12 Settembre 2006: La storia ha inizio...
   ** Vittoria storica in Sardegna: 2-3 con la Stella Rossa! **
Serie VI.707
 
Grifo's Menu



Home Page
GuestBook
Area Tecnica

NEWS !
Generale
Mercato
Serie VI.707

COPPE
Squadra
LITTLE GRIFO

Primavera
Campionato
Area Supporter

Stadio
Tifosi
Gemellaggi
Varie

Official Shop
Multimedia
Statistiche
Archivio

Stagioni Precedenti
Trofei


Clamoroso al Sauro: passa Jesolan! 2014-06-25 14:30:29 
Vanificata la grande vittoria di sette giorni prima, vanificate le 5 consecutive vittorie. Ora terzi ad inseguire

Con la maglia storica i Rangers subiscono in casa una clamorosa sconfitta. Sembra subito capire che i grifoni non siano in giornata, pronti via infatti al 5' in contropiede sono gli ospiti a timbrare:0-1. Vincerà Jesolan nel match clou che se fosse stato vinto dai rossoblu avrebbe "ipotecato" la promozione. Invece i Rangers vanno sotto in 21' di due segnature: altro contropiede al 21' e rete dello 0-2.

I Rangers non ci stanno provano a rendersi pericolosi ma il primo tempo finisce così. Nella ripresa 30 minuti di noi poi all'82' Broekman segue un azione e si fa trovare pronto al tap-in vincente. Un minuto dopo, colpaccio Rangers: Da Costa pareggia. Il risultato potrebbe andare bene, ma qui esce la più saggia e sacrosanta legge del goal di sempre "goal sbagliato e goal subito". Passa per i piedi di Villar dei Rangers il match ball. Pallone di piattone sparato in bocca al portiere ospite, capovolgimento di fronte e rete del definitivo 2-3. Ora i giochi si complicano: primo a livello psicologico uomini distrutti nella banda rossoblu. Secondo, sabato si fa visita in casa del Math Soccer prima in classifica e mai battuta (neanche fermata sul pari). Terzo, terzi! Gioco di parole drammatico nella forma. Dopo 5 vittorie consecutive i Rangers ridotti a sperare almeno nello spareggio promozione, finisse così dinuovo contro Andrea, dal dente stra-avvelenato.

Quel che sarà sarà, lo scopriremo solo giocando!

Forza Ragazzi!

Parliamone
Prova di forza e vittoria: Volano i grifoni 2014-06-16 10:26:59 
Rangers coriacei in trasferta sbancano il botteghino

Dopo la vittoria di larga misura contro l'ormai BOT Nikiray i Rangers dimostrano di essere grandissima prova di forza sul difficilissimo campo di Andrea 1971. Se all'andata al Sauro finì 4-1 senza remore e un po' di brivido, questa volta è una partita spettacolare a far da padrone.

I Rangers col solito collaudato 4-4-1-1 dopo una settimana di pre-tattica con tanto di rimescolamento di uomini e carte. Un'amichevole giocata con modulo diverso che già faceva pensare ad un cambio. Invece, Gozzi dimostra nervi saldi e continua con la solita formazione. C'è Rolhing difensivo in mezzo alla difesa al posto di Seiwkosky, tutto confermato il resto col solo Brescia al rietro tra i titolari al posto di Carpani. Pronti via si va.

I Rangers giocano sulle fasce con gran velocità, passano al 21' con Da Costa ispirato e migliore in campo con un diagonale marcato che fa di questo un gran gesto tecnico 0-1. Sono 150 gli uomini della TOG in trasferta, sotto un caldo torrido, mentre le previsioni davano acqua e grandinate. Il pareggio al 28' questa volta un buco nella difesa ospite consente all'attaccante di casa di trovare la via del goal solo davanti al portiere ligure. Al 40 succede di tutto: fallo bruttissimo nei confronti di Galinos che deve lasciare il campo in barrella e cartellino rosso per il suo aguzzino. E' Matagne un minuto dopo che trova la via del goal con una girata dall'angolo dell'area grossa riuscendosi a girare nonostante la marcatura. Imprendibile e 1-2.

Ripresa: pareggio al 49' dei padroni di casa. Ma è lampo, questa volta Matagne ancora segue l'azione raccoglie un pallone che sarebbe uscito ritorna sui suoi passi e effettua un tiro a giro, perfetto al palo lungo:2-3.

Bramanti entrato a sostituire Galinos infortunato, quindi, delizia la platea con la sua classe: riceve, se ne va in velocità entra in area e la piazza prepotente sotto la traversa per quella che vuole dire 2-4. Almeida si dimostra attento salvando nell'uno contro uno e poi gran respinta su un missile da 30 mt. Finisce così.

Rangers sempre secondi con una grande prova di forza dimostrano di essere dopo Math, la più forte. Arriverà ora Sabato al Sauro, Jesolan la sola che è riuscita a sostenere il ritmo delle due prime della classe, appaiata a due lunghezze dai Rangers: altra sfida altra battaglia. La guerra non è finita... VAMOS!
Parliamone
Maturità: Grifo promosso! 2014-05-27 10:39:16 
Battuto Andrea 1971 la squadra vola al secondo posto e dalla sua ha il calendario

Penultima di andata. Al Sauro la partita della "maturità" per i Rangers. Opposto c'è Andrea 1971 che è squadra ben settata e compatta che gioca con un 5-3-2 guardingo e serrato.

I Rangers vogliono vincere dopo aver racimolato un solo punto nelle ultime due, per scavalcare gli antagonisti e poi far sua la doppia sfida col Bot, o presunto tale, Nikiray.

Presentano il solito 4-4-2 con un allenamento molto positivo. Salgono tutti di forma e vanno i Rangers, così:Pedro Cardoso Almeida (7.5) - Yoon Broekman (6.5) - Ugo Pontiroli (7) - Ronny Matagne (7.5) - Fabian Seikowsky (6.5) - Günther Hallas (6.5) - Reginald Dormal (6.5) - Román Gelmirez (6.5) - Daniele Carpani (6.5) - Demis Galinos (7.5) - Valentin Da Costa (7.5 ).

Partita non per deboli di cuore. I Rangers fanno la partita, ma al minuto 30 passano gli ospiti con un goal sul filo del fuorigioco, ad onor del vero, la posizione è irregolare. Almeida è battuto aspettando il fischio che non arriverà da parte del direttore di gara. Ma non passano neanche 4' che i Rangers pareggiano. Hallas serve al bacio Da Costa che dal centro dell'area stoppa e da fermo spara in porta, lasciando immobile il portiere ospite (1-1). Poco dopo, scene da far west: Matagne entra in area e viene abbattuto, per l'arbitro è rigore: vibranti le proteste di Andrea 1971, ed effettivamente le immagini confermano, contatto sulla riga. Ma Matagne sbanca il botteghino e dagli undici metri fa 2-1.

Al riposo così: nella ripresa bastano 17' ai rangers per chiudere la pratica. Andra gioca sfruttando i contropiedi, ma sono pochi e solo in un paio di circostanze si rendono pericolosi, se Almeida è attento nel primo caso, poi il tiro da buona posizione finisce in curva. Rangers molto più cinici: gioco armonioso sulle fasce e pressione costante. Galinos e la sua zampata fa 3-1 quindi al 57' è Pontiroli a chiudere: angolo di Dormal, irrompe proprio Ugo-goal anticipanto tutti di testa.

Finisce così: la TOG in delirio e un calendario ora che lancia i Rangers.

Che il volo del Grifone continui...Go Rangers Go!!!
Parliamone
Altri errori e un nuovo amaro risultato 2014-05-19 13:20:30 
Incanalata nel verso giusto, errori a ripetizione, cambi e modulo

I Rangers tornano dalla trasferta di Jesolan con un amaro pareggio. Partita alla portata che finisce 2-2 cambi pazzeschi e sbagliati, posizioni errate. Dopo la batosta col Math ora la squadra scivola al quarto posto, da giocarsi con Andrea 1971 la partita della maturità.

Grifo Rangers - Math

Doveva essere il big match che ha deluso però solo le aspettative dei padroni di casa. Math padrone si, del campo, ma che gioca a pari livello come statistiche e potenza dei ruoli dei Grifoni. Di fatto sono i rossoblu che si puniscono con le proprie mani, concedendo tre goals agli avversari e non riuscendo a farsi trovare pronti invece con ripartenze o azioni pericolose. Math vola in classifica e passa al Sauro 4-1.

Jesolan - Grifo Rangers

Finisce 2-2. I Rangers con il ritorno di Pontiroli in difesa, sono forti e lo dimostrano fin dalle prime battute. Ma al 13' doccia fredda, un claudicante Seiwkosky, toccato duro, esce dal campo. Passano i padroni di casa, con l'unico tiro di marca loro della prima frazione.1-0. Ma grande cuore rossoblu col pareggio lampo di Dormal (36'). Nella ripresa, tanto Rangers, con Carpani trova il goal al 65'. Poi miracolo del portiere di casa, e sul contropiede fallo da ultimo uomo dei Rangers. Punizione magistrale e goal del 2-2. Al 90' gran parata di Almeida che tiene i suoi distante dalla sconfitta che avrebbe avuto la faccia di beffa.

Ora i Rangers aspettano in casa la seconda in classifica per una sfida che non deve più segnare errori per gli uomini di Garcia.
Con la spinta della TOG, nella tana dei Grifoni...

Vamos Rangers, Vamos a Ganar!
Parliamone
Buon ritmo, Grifo corsaro in trasferta 2014-05-06 11:39:42 
Non una caporetto ma l'Esercito si ferma ancora

Corsari i Rangers, contro l'Esercito delle 11 scimmie, vittoria e secondo posto da soli in attesa ora del big-match di Sabato al Sauro, dove arriverà la capolista e sulla carta più forte, Math Soccer.

I Rangers schierati col solito 4-4-1-1 recuperano in extremis Seiwkosky che va al centro della difesa anche se non al meglio. Davanti la premiata ditta del goal Galinos-Da Costa.
La situazione si fa difficile per i Rangers che subiscono una buona lena dei padroni di casa, che centrano la traversa al minuto 25. Ma al 29' è Dormal a sguasciare veloce tra le maglie dei difensori centrali avversari e depositare in rete:0-1. Così al riposo.

Nella ripresa, il Grifo dimostra veramente di essere diventata squadra forte e cinica. Hallas instancabile va via sulla fascia e mette in mezzo dove Galinos riceve perfetto e al volo fa 0-2. Di qui in poi sembra discesa. Prima Gelmirez si mangia un goal fatto, poi Broekman ha il match ball al 75', liberato da uno svarione avversario a tu per tu col portiere avversario spara alto. Brividi perchè all'83' c'è il ritorno di fiamma dell'esercito che segna il definitivo 1-2. Speranze di rimontada per le Scimmie che si spengono minuto dopo minuto non rendendosi più pericolosi.

Ora attesa per il big-match come detto contro la più forte del momento.

Stay United... Go Rangers Go!

Le Pagelle, di Hattrick Gazzette

Pedro Cardoso Almeida 6.5 - Ugo Pontiroli 6 - Fabian Seikowsky 6 - Ronny Matagne 6.5 - Yoon Broekman 6 - Daniele Carpani 6.5 - Reginald Dormal 7 - Román Gelmirez 5.5 - Günther Hallas 6 - Valentin Da Costa 6.5 - Demis Galinos 7.5 - Coach Jorge López Vivas 6

poi uno stralcio di intervista a Mr. Vivas:

Girovagando tra i corridoi dello stadio ci siamo imbattuti con il mister del team che richiama il mitico Grifo genoano. Come non chiedergli qualcosa? Queste le sue parole: 'Secondo posto? A me e a tutto l'ambiente di Grifo Rangers non basta! Noi vorremmo puntare più in alto. Ci sarà da lottare con gli avversari ... ma questo non ci spaventa per nulla. Vedrete!'
Parliamone
Partita pirotecnica e vittoria:grande Grifo 2014-04-28 11:49:32 
Rangers coriacei tra le mura amiche: Vomerese mai doma battuta di misura

Valori alti nuovamente come in coppa, questa volta sono sufficienti per la vittoria. La prima del campionato sfiorata sette giorni prima. Con la Vomerese i dubbi di mister Gozzi sono sulla fascia per la doppia possibilità Fletcher, calci piazzati e regia o Carpani, scattato a splendido in cross a soli 20anni, prodotto della cantera, che abbina velocità potenza garantendo più attacco. Vince il primo, e poi sarà staffetta in corso d'opera.

E la scelta dà ragione. All'11° infatti i Rangers passano, Da Costa vivacissimo, prova ad andarsene in un taglio centrale viene abbattuto in area, rigore. Se ne incarica Fletcher, lo specialista: il portiere ospite intuisce tocca ma non riesce alla deviazione:1-0. Al 24' il raddoppio ancora Fletcher che segue un'azione continuata da Hallas, scambio tra lui e Dormal, poi è l'ala a vedere il taglio di Fletcher che gonfia la rete per il 2-0. Al 34' la partita sembra chiusa: Hallas scambia con un uno-due veloce, si infila in area con un dribbling salta i due centrali ma è defilato dalla linea di fondo rimette in mezzo a rientrare dove il tap-in di Da Costa è vincente:3-0.
La TOG ora è un fiume in piena, gran tifo. Il goal della bandiera degli ospiti in contropiede, un pallone perso male a centrocampo, innesca la ripartenza:3-1.

Nella ripresa: in avvio il goal del 3-2, e doccia fredda. Ma i Rangers sono maturi e i nervi son saldi. Cambio preventivato, Carpani per Fletcher, più attacco: al 71' un pallone re-inviato male dalla difesa della Vomerese, batte sulla schiena di un centrocampista, di fatto trasformandosi in un regalo clamoroso per Gelmirez, che parte da solo e a tu per tu col portiere lo supera:4-2!

Ancora spettacolo, ancora Vomerese, mai doma. Gli uomini in trasferta trovano la via del 3° centro (4-3), poi cambiano in attacco ma non riescono a rendersi più pericolosi. Di fatto si chiude così.

Prima vittoria Rangers, molto bella di potenza e psicologica. Contro tutto e tutti: Seiwkosky esce anzitempo toccato duro su una caviglia, non sembra però nulla di grave.

Grande Rangers, ora e sempre... Vamos a Ganar !

Le pagelle:Almeida 5.5 - Broekman 6.5 - Seikowsky 6.5 - Matagne 6.5 - Pontiroli 6 - Fletcher 7.5 - Dormal 6.5 - Gelmirez 7.5 - Hallas 6 - Da Costa 7.5 - Galinos 6.5

Parliamone
Cinismo e maturità 2014-04-22 10:08:28 
Esordio in campionato, settima serie, la terza volta: un punto in Sicilia

Rangers a prendere un punto al terzo esordio in Settima Serie. La lega cambia logica di promozioni e retrocessioni, di fatto la 3a e 4a del girone faranno un turno di spareggio per la promozione, quindi una possibilità in più a salire mentre anche a scendere bisognerà stare attenti, visto che la 5a e 6a giocano lo spareggio salvezza.
Maggiore competizione o patemi fino alla fine?
Ai posteri la sentenza, nel frattempo parte il campionato. Nella sfida del Juvesicula Arena, si affrontano due neopromosse. Nel primo tempo sfida fra strageghi: Gozzi si copre e imbastisce un ermetico 4-5-1. Unica punta Da Costa.
I padroni di casa sono i più vivaci, controllano i grifoni: due occasioni per la Juve. Nel primo caso Almeida chiude in uscita nel secondo la mira è sballata.

Nella ripresa al 55' si cambia fuori Bomberg (abbastanza contrariato ma lo sapeva) per Galinos difensivo, per un 4-4-1-1 standard. Proprio il neo entrato imbeccato da un lancio magnifico di Dormal d'esterno parte sul filo del fuori gioco e infila il portiere avversario. Gioia Tog in trasferta. Gioia strozzata, passa un minuto e dal limite la Juve trova una magia su punizione, niente da fare per Almeida. Cambi nelle fila di casa, di fatto non succede più nulla ma i Rangers si sono comportati da grande squadra, cinica e matura.
Bene così, buon esordio!

Le Pagelle da Hattrick Gazzette- Grifo Rangers: Pedro Cardoso Almeida 7.5 - Yoon Broekman 6 - Fabian Seikowsky 6.5 - Ronny Matagne 6 - Ugo Pontiroli 5.5 - Daniele Carpani 5.5 - Reginald Dormal 6 - Hannu Bomberg 6 - Román Gelmirez 6 - Günther Hallas 5.5 - Valentin Da Costa 6 - Coach Bartolomé Sire 6.5
Parliamone
55a Stagione, Rangers subito Random negativo 2014-04-16 10:38:52 
Esordio amaro in Coppa Italia, contro un avversario meno forte, il random lo fa da padrone, applausi alla fine

Esordio amaro con la nuova maglia e scudetto, i Rangers trasformano il Sauro infuocato in una bolgia, gran tifo sugli spalti, formazione perfetta, goals d'antologia da ambo le parti. Ma alla fine è una sconfitta.

Rangers contrapposti al Totenhaim, formazione di settima serie, per i nuovi grifoni di giallo vestiti con il solito collaudatissimo, 4-4-1-1. Ci sono Ballesta e Galinos davanti. Confermato Broekman al centro della difesa. Carpani titolare.

Giù il gettone si parte: 12' Carpani se ne va come un fulmine sulla fascia e crossa teso in mezzo, Galinos si supera con una volèe da applausi che gonfia la rete:1-0 e Bolgia.

La Tog è al settimo cielo e continua a spingere i suoi che giocano un gran calcio.
Minuto 26: lancio dal centrocampo avversario per la punta che spalle alla porta gira in porta dritto al sette. Un goal capolavoro, anche questo. 1-1.
I Rangers non ci stanno e si rendono pericolosi senza però centrare lo specchio. Al 34' doccia fredda, una dormita della difesa rossoblu consente al delantero degli ospiti di trovarsi a tu per tu con Almeida per batterlo facilmente.
La lancetta dei minuti non fa neanche un giro completo, però, che ecco Hallas, prende palla, converge e spara una bordata sotto la traversa:rrrrrrete.....Guuuuunther Hallas! 2-2, e chapau!
Allo scadere, pallone perso da Broekman, troppo lungo per l'attaccante ospite anticipato in uscita da Almeida.

Nella ripresa, nessun cambio tra i grifoni, uno per gli ospiti che al minuto 65' trovano la via del goal. Beffa perchè i Rangers non riusciranno a rendersi più veramente pericolosi nonostante una pressione continua con il Totenhaim a giocare di rimessa.

Escono di scena al primo turno i Rangers, che però ricevono abbondanti applausi. Il destino hattrickiano ha voluto così: si dice Random si legge Vergogna - dirà un Gozzi arrabbiatissimo a fine partita - Non posso rimproverare nulla ai miei, gli errori in difesa ci stanno ne abbiamo fatto uno e ci è costato tanto. Poi non siamo stati precisi in avanti. Peccato i valori ci premiavano visti i 252 Hstats contro i loro 212.

Finisce così. Buon Grifo, mentre per il Totenahim l'onore e la vittoria. Ora concentrazione massima, Sabato c'è il campionato. Subito in trasferta.
Grifo Olè! Vamos!
Parliamone
Promozione, missione compiuta! 2014-03-25 10:24:25 
I Rangers con una giornata di anticipo chiudono i giochi promozione. Partita perfetta coi Navajos, la Cajenna del Sauro, festa poi al Palasport.

Vinte tutte e un pareggio, all'andata con la "bestia nera" dei Navajos, sfatato il tabù arriva la vittoria, l'undicesima consecutiva, record di serie e nella storia. Rangers già a quota 37 altro record, secondo punteggio più alto nella storia della serie.

I Rangers al Sauro gremito col sold-out da un paio di giorni antecedenti il match presentano il solito 4-4-1-1 con Ballesta dietro a Da Costa. Broekman spostato al centro, Tim Rolihg con lui esterni Pontiroli e Seiwkosky. In mediana da destra verso sinistra Fletcher, Dormal, Gelmirez e Hallas.

Si va, i Rangers molto intraprendenti. Gli ospiti giocano in pressing e di fatto stoppano ogni azione sul nascere. Al 37' Ballesta servito su punizione con lo schema studiato in settimana, lascia partire un missile a pochi passi dal portiere che gonfia la rete:Goool:1-0. E non passano due minuti e va a ripetersi l'Imperator Adrian Baaalesta:2-0. Cross proveniente dalla destra perfetto, girata volante. Doppio vantaggio. La chiude Dormal poco dopo l'inizio della ripresa, con un bel movimento, elude la marcatura del diretto avversario, converge e spara al sette:chapau, 3-0 e festa grande.

Nel frattempo nell'altra partita clou, tra ELVR e Brutyum colpi proibiti e spettacolo, saranno i cosentini a prendersi la posta grande con un gran colpo, Brutyum passa 3-2. Di fatto consentendo la passerella ai Rangers.

Grande partita e poi esplode la festa al Palasport di Genova. Tremila persone giunte sotto il diluvio, a festeggiare i Rangers. La squadra arriverà alle 22.30 circa. Manca solo il PRES che poi interverrà Lunedi in conferenza stampa, stringendosi con tutto l'organico. Stasera amichevole di rito e mentre anche i Grifoncini rendono la stagione sempre più rosea, mancano tre punti ai Rangers per eguagliare il record dei 40 punti di serie. Appuntamento a Cosenza, col Brutyum, sabato. Se la storia non fosse ancora troppo dolce e già scritta, sarà un altra partitona da gustare...


VAMOS RANGERS
& GRAZIE RAGAZZI !!!
.






Parliamone
Rangers, colpaccio promozione! 2014-03-17 12:04:35 
A due dal termine con +4 sulla seconda, i Rangers si preparano alla passerella finale. Gran vittoria col Monteverde

Ultimo ostacolo prima del rush finale, i rangers impegnati sul campo del Monteverde: missione compiuta. Con un primo tempo perfetto e chiuso sullo 0-3 rischiano qualcosa per il ritorno dei padroni di casa nella ripresa, reggendo però poi nel finale e portando a casa tre punti fondamentali.

La prossima col Navajos in casa, squadra "bestia nera" degli uomini di Gozzi. L'ht manager è in ferie e non può godere di fatto di persona delle gesta dei suoi. Le notizie arrivano nonostante la navigazione del crocierino Sciu che si ripresenta Domenica con elogi e plausi per tutti.

Durante il match gran tifo della TOG in trasferta con 500 unità. Ora pronti a trasformare il Sauro in un catino infuocato Sabato, che potrebbe anche vedere la matematica sancire la promozione con un turno di anticipo.

Con il Monteverde, i Rangers passano già al 7' con Seiwkosky chje segue l'azione si infila in area eludendo poi il portiere con un tiro forte sotto la traversa. E' quindi Broekman ad incrementare con un'azione similare. 0-2. Al 34' Ballesta di fatto chiude la pratica.
Nella ripresa, uno-due veloce dei padroni di casa per il goal della bandiera poi al 78' il goal del 2-3. Tuttavia i Rangers si chiudono a riccio e di fatto mantengono il risultato fino alla fine. Gran colpo, contro l'ultima avversaria che fa del suo attacco il punto di forza ma che non ha comunque eluso la potenza della retroguardia della capolista, se non intaccandola per due volte.

Hattrick Gazzette, le pagelle:
Pedro Cardoso Almeida 6 - Yoon Broekman 7.5 - Ronny Matagne 6.5 - Timo Rohling 6.5 - Fabian Seikowsky 7.5 - Günther Hallas 7 - Joshua Fletcher 6 - Román Gelmirez 6.5 - Giovanni Brescia 6.5 - Adrián Ballesta 7 - Valentin Da Costa 6 - Coach Bartolomé Sire 6

In Evidenza: Günther Hallas: Houdini

Ora tutti al Sauro, per la storia, ancora una volta... ora e sempre...


VAMOS RANGERS
VAMOS A GANAR !!!


Parliamone
 
Pages : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65