12 Settembre 2006: La storia ha inizio...
   ** Vittoria storica in Sardegna: 2-3 con la Stella Rossa! **
Serie VI.707
 
Grifo's Menu



Home Page
GuestBook
Area Tecnica

NEWS !
Generale
Mercato
Serie VI.707

COPPE
Squadra
LITTLE GRIFO

Primavera
Campionato
Area Supporter

Stadio
Tifosi
Gemellaggi
Varie

Official Shop
Multimedia
Statistiche
Archivio

Stagioni Precedenti
Trofei


Si resetta: pronti, partenza... via! 2013-05-13 15:08:15 
Tutto pronto per l'avvio stagionale, tra mercato, preparazione e coppa

Tutto pronto in casa Grifo Rangers, con la nuova maglia, con le nuove facce. Dal ritiro di Arenzano, i Rangers hanno visto le partenze di Speelman, Figueroa e Bustamante. Gli arrivi sono stati di Eito Saotome, centrocampista giapponese di 29 anni magnifico, Fabian Seikowsky difensore 23enne straordinario nella sua specialità, Henning Püschel il 21enne tedesco formidabile in regia. Mix giovani vecchi che dovranno miscelare l'esperienza e la qualità della gioventù.

Intanto che la preparazione prosegue, si scaldano i motori, al Sauro martedi sera sarà Coppa Italia Ufficiale stagione 52, che apre ufficialmente la stagione. Opposti ai Rangers una compagine di Settima come i liguri, PSD United.

Quindi sabato scontro fratricida contro il Real Perugia in trasferta, tra due compagini unite anche per le più importanti Genoa e Perugia e neo promosse entrambe.

Il test fondamentale domani per avere un po' di chiarezza sulla formazione che mister Gozzi proporrà per l'avvio stagionale.

Stasera invece al Dino Sauro, big-match di Primavera e domani potrebbe essere prelevato proprio dalle giovanili Carpani, eccellente in difesa e cross appena 17enne. Per i talent scout il giocatore è pronto. E se così fosse si potrebbe anche pensare in grande alle nazionali di categoria.

Si vedrà. Nel frattempo i Rangers scaldano i motori, spengono i fari, basso il profilo... e pronti, partenza, Via!

VAMOS !!!

Parliamone
Festa in piazza, dalla roccaforte del tifo fino in centro 2013-05-05 12:15:55 
I Rangers si stringono con la TOG in piazza, ricucito lo strappo della scorsa stagione, grande Festa Promozione
Non finiva bene la scorsa stagione, con un punto che sancì la retrocessione, con risultati che non arrivavano e che condannarono i rossoblu al ritorno in ottava. Una settima che ritorna solo dopo una stagione di purgatorio, il risultato che ristabilisce lo strappo, per un amore mai domo, come nella vera tradizione di chi nel DNA ha l'amore per il Genoa. L'abbraccio arriva nella sera della festa promozione, Venerdi, con i tifosi in corteo, a partire da Piazza Soziglia, roccaforte della TOG, e poi tutti insieme a salire per le vie del centro con cori e battendo le mani.
Trambusto, o bolgia, come solito trasformare il Sauro, tanto più nella grande cavalcata della stagione 51.
Gran risultato, e poi arrivare fino in piazza De Ferrari, per il passaggio del pullman, scoperchiato della squadra, come nelle migliori tradizioni.
I più vivaci a bordo, Hallas, Brescia e Ballesta. Quest'ultimo con la corona, per l'impresa e i goal col Real Tommy Bee nel big-match di ritorno.
I più pacati, Da Costa, forte dei suoi 10 goal stagionali di cui 9 con la maglia rossoblu. Poi Cardoso Almeida il secondo di Rubinat che balla a ritmo di samba.
Spumanti e champagne.
Finisce col bagno di folla la stagione, finisce con una bella festa rossoblu, speranzosi ora che anche il Grifo, quello serio, riesca a tirarsi fuori dalla brutta situazione di classifica in questo frenetico campionato di Serie A Tim.

E poi si riprende con martedi amichevole, lontano dalle mura amiche. Da mercoledi tutti in ritiro, nel centro di Genova, sul campo della N.S,Fruttuoso, vicino a casa di Mr.Gozzi, vicino al cuore della città.

GRAZIE RAGAZZI, FORZA GRIFONE !!
Parliamone
La passerella e il festival del goal 2013-04-29 12:33:01 
Tutta la settimana in festa, poi la passerella finale

Si pensava di vedere il Grifo promosso con la nuova maglia, che al contrario verrà utilizzata con buone probabilità col Real Tercesi in amichevole, martedi, invece i Rangers chiudono all'Old Giorgione con la maglia bianca tipica. Formazione standard, per provare a vincere tutto, attacco, difesa e differenza reti. Poi vari cambi nella ripresa.
Al festival del goal contro il Bot, Giorgione, partecipano dal 9' in poi, Aulì, Da Costa (2), Willbanks(2), Gotlib, Hallas, Kolding, Di Majo e Gelmirez.

Un plauso particolare a Da Costa che chiude con 10 centri, di cui 9 con la maglia rossoblu.

Scossoni in classifica dove la squadra rivelazione dell'ultima parte del torneo è il Fbc Vigor, che batte anche il castruccio in trasferta accasandosi al terzo posto ad una sola lunghezza dal Real Tommy Bee. Questi ultimi cadono ancora al frabi arena per 4-2.

Miglior difesa, altro risultato mega: 4 soli goals subiti in 14 incontri. Miglior differenza reti, nonostante il miglior attacco resti per due marcature in più in mano ai secondi classificati del Real.

Per la parte amici dei Rangers, a festeggiare sono Ghetto Fc e Giro del Fullo, mentre retrocede in nona serie la squadra dei Mangiacaviglie, ai quali si augura un ritorno nelle serie che contano e meritano.

Applausi e strette di mano.

Felice il Grifo termina il volo e la corsa promozione, con un primo posto importante, e si prepara per il ritorno in Settima.

Grazie Ragazzi!
Parliamone
Grifo, è promozione 2013-04-23 14:38:33 
Con una giornata di anticipo i Rangers sbancano i botteghini e tornano in Settima

I Rangers al Sauro gremito in ogni ordine di posto battono il Castruccio e si confermano la capolista raggiungendo la promozione in Settima serie dopo solo un anno di purgatorio. Festa grande al termine della partita.

I Rangers possono anche perdere, l'ultima c'è il Bot e una vittoria facile ad attenderli, ma presentano la formazione titolare, con De Majo al posto di Broekman e Gelmirez al posto di Pillittu. Pronti via ci impiegano poco i Rangers per portarsi in vantaggio, al 9' infatti angolo di Brescia, lungo per Da Costa che rimette in mezzo, di controbalzo al volo Gelmirez a gonfiare la rete! Delirio sugli spalti, che diventa cajenna quando 10' dopo ancora Brescia crossa perfetto in mezzo Kolding alla veneranda età di 33 primavere si permette il lusso di girare in sforbiciata, perfetta! Portiere di stucco: 2-0! è Delirio.
Continuano i Rangers, che hanno una marcia in più rispetto agli avversari nel senso figurato del termine. Il risultato rimane tale.
Nella ripresa in avvio, azione veloce del castruccio che riesce, grazie ad una perfetta triangolazione a saltare la difesa locale, tiro e rete:2-1, e partita riaperta.
Inizia la girandola di cambi con Broekman e Pillittu per Di Majo e Gelmirez. Al minuto 70, Broekman a seguire un'azione veloce, l'ultimo passaggio di ritorno è per lui, piattone a girare... imprendibile e sotto la Nord ha anche un certo significato! RE-RE-RRREEEE-ETTEEEE!!!!!! 3-1 Rangers!
Risultato al sicuro, serviva una vittoria per far scattare la festa, che scoppia come tale fragorosa.





La storia è segnata...

il ritorno è avvenuto...

GRAZIE RAGAZZI!!!!


Comunicato Ufficiale
La dirigenza e tutto lo stato maggiore rossoblu ringrazia i giocatori che comportandosi come un vero gruppo e dimostrando il loro vero valore hanno centrato l'obiettivo stagionale. Si ringrazia inoltre la TOG che non ha mai lasciato sola la squadra nei momenti buoni e meno.
Grazie Ragazzi, che la storia dei Grifoni continui!

Per questo motivo, la società avrebbe pensato ad una maglia celebrativa, si allega foto:



Parliamone
Rangers, promozione ad un passo 2013-04-15 17:15:16 
Il Real perde in casa e concede la passerella finale

Clamoroso al Tommy Bee Arena!!! Il Vigor passa contro la seconda in classifica che doveva cercare di sfruttare al meglio il regalo dei Rangers col fabri (0-0 in casa nella precedente giornata). Invece capita l'imprevisto e i Rangers col Bot Paradoxx vincono facile, tornando a +4 dal Real e con 2 partite ancora da giocare. Ma l'ultima è col Giorgione, bot, e quindi i rossoblu possono permettersi anche di perdere col Castruccio e chiudere lo stesso al vertice.
Al Paradoxx arena invece i Rangers come già detto vincono facile. Sono 6 i goals messi a segno dalla compagine di Gozzi che gioca con un ampio turn-over dove spicca Ugo Pontiroli alla prima da titolare. Il terzino della cantera rossoblu insacca tre palloni per il suo primo hattrick personale, a sancire un esordio coi fiocchi!
Poi Dal Mutto, Broekman e Gotlib si uniscono alla festa del goals, con uno score che sarebbe potuto essere molto ampio se non fosse stato per un pizzico di precisioni in più.
Le notizie come detto arrivano da un altro campo, quello del Real che va sotto 0-2 nella prima frazione e che potrebbe riaprire, al minuto 39 ma sbaglia un calcio di rigore. La rimonta tardiva al minuto 85 ma ormai non c'è più tempo. Le pantere rose hanno segnato la condanna con le loro mani.
Male anzi malissimo.

I Rangers ringraziano si preparano alla festa col Castruccio, dopo solo una stagione nel purgatorio, con la promozione ad un passo.

Forza Ragazzi!!!
Parliamone
Rangers, altra vittoria per la vetta 2013-04-02 14:31:55 
Sul campo del New Rant tra i giganti Da Costa, Brescia e la difesa

Salutate la capolista ... to be continue! Capitolo secondo dopo il big-match ancora una vittoria la sesta consecutiva per i Rangers che inanellano un altro risultato per la vetta, mantenuta, e un campionato da sogno.
Sul campo del new Rant un super Da Costa, ispirato subito da un gigantesco Brescia, segna una tripletta concedendosi ovazioni e pacche sulle spalle. Il giocatore della stagione invece pare sia questo ragazzotto milanese di 25 anni arrivato come dal nulla e ormai un punto forte della squadra di Gozzi. Brescia, dopo la magia col Tommy bee, ne combina un'altra al minuto 20 in trasferta, saltando il diretto marcatore più volte sulla fascia e crossando rasoterra per l'accorrente Da Costa che colpisce il scivolata prendendo in controtempo il portiere di casa:0-1! Delirio per la Tog in trasferta con 200 unità. Quindi al 40' partita virtualmente chiusa. Non si intendono il difensore centrale col portiere e Da Costa usa il regalo nel migliore dei modi e fa 0-2!
All'inizio della ripresa Willbanks manca il colpo del ko, che arriva al minuto 62 quando ancora Da Costa si butta nello spazio, per un errato rinvio della difesa di casa, e centra il bersaglio grosso:0-3. Padroni di casa non pervenuti mai in partita e soprattutto rinunciatari. Rangers sempre più forti e saldamente in testa. Anche la polemica a distanza sul sito di lega, tra i due presidenti che si lanciano in battute sarcastiche.
Sabato al Sauro arriva il fabri, unia squadra capace di battere la corazzata rossoblu. Poi il primo Bot, l'ultimo ostacolo e ancora un Bot al rush finale.
Ma andiamo con ordine.

Grifo Rules...
e si va avanti!
Parliamone
Grifo Rangers, Meraviglia! 2013-03-26 10:58:02 
Il big-match è rossoblu e Ballesta è l'imperatore di Genova.

Al Sauro c'è il tutto esaurito, 26mila paganti per una bolgia con pochi precedenti, tutti uniti per la partita più importante delle ultime stagioni. Si affrontano le prime della classe col Real davanti per differenza reti. Formazioni tirate a lucido. Nella formazione di casa manca Pillittu dentro Landsem, per una forma non sufficiente. Gozzi rischia e dimostra coraggio per mettere fuori il carisma e la forza di Pietro.

Si comincia e subito la partita dimostra che il Tommy userà il contropiede come fatto per i Rangers all'andata, valori per i Rangers in vantaggio stesso centrocampo. Non riesce la mossa al minuto 19, Da Costa si invola verso la porta il tiro è fuori di poco, quindi Ballesta che è servito in maniera quasi perfetta, resiste alla carica del diretto marcatore e spara in porta, il pallone scheggia la traversa, accademia e applausi scroscianti. I Rangers ci sono ma a passare è il Real su rigore. Contatto in area, dubbio. Tiro, rete:0-1. Gelato il Sauro.
I Rangers si rifanno sotto, sfiorano con Ballesta il pareggio e gli ospiti il colpo del ko, la traversa dice no.

Ripresa: solo Rangers, col cuore la forza e ... Ballesta. Minuto 55: Ballesta riceve, si gira, superando il diretto marcatore, poi pecca di egoismo non serve un Da Costa liberissimo e prova il tiro: un ca-po-la-voro: 1-1! Nel sette imprendibile, un bolide. Trema la telecamera per il boato della cajenna rossoblu. Poi Rangers sulle fasce che sembrano autostrade per Hallas e Brescia. E' proprio quest'ultimo rivelazione stagione, titolare in pianta stabile da tre giornate. Il milanese 25enne, nasconde il pallone con una veronica, supera in accelerazione con finta di corpo il secondo avversario di fascia e crossa, perfetto per un Ballesta che ha uno scatto e insacca di testa un pallone meraviglioso! Il Sauro vacilla per il boato!


... e Ballesta con nome storico, diventa Adriano, l'Imperator di Genoa!
Nel match clou Rangers quindi al sorpasso sul Real e alla 5a vittoria consecutiva, e il momento magico continua, ora soli in testa.

Salutate la capolista!
Parliamone
Al giro di boa in testa 2013-03-11 15:54:01 
Cinque punti recuperati sul Tommy Bee, si gira primi al giro di boa

Effetto Rangers, mai forte come ora. Due partite fa, i dubbi e le perplessità su una squadra che avrebbe dovuto "ammazzare" il campionato e si trovava a -5 dalla vetta. Poi prima la vittoria in trasferta tra le mura della capolista poi quella sul Vigor in casa, che, in concomitanza col pareggio del Real col bot Giorgione, si trasforma in primato. A parimerito con il Tommy ma godendo di una migliore situazione reti, primi per la lega. Tanta roba!
Tanto quanto poco serve ai Rangers per sbarazzarsi dell'impegno Vigor. I rossoblu si presentano con il 3-5-2 standar con la variante Brescia, alla prima da titolare al posto di Omidi, fuori forma e Ballesta difensivo, tra le linee al posto di Gotlib. Corre il minuto 7, Da Costa irrompe sulla sinistra e senza pensare stampa una castagna sul legno lontano: palo-goal! Tre giri di lancette e Pillittu recupera con destrezza e gran tecnica il pallone a centrocampo, due passi e tiro imparabile: 2-0, Sauro infiammato. C'è tempo per il Vigor di mettere uno dei suoi davanti a Rubinat che si supera deviando, poi ancora Pillittu che può chiudere il match (37') ma sbaglia la conclusione completamente. Nella ripresa si vede Aulì dopo una discesa delle sue e il tiro nel sette, ma la risposta del numero 1 ospite è strepitosa. Quindi fuori Ballesta dentro Gotlib, squadra ancora più offensiva. Willbanks al minuto 73 emula l'azione di Aulì e dopo un uon-due al limite dell'area il tiro è un diagonale imprendibile:3-0! Finirà così tra il tripudio del Sauro, applausi a scena aperta, un girone di andata chiuso alla grandissima, complice anche le buone nuove che arrivano dal Giorgione Arena.
E allora sperando che continui la marcia promozione, Forza Grifone!
Parliamone (1)
Prepotente vittoria e riapertura del torneo 2013-03-04 12:16:18 
Rangers all'impresa del Tommy Bee

Riesce l'impresa agli uomini di Gozzi, che passano sul campo della capolista. Dopo un'attenta preparazione settimanale, il tecnico propone il solito 3-5-2 e osa con la tattica del contropiede, per la prima volta. Scelta che gli dà ragione. Se per il primo tempo vince la noia con le squadre tirate e volte a non farsi male, anche nel secondo tempo la cosa non migliora fino all'uno-due devastante dei rossoblu che colpiscono con due esordienti. Primi goal rossoblu infatti per Gotlib che al 77' sfrutta un taglio centrale di Hallas quindi Da Costa che due minuti più tardi segna anch'esso un goal pesantissimo.
Campionato riaperto. Pare altresì che il Giorgione sia diventato un BOT, quindi aumentano le possibilità di spettacolo in un campionato che fino a questo momento sta regalando sorprese ed emozioni. Vamos Rangers!
Parliamone
Shock Rangers, sconfitta imprevista 2013-02-21 10:46:15 
Vince chi tira in porta

Rangers dalle polveri bagnate escono sconfitti dalla partita in trasferta col Fabri, deludendo per il momento in questo avvio di campionato, vuoi soprattutto per i 5 punti che già distaccano dalla vetta, dove la capolista indiscussa di questo avvio, Real Tommy Bee, non perde un colpo e non prende goal.
Al Fabri arena, i Rangers arrivano con i migliori auspici e già al 3' Landsem vicinissimo alla marcatura, il suo tiro è respinto sulla linea da un difensore. Sarà l'unica azione offensiva dei Rangers, ma anche gli avversari combinano poco, la prima velleità loro passa al minuto 43, quando da buona posizione l'attaccante avversario spara sui cartelloni pubblicitari. Nel secondo tempo ancora più noia, fino al minuto 63, quando un pallone mal liberato dalla difesa rossoblu, resta sui piedi di un attaccante dei padroni di casa, che ha il tempo di stoppare e sparare un rasoterra sul palo lontano in diagonale talmente preciso da non lasciare possibilità d'intervento a Rubinat. Anche l'ngresso di Da Costa al posto di Gotlib, non porterà azioni offensive per i grifoni che tornano nel capoluogo ligure con un pugno di mosche.

Giornata chiave ora, in casa dovrebbe essere abbastanza abbordabile la sfida col New Rant, mentre la capolista affronta il Castruccio.

Vamos Rangers!
Parliamone
 
Pages : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65