12 Settembre 2006: La storia ha inizio...
   ** Che partita in Coppa Mediterraneo, 3 goal in 7': 3-1 al Sauro. Avanti!**
Serie VI.707
 
Grifo's Menu



Home Page
GuestBook
Area Tecnica

NEWS !
Generale
Mercato
Serie VI.707

COPPE
Squadra
LITTLE GRIFO

Primavera
Campionato
Area Supporter

Stadio
Tifosi
Gemellaggi
Varie

Official Shop
Multimedia
Statistiche
Archivio

Stagioni Precedenti
Trofei


Fatica all'ultima di andata, ma tre punti 2013-10-22 17:23:17 
Serie positiva da tre turni, Rangers terzi al giro di boa

Nonostante resti un discreto svantaggio dalle prime due (-6 dalla vetta e -5 dalla seconda) i Rangers girano terzi a 13 punti da soli. Dopo un gran recupero e le tre vittorie nelle altrettanti ultime partite i grifoni ritrovano il sorriso e l'entusiasmo. Faticano però più del previsto con Bip_Olare fanalino di coda, complice il PIC e un morale un po' basso per le cessioni in settimana, non ultima quello del baby portiere ventenne Zanon, per una cifra record.

La titolare prevede Almeida, ormai titolare, difesa a 4 con Broekman, Pontiroli, Seiwkosky e Warthe (all'esordio da titolare), a centrocampo confermatissimi Hallas, Dormal, Gelmirez e Mitrea, trequartista Galinos a supporto dell'unica punta Da Costa.

Pronti via sono i padroni di casa con la bella maglia Green Esperansa a far la partita. Bip Olare di rimessa. Si gioca tra squadre di fede genoana e sostanzialmente festa dello sport. Tuttavia il risultato non si sblocca. Al 12' Seiwkosky spara una cannonata senza troppe pretese che si stampa sul palo a portiere battuto e poi Warthe che usa il suo pezzo forte il tiro al volo, sfiorando il montante (19').

Nella ripresa al 54' cambio e forze fresche davanti con l'esordio tra una standing-ovation per il baby fenomeno della cantera Pantaleo Bramanti al posto di Da Costa ancora a secco (e con solo 1 centro in campionato, e ha già fatto meglio della scorsa stagione). Minuto 68, il tiro di Gelmirez, che riceve palla converge e mira all'angolino, è talmente preciso che il seppur bravo portiere ospite non riesce a raggiungere. 1-0. Tripudio. Mentre al minuto 76, strepitosa parata proprio di Zoer che nega la gioia del goal a Bramanti con un intervento super.

Finisce così, ottenendo il massimo col minimo sforzo e un po' di fatica. I Rangers girano a 13, terzi, e guardano sereni al futuro, nella stagione di transizione, va benissimo così. Vamos Rangers!

Le pagelle: Pedro Cardoso Almeida 7 - Yoon Broekman 7 - Ugo Pontiroli 6.5 - Fabian Seikowsky 6 - Julian Warthe 6 - Günther Hallas 6 - Reginald Dormal 7 - Román Gelmirez 8 - Florea Mitrea 6.5 - Demis Galinos 6.5 - Valentin Da Costa 6.5 (Bramanti 6,5)
Parliamone
Torna il Bianco: Rangers super! 2013-10-14 10:10:29 
Partita perfetta, preparata al 100% con esordio di Sire: che vittoria

I Rangers tornano in bianco e rientrano dalla difficile Cosenza con tre punti che rilanciano la stagione. Dopo la vittoria facile tra le mura amiche con Inter1946, ecco la vittoria che non ti aspetti. In verità in settimana con l'arrivo di Bartolomè Sire in piena sintonia con Mr.Gozzi, i Rangers hanno provato e riprovato la possibilità di cambio modulo, poi apportato, e le migliori contromisure per affrontare una squadra da primi posti come il cosenza fc. E fu così che arrivò il miglior risultato della stagione con una vittoria brillante.

Ma andiamo con ordine.
I Rangers si schierano con un 4-4-2, in porta Almeida, davanti a lui Seiwkosky e Pontiroli, sugli esterni l'eterno Broekman e dall'altra Piirtala. A centrocampo sulle ali, Brescia e Hallas in mezzo Dormal e Gelmirez, davanti Ballesta a supporto di bomber Da Costa. Gran tifo con 200 supporters rossoblu sugli spalti.

Pronti via, subito nervosismo nelle file di casa, anche perchè la circolazione di palla è prevalentemente dei rossoblu ospiti. I Rangers ci sono e passano al minuto 12, con un triangolo Da Costa, Gelmirez, Ballesta con conclusione di quest'ultimo forte sotto la traversa:0-1. Continua la pressione costante dei Grifoni. Al minuto 36 Da Costa scappa al diretto avversario e viene atterrato: calcio di rigore. Batte lo specialista Piirtala:0-2.

Nella ripresa subito il goal di Gelmirez, che riceve perfetto dalla fascia destra e al volo scarica in porta al volo:0-3.
Grande cuore Rangers, che argina gli avversari nonostante anch'essi abbiano apportato il cambio modulo, ma nei rangers c'è più fame e solo al 70' gli ospiti vanno in goal per quello che sarà il centro della bandiera. Poco dopo ancora Rangers, Piirtala su punizione fa la barba alla traversa, quindi a 9' dalla fine il bomber del cosenza fc, riceve, salta i due centrali dei grifoni e solo davanti ad Almeida si fa parare il tiro, debole.

Non c'è più tempo, per giocare, tanto per festeggiare.
La bianca maglia dei Rangers porta bene, e torna il sorriso.
Ottimo esordio di Sire che in coppia con Gozzi sembra voler e poter far girare molto bene questa squadra, col nuovo modulo o meno, riparte la stagione rossoblu.

Pagelle: Almeida 7 Broekman 6.5 Pontiroli 6.5 - Seikowsky 6.5 Piirtala 7.5 Hallas 6 -Dormal 6 Gelmirez 7 Mitrea 6.5 Ballesta 7.5 Da Costa 6.5

Vamos Rangers!
Parliamone
Tre punti contro l'Inter: 4-0 2013-10-08 13:27:55 
Tre punti come boccata d'ossigeno, migliora il gioco. Cambia il mister, promosso Bramanti dal Little. Grifoncini campioni di categoria

I Rangers tornano alla vittoria dopo due partite, lo fanno tra le mura amiche contro Inter 1965 formazione poca cosa sulla carta e così anche in campo. Il Grifo si presenta con il collaudato 3-5-2: Cardoso Almeida - Broekman, Pontiroli, Piirtala - Hallas, Dormal, Dal Mutto, Gelmirez, Brescia - Da Costa, Galinos.
Pronti via sono veloci le sortite sulle fasce. Hallas sfonda per l'1-0. Quindi un minuto dopo è Dormal a gonfiare la rete per il 2-0 imbeccato da un taglio centrale, stop e tiro sotto la traversa. Ospiti poco presenti. Nella ripresa bisogna aspettare fino alla mezzora per trovare due altre rapidi segnature: quella di Piirtala su rigore sacrosanto e la chiusura di Brescia.
Le Pagelle della Gazza: Pedro Cardoso Almeida 7 - Yoon Broekman 6.5 - Ugo Pontiroli 6.5 - Marko Piirtala 7.5 - Günther Hallas 7.5 - Reginald Dormal 7 - Marco Dal Mutto 5.5 - Román Gelmirez 6.5 - Giovanni Brescia 7.5 - Da Costa 6.5 - Demis Galinos 6.5

Lunedi giornata di addii: oltre a Luma (terzino) e Pierangeli (centrocampista) che non hanno trovato mai molto spazio nei rossoblu, saluta Aydogan il mister, sostituito dal cileno (da molti anni in Italia) Sire Bartolomè . Conferenza stampa di rito e poi subito a seguire il primo allenamento e in panchina questa sera per l'amichevole.

Capitolo Primavera: Ieri sera al Dino Sauro davanti al pubblico delle grandi occasioni e con presente tutto lo stato maggiore rossoblu, il Little ha sconfitto per 3 reti ad 1 il LookingforMore (che all'andata aveva vinto) ristabilendo le gerarchie e guadagnando il primato in classifica che, in concomitanza con l'ultima di campionato, vale come vittoria finale.
Un grande plauso a questi ragazzi con a capo i vari Ceppo, Bramanti, Nottoli che hanno battuto anche la sfortuna e confermato la vittoria della scorsa stagione per un primato incredibile e consecutivo.

Bramanti inoltre da questa mattina (scattato in eccellente in attacco, a soli 17 anni) è stato promosso come ventilato più volte in prima squadra e questa sera esordirà con la maglia dei grandi. Ceppo, poi, cannoniere di categoria con 16 goals in 14 matches.


BRAVI E GRAZIE RAGAZZI!!!!
Piccoli grifoni crescono....


VAMOS RANGERS, VAMOS A GANAR!!!

Parliamone
Brutto stop alla seconda 2013-09-16 11:31:53 
Male i grifoni in partita ma incapaci di rendersi pericolosi
I Rangers escono a testa bassa dalla seconda uscita stagionale. I rossoblu fanno un gran pressing a tutto campo e imballano gli avversari. In campo in neo acquisto Dormal, davanti Ballesta a supporto di Da Costa ancora a secco.

Pronti via i padroni di casa passano: veloce combinazione al limite dell'area, rete. I Rangers come nell'esordio si rivelano essere un diesel e partono dal 30' del primo tempo, quando già una traversa prima e un paratone di Almeida avevano limitato il passivo. Nulla da segnalare di marca ospite si va alla seconda frazione. E goal, uno per tempo:2-0. Cambi nei Rangers, con Dal Mutto al posto di Dormal e Galinos per Ballesta ma come detto, nonostante un buon pressing, nessuna nuova là davanti.

Male, uno stop, forse da mettere in conto per un Grifo operaio che deve rifondare, nella stagione della rinascita.


Le pagelle: Pedro Cardoso Almeida 5 - Fabian Seikowsky 5 - Marko Piirtala 5 - Yoon Broekman 5 - Giovanni Brescia 5 - Reginald Dormal 5 - Hannu Bomberg 5 - Román Gelmirez 4.5 - Florea Mitrea 4.5 - Valentin Da Costa 5 - Adrián Ballesta 5
Parliamone
Buona la prima: a metà 2013-09-12 12:31:11 
Un punto di partenza. Contro il Real Nero e sulla carta i più forti

Rangers in campo con la maglia storica, cuore e gamba. Fuori Bomberg complice l'espulsione in Coppa Italia, Mr.Gozzi si affida a Nedo Ambrosin a centrocampo con il buon consolidato 3-5-2. Davanti a Zanon, Broekman e Piirtala larghi, Seiwkosky centrale. Sugli esterni da una parte Hallas e dall'altra Mitrea, in mezzo Ambrosin con Dal Mutto e Gelmirez. Davanti la coppia Galinos-Da Costa. Si parte dalla buona prestazione in coppa Italia.

Pronti via sono gli ospiti con due sortite offensive a portarsi avanti, la prima, goal sbagliato, velleità che fa capire una certa sofferenza, e subito dopo (9') la rete. I Rangers reagiscono non rendendosi pericolosi ma tenendo in mano il pallino del gioco, sull'unico pallone perso dal centrocampo rossoblu, però, una sortita offensiva con tiro dal limite dell'area colpisce la traversa facendo tremare i padroni di casa.
Nella ripresa più piglio per i Grifoni, incitati da una buona cornice di pubblico, con Galinos che prima ci prova, ma la difesa ospite libera con affanno poi centra il bersaglio grosso: da uno dei numerosi cross di Hallas, che supera il diretto avversari e taglia in mezzo, Denis Galinos, stoppa a seguire e gonfia la rete:1-1.
Il centrocampo degli avversari però è superiore e riesce a spuntarla anche se la partita convoglia in un vicolo cieco di noia.
Finisce così: buon punto se si considera che sulla carta il Real Nero Fc sembra rappresentare la formazione migliore del girone.

Pagelle: Zanon 6.5 Broekman 6.5 Piirtala 5.5 Seikowsky 6 Hallas 6 Dal Mutto 6 Ambrosin 5.5 Gelmirez 6 Mitrea 6 Da Costa 6 Galinos 6.5

Coppa Italia, secondo turno: Esce come di consueto il Grifo al secondo turno con tutti i massimi rimpianti del caso. Formazione che si presenta col 4-5-1, fuori Galinos davanti dietro entra Crasto e Pontiroli al centro della difesa, con Bomberg in mezzo. Gli ospiti, Ghisa United con un uomo in meno. Sfida tirata ma nessuno passa fino al primo tempo supplementare e il goal di Bomberg (108'). Ma al minuto 114 rigore inesistente per gli ospiti, visto e rivisto alle moviole ancora inspiegabile. Tiro dagli undici metri ed è rete. Solo la lotteria dei rigori dà la gioia allo United, complici gli errori di Mitrea e Crasto.

La testa resta alta... Vamos Rangers, Vamos a Ganar!

Parliamone
E che la Cinquantatreesima sia con voi! 2013-09-04 09:37:30 
Partenza a razzo con la Coppa, conquistato il secondo turno:luci e ombre


Pronti via ai nastri di partenza la stagione 53, che si sia detto sarà di "transizione e ricostruzione", niente proclami e fari spenti. Bisogna ripartire e lo si fa dallo zoccolo duro della tifoseria ancora unita per il Grifo. Rangers al Sauro per il primo turno di Coppa Italia Ufficiale, davanti a "soli" 17mila tifosi, il Sauro sembra vuoto.
I Rangers con lo "standard" ma prolifico 3-5-2 con Zanon tra i pali, centrale Seiwkosky, Broekman e Piirtala a fare i terzini. Davanti la difesa finalmente alla prima da titolare in competizioni ufficiali Hannu Bomberg, anni coi Rangers alla sua stagione, Dal Mutto e Gelmirez a supporto. Fasce con Hallas e Mitrea (gran partita di quest'ultimo). Davanti la coppia Da Costa-Galinos.

Si parte gran tifo e il Grifo risponde presente, folate sulle fasce e gran pressing a centrocampo. Da "the Wall" Dal Mutto e Gelmirez non si passa, Bomberg in cabina di regia ci sa fare. Gli ospiti del Puccellona non sono fortissimi sulla carta, nonostante una serie di differenza, e vanno in affanno. Minuto 25, Gelmirez recupera, la mette giù e taglia in mezzo per Da Costa, stop a seguire e tiro a mezz'altezza: gran goal con sfogo del francese a secco tutta la scorsa stagione e oggetto delle più furenti critiche. Calci ai cartelloni per lui. La lancetta dei minuti non fa neanche un giro completo che i Rangers sono nuovamente in area avversaria, con Galinos che ruba il pallone al centrale avversario, salta il portiere e deposita in rete:2-0!
Al riposo così: nella ripresa al 49' subito Da Costa a gonfiare la rete per la sua doppietta personale, le lacrime, cedono i nervi. Bravo Valentine!
Quindi tanto Rangers, un po' di cambi con l'ingresso di Ambrosin per Dal Mutto che non ha più la gamba di una volta e ha bisogno di un cambio.
Minuto 68: Bomberg subisce un fallo continuato sulla fascia e da terra ha una reazione. Per l'arbitro è rosso: l'unica ombra.
Poi una partita condotta in porto con la massima tranquillità.

Buono, se non di più. Perchè la miglior cura come al solito è la vittoria. Sabato si darà il via alle danze in campionato col match - clou con Torre Nero. Ancora al Sauro, ancora per gioire... che la 53esima sia con Voi!

Vamos Rangers, Vamos a Ganar!
Parliamone
Retrocessione fu, con rammarico e cuore 2013-08-23 10:24:30 
Si scuote nei 90' finali, ma non basta. Grifo in Ottava...dinuovo

Ultimi 90 minuti di fuoco, si spera per la legge dei grandi numeri in una rinascita Trinarcria, fanalino di coda a zero punti, si spera in un pareggio del Gengero ormai stanco, ma intanto bisogna vincere. Con una formazione nuova di giovani e mix di senatori e il completo 3-5-2 i Rangers devono solo vincere con il Real Perugia, anch'esso chiamato almeno al pareggio, per la promozione.
Cuore: al 16' Galinos, preferito a Ballesta, gonfia la rete e per 28' i Rangers sono salvi. Poi in 4' il Gengero ne fa due sul campo parallelo al fanalino di coda che retrocede senza onore, con i Rangers.

La partita resta calda e vivace. Al riposo col vantaggio rossoblu. Ripresa, entra Bomberg a cenrocampo, con più fantasia. Ma il pareggio arriva su calcio dagli undici metri per gli ospiti. Non ci stanno i Rangers che vogliono chiudere in bellezza. Da Costa ancora a secco (zero centri per lui in questa sciagurata stagione, ma rimarrà) ci pensa Gelmirez: 2-1.

A 15' dalla fine purtroppo il pareggio definitvo degli ospiti che si congedano dalla settima salendo in Sesta, così come i Rangers che se ne vanno ma verso l'Ottava.

Subito applausi poi fischi impietosi, qualche coro di troppo. Tutti a casa, per rifondare e ricominciare.

Alè Grifo, Non mallare mai!


Parliamone
Seconda retrocessione in tre stagioni 2013-08-13 13:13:49 
Solo due stagioni fa altra retrocessione dalla settima

Altra retrocessione per i Rangers che ora, anche vincendo l'ultima non riuscirebbero a salvarsi. Gengero infatti a +3 dai Rangers se la vedrà con Trinarcria che non è BOT ma resta la peggiore. I Rangers fanno malissimo nel girone di ritorno e riescono ad uscir sconfitti anche nel match della vita, nonostante i valori siano stati nettamente superiori agli avversari che li battono per un centrocampo molto superiore e soprattutto per un attacco abulico rossoblu.

Grande esodo dei tifosi della Tog, partiti sotto un caldo soffocante da Genova preferendo la fede calcistica ad una gran giornata di mare.

I Rangers vanno molto offensivi con la tattica del contropiede. Purtroppo di quest'ultima manco l'ombra. Passano i padroni di casa al 10' e raddoppiano al 20', poi sul finale di tempo, prima Brescia sbaglia da buona posizione nell'unica azione di marca ligure, poi Zanon tiene a galla i suoi, ma al 45' arriva il 3-0. E' il goal che taglia gambe e testa ai Rangers. Certo è che se una squadra volesse veramente salvarsi giocherebbe alla morte la seconda frazione.
Fuori Ballesta dentro Galinos che si trova tanto bene con Da Costa. Il francese ancora non pervenuto.
Il goal della bandiera di Brescia a 15' dalla fine, dopo che ancora Zanon era salito in cattedra per evitare che il passivo potesse essere maggiore.

Gozzi in conferenza stampa:" Chiediamo scusa ai tifosi che non si meritano una squadra del genere. Due stagioni fa quando retrocedemmo era stata ingiusta. La squadra c'era. Quest'oggi dove la formazione è arrivata alla maturità ho potuto vedere quanto ci manca ancora per essere competitivi. Il discorso però è più complesso del previsto. Qui va rifondato tutto. Ormai l'età è avanzata e non posso chiedere di più a senatori come Aulì, Broekman, Kolding, dal Mutto e Ballesta. Partirà l'epurazione, doverosa. E probabilmente non sarà un campionato di vertice in Ottava ma una corsa a non retrocedere. Vendere i pezzi migliori che non hanno reso, vedi Da Costa e partire dalla' cantera': leggere alla voce Zanon.

Parole pesanti del manager dei Grifo Rangers che indica la strada. Sarà un cammino difficile, la rifondazione, bisognerà aspettarsi tempi duri, tutto però fatto per tornare ancora più forte e risorgere, dalle proprie ceneri.

Vamos Rangers, sempre!
Parliamone
Tutto in un match 2013-08-05 15:34:45 
Epilogo di un campionato incredibile

Incredibile: l'unica parola che viene in mente. I Rangers alla prova di maturità si giocano tutto in una partita: dentro o fuori, dinuovo retrocessione e salvezza? Al Tagliaferro arena una partita che avrebbe dovuto già sancire la salvezza, invece i Rangers con una peggiore differenza reti si scontra a pari punti col Tagliaferro e con un solo risultato in programma: la vittoria. Sperando poi di aggiungere almeno un punto nell'ultima sfida in programma con il Real Perugia che rientra nell'ultimo match in gioco per la promozione.

I Grifoni in casa con Trinarcria vincono ma perdono i pezzi: Kolding campionato finito e sul mercato. Hallas in forte dubbio per sabato. Mattatore Mitrea entra e segna una doppietta. Bene Zanon, Ballesta finalmente in goal. Spiega le ali il grifo con Brescia che segna il pokerissimo: finisce 5-0. Facile.

Ora tutto in una giornata, con una squadra da rifondare la cui età media ora è troppo elevata e se due stagioni fa la retrocessione fu troppo pesante questa volta farebbe forse bene per ricaricare le pile.
Vedremo, noi lotteremo fino alla fine. VAMOS RANGERS, VAMOS A GANAR!


Pagelle della Gazza: Sergio Zanon 7 - Yoon Broekman 6.5 - Fabian Seikowsky 6.5 - Gerard Aulí 6.5 - Günther Hallas 6.5 - Marco Dal Mutto 6.5 - Oskar Kolding 6.5 - Román Gelmirez 7.5 - Giovanni Brescia 7.5 - Adrián Ballesta 7.5 - Valentin Da Costa 6.5
Parliamone
Due punti persi: rangers raggiunti all'89° 2013-07-18 12:43:32 
I Rangers sfiorano il colpaccio, altro pareggio.

I rossoblu liguri giocano e sfiorano la vittoria. Esordio di Zanon direttamente dalla cantera il giovane portiere 19enne appena scattato a formidabile supera per la forma Pedro Cardoso Almeida. Entrambi sono considerati comunque titolari e si alterneranno in base alla forma in seguito all'ultimo allenamento settimanale.
Piirtala in campo, fuori Willbanks, torna Kolding al centro, mentre davanti Ballesta al lavoro sporco sull'esterno, unica punta di ruolo la delusione stagionale Da Costa.
Si parte, nessuna velleità da una parte e dall'altra, scorre il minuto 36, Da Costa atterrato in area:rigore. Batte Piirtala che spiazza il portiere:0-1. Cosi fino alla pausa.
Nella ripresa poco da segnalare, controllano i Rangers senza patemi. Aulì incorna di un filo fuori misura, e all'89' la beffa, con una cavalcata dell'ala di casa, che poi scaraventa in porta imprendibile per il pareggio definitivo.
Un punto guadagnato ma sicuramente alla luce di quanto visto sono due persi. Per una squadra, i Rangers, altamente superiori agli avversari. Buona base da cui continuare. Seguono i voti della Gazzette.
Forza Ragazzi!

I voti di Hattrick Gazzette: Grifo Rangers: Sergio Zanon 6.5 - Yoon Broekman 6 - Gerard Aulí 6 - Marko Piirtala 7 - Günther Hallas 5.5 - Marco Dal Mutto 6 - Román Gelmirez 6 - Oskar Kolding 6 - Giovanni Brescia 6 - Adrián Ballesta 6 - Valentin Da Costa 6 - Coach Onur Aydogan 6.5

Parliamone
 
Pages : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65