12 Settembre 2006: La storia ha inizio...
   ** Vittoria storica in Sardegna: 2-3 con la Stella Rossa! **
Serie VI.707
 
Grifo's Menu



Home Page
GuestBook
Area Tecnica

NEWS !
Generale
Mercato
Serie VI.707

COPPE
Squadra
LITTLE GRIFO

Primavera
Campionato
Area Supporter

Stadio
Tifosi
Gemellaggi
Varie

Official Shop
Multimedia
Statistiche
Archivio

Stagioni Precedenti
Trofei


Ti piace vincere facile? c'è il BOT 2013-02-11 12:13:24 
Otto reti e turnover col BOT

I Rangers vincono come da previsioni il BOT è poca cosa come giusto che sia, anche se come si sa esistono Bot e Bot. Ma il Paradoxx non fa niente per daer fastidio ad una marcia che i Rangers continuano a condurre con disinvoltura. C'è il turn-over e il PIC in campo. Al Sauro arrivano in 21mila festanti. Gran tifo e buone le trame di gioco. Balaugh promosso titolare al centro della difesa, fuori Broekman restano poi Rubinat, Aulì e Willbanks, a centrocampo invece Pillittu sempre presente con Landsem e Bomberg alla prima da titolare. Poi Brescia al posto di Omidi ancora claudicante. Davanti Da Costa e Gotlib. Si parte forte. Rangers in vantaggio al 9' con Pillittu. Landsem marca presenza e rete, la sua prima stagionale, dopo 14 incontri, al 25'. Quindi inizia il Hallas's Show. Saranno 4 i goals, intramezzati dalla prima in maglia rossoblu di Da Costa. Motta non gioca bene, subentrato a Gotlib e anche Bomberg stecca la sua prima da titolare. Tutti gli altri molto positivi. Ora col Fabri la prossima per continuare l'inseguimento al Real Tommy Bee, sempre primo. Vamos Rangers!
Parliamone
Un punto importante 2013-02-04 13:18:23 
In vantaggio e ripresi, poi manca lo spunto del ko

I Rangers tornano dal Castruccio con un punto importante. Sulla carta in una partita difficile. Castruccio alla prima perde, di misura, mentre i Grifoni arrivano da un avvio scoppiettante anche se il Secondo Turno di Coppa Italia Ufficiale ha lasciato l'amaro in bocca per una sfida gettata alle ortiche. Va bene, si teme il contraccolpo, che invece i Rangers inglobano. Con la 3-5-2 standard e davanti Gotlib e Ballesta sono i rossoblu a portarsi in vantaggio con un euro-goal di Ballesta che riceve, stop a seguire, doppio passo e tocco morbido a superare il portiere di casa:0-1. festante la TOG in trasferta ben disposta con 200 unità. Passa per i piedi di Landsem, preferito ad un Esseni sotto tono e forma, il colpo del ko, corre il minuto 24, il tiro del centrocampista dal limite è bello, il portiere immobile ma il palo salva castruccio. Che risponde e pareggia. Nel secondo tempo vince prevalentemente la noia, solo Hallas ha l'occasione buna su rinvio sbagliato del portiere di casa, ma il regalo è tanto improvviso che sorprende lo stesso Hallas. Poi Esseni entra ma dopo 7' va fuori per infortunio al quale si unisce anche Omidi, anch'esso alle prese con problemi muscolari. Per entrambi un po' di riposo ma potrebbero già esserci col bot Paradoxx sabato al Sauro. Va bene così, per ora. Forza Ragazzi!
Parliamone (1)
Lo spreco dei Grifoni 2013-01-30 10:11:13 
Doppio vantaggio e partita perfetta per 50' in superiorità numerica, poi l'impossibile

I Rangers escono al secondo Turno di Coppa Italia Ufficiale dopo una partita perfetta per 50' e in superiorità numerica dal 28' del p.t. Incredibile al Sauro. 3-5-2 confermato con Willbanks al centro della difesa, i soliti Broekman e Aulì a supporto, quindi Kolding in mezzo al campo, davanti c'è Stor con Ballesta difensivo. I valori sono tutti da parte Rangers escluso il centrocampo. Ma non basta. Al 10' percussione centrale di Aulì che porta in vantaggio i suoi. Il raddoppio al 30' con Omidi, abile nel gioco di gambe e a concludere morbido superando l'estremo ospite. 2' minuti prima gli ospiti restano in 10 uomini, per un rosso diretto. In chiusura della prima frazione mega parata di Rubinat. Il Sauro a gran voce chiama l'attenzione dello stesso che ringrazia.
Nella ripresa succede l'impossibile, prima al 60' una disattenzione difensiva lascia il tempo di battere a rete al Super Tajo che rientra in partita. Gran goal al 72' dal limite dell'area per il 2-2, la beffa passa al minuto 80 quando su un cross tagliato ciccano tutti tranne l'accorrente terzino ospite che insacca, nonostante il disperato intervento di Rubinat. Cambio nei rangers, fuori Ballesta dentro Gotlib, ma il risultato non cambia più. bicchiere mezzo vuoto, ma lo stadio riserva applausi per tutti, nonostante la delusione, arrivare al terzo turno sarebbe stata un'ulteriore inizione di fiducia che arriva in parte, ma sporcata da una remuntada che ha dell'incredibile.

Parliamone
Grandissimo avvio anche nel Campionato 2013-01-28 15:56:58 
Dopo la Coppa ancora un maiuscolo Pillittu

Era un appuntamento da non mancare e cosi sono 26300 in paganti al Nazario Sauro per la prima tra le mura amiche per i Rangers rossoblu. Grande grifo, orgoglio e cuore. Da menzionare soprattuto il Re di Coppa, Pietro Pillittu all'anno della definitiva consacrazione, ruba palloni, crae gioco e segna una tripletta, sciapeau!
Si inzia con una partita tirata: gli avversari sono, secondo i bene informati, i migliori del girone. Anch'essi a superar il diretto avversario, vanno al secondo turno di Coppa Italia Ufficiale, di misura. Ma forse sbagliano la partita. Al 26' Ballesta riceve, doppio passo ad ingannare il diretto marcatore, e bomba che si stampa sulla traversa. Spinge la Nord, e ancora Ballesta si infila in area, torna sui suoi passi, o almeno ci prova. Atterrato: calcio di rigore. Dal dischetto Pilluttu, freddissimo, spiazza il portiere:1-0. Tripudio. Pressione costante Rangers. Gli ospiti giocano di rimessa facendo del contropiede la tattica migliore, e in una delle varie ripartenze, Giorgione ha la possibilità di pervenire al pareggio, ma solo davanti a Rubinat, il tiro è da dimenticare. Al 36' il raddoppio. Pillittu da 30mt con una parabola imprendibile fa 2! Una bolgia al Sauro e gran tifo. Ancora gli ospiti che ci provano, altro contropiede, e nuovamente arrivato davanti a Rubinat, il bomber ospite non riesce a saltare l'estremo rossoblu, che, restando in piedi fino all'utlimo toglie il pallone in maniera perfetta e pulita. Nella ripresa ancora più Rangers e sempre meno Giorgione. Al 60' altro calcio di rigore per i rossoblu, ancora Pillittu questa volta centrale:3-0! Che Rangers, che corsa e cuore. Partita chiusa? neanche per sogno o meglio, c'è ancora il tempo per Hallas di tagliare palla piede la metà campo, involarsi sul fondo crossare tagliato per Omidi che in sforbiciata volante non lascia scampo ancora al n°1 ospite:4-0 Rangers! e una gran bella inizione di fiducia. Sul finire del tempo, palo del Giorgione e nulla più. La squadra gira alla grande: oggi Sporting Cup domani sarà Coppa, con un occhio al campionato e l'euforia che porta bene! V-a-m-o-s!!!

Parliamone
Core carnale 2013-01-23 09:55:19 
Rangers, col cuore e un pizzico di fortuna passano in Coppa Italia

Al Sauro piove per la prima ufficiale della nuova stagione, primo turno di Coppa Italia Ufficiale. I Rangers sono come la sposa, bagnata e fortunata. Si schierano col solito 3-5-2 con Broekman difensivo, centrale Willbanks dall'altra Aulì. In mezzo Pillittu, kolding, Esseni le fasce affidate a Omidi e Hallas, davanti Ballesta ed Heghy. Nella tana rossoblu arrivano solo in 16mila intirizziti dal freddo ma soprattutto dalla forte pioggia. Il pantano non agevolerà le giocate di Ballesta che su questo terreno fa fatica. Al 11' Rubinat sventa la minaccia degli ospiti con una gran parata. Ma il Parroquets gioca meglio più disinvolto il goal è nell'aria e arriva su una ripartenza veloce al 24' anche grazie ad una incomprensione tra Broekman e Willbanks. Al 30' doccia fredda e goal dello 0-2. I Rangers potrebbero definitivamente cadere, ma viene fuori il grande cuore rossoblu. Minuto 34', Ballesta recupera un pallone e taglia per Heghy, finta di ritorno, messo giù. Calcio di rigore sacrosanto: se ne incarica Pillittu, lo specialista. Ciabattata, la sua fortuna è di spiazzare il portiere che ha il tempo per cercare la deviazione ma è in ritardo di un soffio. Accorciano i Rangers e si svegliano dal letargo. Minuto 44: punizione, Pillittu tocca a Aulì che esplode una bomba a pelo d'erba che si insacca nell'angolino basso col portiere ospite proteso in tuffo. Al riposo sul pareggio, e si scalda l'ambiente. A gran voce della Nord i Grifoni tornano in campo per la ripresa. Pillittu gigioneggia a centrocampo recuperando palloni su palloni e facendo da faro a centrocampo amministra alla grande e si prende anche la briga ogni qual volta di provarci, come al minuto 60 quando finta il cross e spara in porta un siluro che solo la traversa può respingere. Ci credono i Rangers ma non riescono a sfondare. Al 90' è sempre 2-2, avanti ai supplementari. Al 93' contatto dubbio in area tra Stor (subentrato a Heghy) e il diretto marcatore: rigore. Batte ancora Pillittu. Il re di serata. Il Grifo passa il turno e torna a sorridere. Vittoria importante di morale e di cuore. Il Grifo batte il primo colpo e ora il Campionato.
Parliamone
Al via la stagione 51 2013-01-22 10:56:08 
Ritiro e Sporting Cup, da stasera si fa sul serio

Appuntamento ore 19.10 al Nazario Sauro in Genova, Sestri Ponente. I Rangers dopo il ritiro pre-campionato nel freddo ligure degli ultimi sette giorni e dopo del sano rodaggio nella Sporting Cup, Torneo del Lunedi che non ha effetti nè negativi nè positivi sul restante scorrere della vita hattrickiana, tornano a fare sul serio, questa sera appuntamente col primo turno di Coppa Italia ufficiale, quella che lo scorso anno portò segnali negativi. Avversario una buona formazione di Settima Seria, i Perroquets, ma abbordabile. I Rangers che ieri sera hanno perso in casa contro una formazione mostruosa per il tasso tecnico dei Grifoni per 3-1 giocando molto bene, si presenteranno col modulo dell'anno. 3-5-2 confermatissimo Ballesta, l'attaccante del momento, a guidare l'attacco rossoblu. Al suo fianco il fido compagno di molte battaglie, Tibor Heghy. Probabile la sua staffetta con il "magnifico" Miko Stor, la cui resistenza però non è eclatante vista l'età e che quindi non può garantire tutti i 90'.
Ieri sera in goal Ballesta e anche Aulì il capitano molto in palla. Da menzionare la prestazione di Ugo Pontiroli alla prima da titolare, 4,5 stelle finali una gran partita per il giovane del vivavio.
La rosa non manca di aspettative e di punti fermi, poi tutta una schiera di ragazzini terribili. Forza Rangers, Vamos... Vamos a ganar!

Parliamone
Retrocessione amara e onorevole 2013-01-07 11:27:24 
Vittoria anche all'ultima partita e il rimpianto aumenta

Per un punto i Rangers salutano. Un punto che poteva essere concquistato ovunque ma pesa come un macigno il random che ha voluto che alla penultima col fanalino di coda il neo entrato a 10' per il kingstom pareggiasse i conti chiudendo i giochi del grifone. Rangers che vanno sull'ostico campo del Wonder Team a vincere 2-1 con una partita maiuscola. Il risveglio Rangers è arrivato, forse la buona sorte non ha sorriso agli uomini di Gozzi che in lacrime lasciano la Settima serie. Sicuramente a debito con la dea bendata si spera solo in un buon sorteggio di un'Ottava che non sia "terribile" come quella affrontata qualche stagione fa. Il ritardo nel risveglio lascia ben sperare comunque per il proseguo della storia e per un futuro prossimo.
Nell'ultimo match stagionale, ancora MOTS e in campo i migliori quelli più in forma, con l'esordio dal primo minuto di Bomberg con una prestazione, la sua, da incorniciare. Segna Ballesta al 39' con un goal da antologia, stop a seguire, doppio passo e tiro nel sette. Meraviglia, ma non passano nemmeno due minuti che Wonder pareggia. Si va al riposo cosi. al 6' della ripresa però altro goal da cineteca di Pillittu, che da fermo batte una punizione "magnifica".
Finirà così grande cuore e pacche sulle spalle per tutti, lacrime del grifone, che si lecca le ferite, soprattutto a livello mentale.
E' iniziata l'epurazione: era la prima partita di Ornu Aydogan, neo allenatore rangers, 36enne del Lichstein subito entrato in sintonia con Gozzi e l'ambiente.
Jordi Beatle, ormai 36enne finisce nelle Vecchie Glorie, rimanendo in società come dirigente accompagnatore. Un tributo per un grande uomo fuori e dentro il campo.
Federico Luci sul mercato; già arrivati invece Kevin Bustamante , 22 enne attaccante; Miko Stor, 32enne attaccante magnifico e Figueroa, 22enne regista.
Ora, aspettando il sorteggio di Ottava, sempre e comunque, FORZA RANGERS! VAMOS A GANAR!
Parliamone
Testa + Cuore + Gambe = vittoria 2012-12-27 11:44:00 
Finalmente Rangers, col cuore. Parte la Mission Impossible Rossoblu

Era l'ora Rangers che si fanno un ottimo regalo di Natale, il 22 dicembre una bolgia preparata a dovere al Sauro. I Rangers giocano col cuore e con la giusta cattiveria agonistica, e vincono. E' tardi si sa, Mentana vince e si salva virtualmente, San Lorenzo invece è l'obiettivo. Essi infatti giocheranno le ultime due con le già promosse Libonese e Muciese, Rangers invece con il fanalino di coda Kingstom la prossima tra le mura amiche poi la trasferta di Wonder.
Il Risveglio: Cuore e grinta sostenuti dalla TOG stra-ordi-naria. I Grifoni presentano un 3-5-2 con Rubinat, Auli Broekman Di Majo, Hallas e Omidi sulle fasce in mezzo invece Koldin Esseni e Pillittu, davanti Heghy Ballesta.
Doccia fredda in avvio:2' di gioco triangolo veloce e tiro nell'angolino 0-1. Pessimo inizio ma al 13' Omidi se la gioca e se la canta sulla fascia cross teso in mezzo e stacco perentorio di Heghy per il pareggio. Bolgia. Al 24' per deviare un tiro insidioso Rubinat mette male il piedi la caviglia gonfia ed è costretto ad uscire il numero 1 rossoblu. Cambio, nella partita della vita, entra per la prima volta in una sfida da titolare il classe '91, Pedro Cardoso Almeida che al minuto 44 si supera andando a deviare in angolo un pallone diretto all'angolino. Applausi scroscianti.
Si val al riposo sul pari con un squadra, quella di casa, che sembra aver ripreso lo smalto di una volta. Nella ripresa: al minuto 49' dopo uno scambio al limite dell'area tra il rientrante Heghy e Pillittu, è quest'ultimo ad entrare in area e venir toccato: rigore. Se ne incarica Sergio che non sbaglia, freddissimo, pallone da una parte portiere dall'altra. Spinta a gran voce di tutto lo stadio. E' una cajenna il Sauro. I Ragazzi di Gozzi ci credono e al minuto 65' arriva il tris. Heghy per Hallas che se ne va salta un uomo rientra e taglia basso in mezzo, al volo Pillittu:re-re-re-reteeeee! 3-1 Rangers! Che partita!
Minuto 74: scambio rapido negli spazi stretti e tiro nel sette:3-2 si riporta in parita la capolista. Finirà cosi finisce tra gli applausi scroscianti.
E' iniziata la tardiva "remuntada", ma se la speranza è l'ultima a morire i Rangers col loro cuore rossoblu e il tifo magico ci proveranno, fino alla fine! VAMOS!!!

Parliamone
Disastro rossoblu 2012-12-04 10:13:45 
Il mondo rossoblu in subbuglio su tutti i fronti e in caduta libera

Rangers ancora sconfitti, sbagliano un calcio di rigore ed escono battuti di misura. Basta un goal al 74' per condizionare una buona partita, pur sempre con la capolista. Libonese che ci mette più del previsto per sbarazzarsi della squadra "ormai" materasso di mr.Gozzi sempre più triste ma convinto che i suoi potranno risollevarsi. SS Mentana batte il fanalino di coda e prende una boccata d'ossigeno. Ora i grifoni sono attesi dalla super sfida interna col San Lorenzo, il pareggio non è ammesso solo un segno in schedina. Da ieri tutti al Marietto a porte rigorosamente chiuse. Si studia la formazione, con il probabile uso ancora una volta di Kolding sulla fascia il quale è pronto a sacrificarsi ancora dopo l'ultimo match.
Intanto inizia l'epurazione. Quattro giocatori sul mercato più la rescissione di Beughmer, attaccante meteora.
Gozzi furioso :"Siamo distrutti perchè oggi potevamo strappare un pareggio, la capolista ha giocato male e potevamo fare di più. Peccato, comunque non posso nascondere che la partita sia stata buona, rispetto alle precedenti. Abbiamo sbagliato un rigore all'11' e poi abbiamo creato 2/3 palle goals, non sfruttate. Chiediamo scusa ai tifosi, ci stiamo rimboccando le maniche, speriamo di scongiurare la retrocessione, sarebbe un duro colpo. Fino alla fine tutti all'attacco"

Primavera: dopo il buon avvio con i Diffidati arriva una partita da dimenticare, 6-0 il risultato finale che culmina con la più grande sconfitta nella storia dei grifoncini, frutto anche dell'aver giocato con un uomo in meno. Con la formazione già consegnata e la lega che non può ammettere Buassa troppo vecchio, per un giorno, per essere schierato.

Anche il Genoa se la vede malissimo in campionato e quindi ora la speranza di girare i pronostici già a partire dalla prossima giornata che vuole ottenere il massimo dalle rispettive partite.

Tutti insieme a tifare! Forza Vecchio Cuore Rossoblu!
Parliamone
La reazione non arriva, altro segno "X" 2012-11-27 16:16:11 
Stagione disastrata, sempre più in salita, torna il Mr, la squadra no

Doveva essere la partita della rinascita dopo 6 punti su 7 incontri. Invece la reazione Rangers non arriva, il 3-5-2 di un Gozzi sulla via del ritorno, soddisfa 49' che culminano con il goal di Willbanks. Non basta perchè 6' dopo non tarda ad arrivare il pareggio, nell'unica azione degli ospiti. Poi vince la noia, nonostante una TOG mai doma che crea una bolgia sugli spalti.
Il peggio succede sul campo di casa del Kingstom, dove i locali vincono 2-1 con Wonder Team, impelagando la corsa alla promozione di questi ultimi e rendendo nerissima la classifica dei grifoni.

Primavera: per fortuna i Grifoncini!
Almeno restan loro a tirar su di morale, dopo un egregio secondo posto in Serie A giovanile della scorsa stagione, la nuova parte bene. Nel primo tempo sotto di due reti, ma nel secondo arriva la remuntada. Passa anche per ben due volte il match point tra le gambe dei rossoblu che sul difficile campo di Ave conquistano un importante punto.
Parliamone
 
Pages : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65