, come previsto. Ma gran cuore 2014-06-30 11:18:35 
Nella prima frazione, stoici i grifoni. Poi dilaga la capolista

COn un gran supporto di pubblico i Rangers si presentano nella tana della capolista, con pochissime speranze: mosse per tentare il colpaccio che risiedono negli special event, col tiratore scelto Fletcher, e coi contropiedi.
Formazione seria e standard, con Almeida-Broekman e Vilar sulle fasce, centrali Pontiroli e Matagne. Tutto confermato dalla cinta in su, e Fletcher ala, davanti coppia Ballesta-Da Costa.

Pronti via, gli ospiti intraprendenti che passano al 12' con Ballesta, servito al bacio da Dormal che trova lo spiraglio centrale, l'imperatore fa il resto:0-1.
I padroni di casa si riorganizzano. Trovano Almeida prontissimo alla deviazione. Rangers ancora pericolosi solo un miracolo del portiere di casa a sventare su Matagne. Al 21' il goal del pareggio. Matagne colpisce di mano: rigore e goal.1-1. Ora sono i padroni di casa a portarsi avanti e a trovare la via del goal con il bomber di casa. 2-1. Tegola poi per Math che perde una delle due punte. Al riposo così.

Nella ripresa il goal del 3-1 a chiudere il match. I grifoni cambiano sulle fasce e facendo entrare Bramanti, ma il risultato rimarrà invariato.

Buone notizie dal campo dello Jesolan che non va oltre lo 0-0 casalingo con Andrea e prende solo un punticino sui grifoni andando a +2.
Sabato al Sauro arriva l'esercito ma occhi puntati alla partita di Jesolan, tutto ancora possibile per il secondo posto. Concentrazione e cuore, i Rangers sono chiamati ancora una volta all'impresa.

Vamos Rangers!
Parliamone
Clamoroso al Sauro: passa Jesolan! 2014-06-25 14:30:29 
Vanificata la grande vittoria di sette giorni prima, vanificate le 5 consecutive vittorie. Ora terzi ad inseguire

Con la maglia storica i Rangers subiscono in casa una clamorosa sconfitta. Sembra subito capire che i grifoni non siano in giornata, pronti via infatti al 5' in contropiede sono gli ospiti a timbrare:0-1. Vincerà Jesolan nel match clou che se fosse stato vinto dai rossoblu avrebbe "ipotecato" la promozione. Invece i Rangers vanno sotto in 21' di due segnature: altro contropiede al 21' e rete dello 0-2.

I Rangers non ci stanno provano a rendersi pericolosi ma il primo tempo finisce così. Nella ripresa 30 minuti di noi poi all'82' Broekman segue un azione e si fa trovare pronto al tap-in vincente. Un minuto dopo, colpaccio Rangers: Da Costa pareggia. Il risultato potrebbe andare bene, ma qui esce la più saggia e sacrosanta legge del goal di sempre "goal sbagliato e goal subito". Passa per i piedi di Villar dei Rangers il match ball. Pallone di piattone sparato in bocca al portiere ospite, capovolgimento di fronte e rete del definitivo 2-3. Ora i giochi si complicano: primo a livello psicologico uomini distrutti nella banda rossoblu. Secondo, sabato si fa visita in casa del Math Soccer prima in classifica e mai battuta (neanche fermata sul pari). Terzo, terzi! Gioco di parole drammatico nella forma. Dopo 5 vittorie consecutive i Rangers ridotti a sperare almeno nello spareggio promozione, finisse così dinuovo contro Andrea, dal dente stra-avvelenato.

Quel che sarà sarà, lo scopriremo solo giocando!

Forza Ragazzi!

Parliamone
Prova di forza e vittoria: Volano i grifoni 2014-06-16 10:26:59 
Rangers coriacei in trasferta sbancano il botteghino

Dopo la vittoria di larga misura contro l'ormai BOT Nikiray i Rangers dimostrano di essere grandissima prova di forza sul difficilissimo campo di Andrea 1971. Se all'andata al Sauro finì 4-1 senza remore e un po' di brivido, questa volta è una partita spettacolare a far da padrone.

I Rangers col solito collaudato 4-4-1-1 dopo una settimana di pre-tattica con tanto di rimescolamento di uomini e carte. Un'amichevole giocata con modulo diverso che già faceva pensare ad un cambio. Invece, Gozzi dimostra nervi saldi e continua con la solita formazione. C'è Rolhing difensivo in mezzo alla difesa al posto di Seiwkosky, tutto confermato il resto col solo Brescia al rietro tra i titolari al posto di Carpani. Pronti via si va.

I Rangers giocano sulle fasce con gran velocità, passano al 21' con Da Costa ispirato e migliore in campo con un diagonale marcato che fa di questo un gran gesto tecnico 0-1. Sono 150 gli uomini della TOG in trasferta, sotto un caldo torrido, mentre le previsioni davano acqua e grandinate. Il pareggio al 28' questa volta un buco nella difesa ospite consente all'attaccante di casa di trovare la via del goal solo davanti al portiere ligure. Al 40 succede di tutto: fallo bruttissimo nei confronti di Galinos che deve lasciare il campo in barrella e cartellino rosso per il suo aguzzino. E' Matagne un minuto dopo che trova la via del goal con una girata dall'angolo dell'area grossa riuscendosi a girare nonostante la marcatura. Imprendibile e 1-2.

Ripresa: pareggio al 49' dei padroni di casa. Ma è lampo, questa volta Matagne ancora segue l'azione raccoglie un pallone che sarebbe uscito ritorna sui suoi passi e effettua un tiro a giro, perfetto al palo lungo:2-3.

Bramanti entrato a sostituire Galinos infortunato, quindi, delizia la platea con la sua classe: riceve, se ne va in velocità entra in area e la piazza prepotente sotto la traversa per quella che vuole dire 2-4. Almeida si dimostra attento salvando nell'uno contro uno e poi gran respinta su un missile da 30 mt. Finisce così.

Rangers sempre secondi con una grande prova di forza dimostrano di essere dopo Math, la più forte. Arriverà ora Sabato al Sauro, Jesolan la sola che è riuscita a sostenere il ritmo delle due prime della classe, appaiata a due lunghezze dai Rangers: altra sfida altra battaglia. La guerra non è finita... VAMOS!
Parliamone
Maturità: Grifo promosso! 2014-05-27 10:39:16 
Battuto Andrea 1971 la squadra vola al secondo posto e dalla sua ha il calendario

Penultima di andata. Al Sauro la partita della "maturità" per i Rangers. Opposto c'è Andrea 1971 che è squadra ben settata e compatta che gioca con un 5-3-2 guardingo e serrato.

I Rangers vogliono vincere dopo aver racimolato un solo punto nelle ultime due, per scavalcare gli antagonisti e poi far sua la doppia sfida col Bot, o presunto tale, Nikiray.

Presentano il solito 4-4-2 con un allenamento molto positivo. Salgono tutti di forma e vanno i Rangers, così:Pedro Cardoso Almeida (7.5) - Yoon Broekman (6.5) - Ugo Pontiroli (7) - Ronny Matagne (7.5) - Fabian Seikowsky (6.5) - Günther Hallas (6.5) - Reginald Dormal (6.5) - Román Gelmirez (6.5) - Daniele Carpani (6.5) - Demis Galinos (7.5) - Valentin Da Costa (7.5 ).

Partita non per deboli di cuore. I Rangers fanno la partita, ma al minuto 30 passano gli ospiti con un goal sul filo del fuorigioco, ad onor del vero, la posizione è irregolare. Almeida è battuto aspettando il fischio che non arriverà da parte del direttore di gara. Ma non passano neanche 4' che i Rangers pareggiano. Hallas serve al bacio Da Costa che dal centro dell'area stoppa e da fermo spara in porta, lasciando immobile il portiere ospite (1-1). Poco dopo, scene da far west: Matagne entra in area e viene abbattuto, per l'arbitro è rigore: vibranti le proteste di Andrea 1971, ed effettivamente le immagini confermano, contatto sulla riga. Ma Matagne sbanca il botteghino e dagli undici metri fa 2-1.

Al riposo così: nella ripresa bastano 17' ai rangers per chiudere la pratica. Andra gioca sfruttando i contropiedi, ma sono pochi e solo in un paio di circostanze si rendono pericolosi, se Almeida è attento nel primo caso, poi il tiro da buona posizione finisce in curva. Rangers molto più cinici: gioco armonioso sulle fasce e pressione costante. Galinos e la sua zampata fa 3-1 quindi al 57' è Pontiroli a chiudere: angolo di Dormal, irrompe proprio Ugo-goal anticipanto tutti di testa.

Finisce così: la TOG in delirio e un calendario ora che lancia i Rangers.

Che il volo del Grifone continui...Go Rangers Go!!!
Parliamone
 
Pages : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65