12 Settembre 2006: La storia ha inizio...
   ** Che partita in Coppa Mediterraneo, 3 goal in 7': 3-1 al Sauro. Avanti!**
Serie VI.707
 
Grifo's Menu



Home Page
GuestBook
Area Tecnica

NEWS !
Generale
Mercato
Serie VI.707

COPPE
Squadra
LITTLE GRIFO

Primavera
Campionato
Area Supporter

Stadio
Tifosi
Gemellaggi
Varie

Official Shop
Multimedia
Statistiche
Archivio

Stagioni Precedenti
Trofei


La cura migliore 2012-01-09 11:41:30 
campionato finito, un bot e una vittoria (quasi) facile

La miglior cura è la vittoria, si sa da sempre. Con un campionato chiuso a 5 giornate di anticipo con la capolista inarrestabile, un bot autogestito ancora temibile e un'esclusione dalla Coppa Baracca, i Rangers si preparano per la sfida con i Lomba Brothers ultima sfida per il secondo posto. Una magra consolazione per l'undicesima stagione consecutiva. Sempre e ancora in Ottava e intanto si riprendono la vittoria, in trasferta, contro un autogestito Fc Matteo2 che non demorde. Pronti via con una formazione rimaneggiata il Grifo: esordio di Senden, c'è Sergio fuori Buday. Al 5' Sergio dalla bandierina, lungo il pallone rimesso al centro dal colpo di testa di Aulì, al volo recupera Kolding che spara in porta. Secondo goal per lui in stagione e 12ma partita come uomo Ht Sky. Al 35' il pareggio degli uomini di casa con un attaccante di casa liberato in area da un buon taglio, supera Ernested, al rientro, in uscita. Al 44' però la consacrazione di Lazarov, che si fa trovare in area pronto, stop e tiro e 1-2. In avvio di ripresa, esce Senden per lasciare il posto al rientrante Broekman la cui prestazione sarà incorniciata con la Top Ten di settimana. La difesa ospite al 50' pasticcia, si fa trovare pronto Jacoblick al suo terzo centro personale, che fa 1-3. Finirà cosi: poi entrerà Ballesta per Lazarov e nella top 10 ci finirà tutta la difesa rossoblu e un ala. Tanta robba. Peccato che non sia sufficiente per salire.
Parliamone
La Cajenna del Sauro non basta 2012-01-03 10:05:37 
Grifo battuto, chiuso in maniera pessima un travagliato 2011
Chiuso malissimo il 2011 hattrichetiano che nei 3 soliti campionati vede i Rangers sempre agli albori nelle posizioni alte della classifica ma vuoi per le capoliste passate mai prime. Squadra in crescita che scrive pagine di storia, gioca bene e gira a meraviglia. Peccato che l'Armata ha un attacco atomico e dopo i 7 goals dell'andata ora ne rifila ben 6 in un Sauro ai limiti della capienza, davanti al pubblico delle grandi occasioni. Tutto molto bello, peccato che i Rangers non sono mai pericolosi, creano ma non concretizzano. L'armata invece va e ipoteca la promozione vincendo il nono incontro su altrettanti sempre a pnteggio pieno. Il grifo è a meno 9. Campionato finito. Ora la coppa, Baracca però, dove dare il massimo sarebbe un contentino ai tifosi che da sempre spingono e amano questi colori. Ancora una volta è...pazienza Rangers. C'è sempre una squadra che domina, e non è il Grifo.

Parliamone
Auguri di Cuore 2011-12-25 12:26:51 
Calorosi Auguri di Buona Natale

La società sportiva Grifo Rangers Genoa cfc 2006, invia a tutte le società Gemellate, ai tifosi, alla rosa e ai giocatori tutti, ad ogni componente della società un caloroso e grandissimo augurio di Buon Natale.



Parliamone
La partita della storia 2011-12-19 11:18:38 
Miglior partita di sempre, scritta una pagina di storia e contro-sorpasso

Una settima dopo il massacro dell'Armata, i Rangers inseriscono la quinta e scrivono una pagina di storia. Per loro la miglior partita di sempre con 214 pnt di HatStats e una squadra con valore medio totale di buono basso. Il Treviso autogestito da 4 giornate è schiantato al Sauro con un secco 5-1. Pronti via, Sergio occupa il suo solito ruolo di ala, con Broekman in difesa e Jacoblick dall'altra parte sempre in difesa, centrale Aulì. Turno di riposo per Arostegui. Davanti la premiata coppia Heghy-Lazarov. Al 5' minuto gli ospiti vicino al goal con Villani che si trova da buona posizione a tirare in porta ma strepitoso è Ernsted. La pioggia incessante rovina le giocate di entrambe le compagini fino al 42' quando Jacoblik, seguita l'azione, viene servito per vie centrali entra in area sparando un siluro sotto la traversa. Non passa neanche un minuto e Esseni, Lazarov e Kolding traingolano veloci, servendo l'ultimo della sequenza, Heghy che approffitta dell'opportunità segnando il 2-0. Si va al riposo, mentre dal Mateo Arena arrivano notizie che l'Armata è sotto di 3 goal. La pioggi cessa e inizia la ripresa. Sarà la sagra del goal. Con la difesa chiusa e perfetta i Rangers spingono e la pressione si fa sentire. Lazarov al minuto 67 si inserisce ancora per vie centrali e spara una bordata nel sette per il 3-0. Al 75' accorcia il Treviso, e prova immediatamente a rientrare in partita ma ancora Ernsted si supera. Scorre il minuto 81 quando Lazarov entra in area e viene strattonato. Vibranti polemiche ma l'arbitro è irremovibile:rigore. Batte Sergio e fa 4-1. C'è ancora il tempo per Lazarov per diventare il terzo miglior marcatore dei Rangers con un goal tutto suo, dove salta l'ultimo difensore, mette a sedere il portiere e fa 5.
I Rangers si ritrovano, in un Sauro trasformato in una Cajenna per il calore del pubblico. Ottima prova corale, alla fine l'Armata però rovina ancora una volta la festa da 3-0 fa 3-4 vincendo ancora, la settima consecutiva. Ma il Grifo cresce e si prepara al ritorno! Forza Ragazzi!
Parliamone
Che botta... nonostante una gran partita 2011-12-12 18:02:46 
Risultato troppo pesante per i grifoni sempre in partita fino al disastro

I Rangers perdono il match clou ma bisogna dare atto che ci hanno provato ad oltranza a fare un buon match, riuscendoci ma pagando sul finire del match la forza dell'attacco atomico dei Dragon. Solito modulo per i padroni di casa 2-5-3 che sembra spopolare ora nelle squadre hattrichiane. I rangers invece entrano tignosi, resistono, passano addirittura in vantaggio, rispondono colpo su colpo in una partita dura e maschia, poi negli ultimi 20 minuti finiscono nella pressa delle folate offensive. Al 30' il goal di casa. Il pareggio è nell'aria però: pressing asfiassiante, buone trame e tanto agonismo. Il goal del pareggio di Gelmirez al 35'. Due minuti dopo un'incomprensione di un difensore e il portiere di casa, concedono ad Heghy il break: 1-2, clamoroso! Ma al 40' il pareggio del Dragon e ad un minuto dalla fine del primo tempo il 3-2. Nella ripresa stesso ritmo. Arriva il 4-2, ma Lazarov 5' dopo riporta in partita i Grifoni, 4-3. Poi black-out. Stanchezza e forza offensiva del Dragon fanno soccombere i Rangers che subiscono il 5-3 poi 6 e a 5' dalla fine anche il 7. Un risultato magari anche giusto, ma troppo pesante e Gozzi sbotta:"Un risultato che ci penalizza oltre modo. Per 71' minuti abbiamo giocato alla grande, poi eravamo stanchi, avevamo inferiorità sia numerica che di qualità sia a Centrocampo che dietro. Non avevamo più benzina. Il peggio è che ora ci vuole un miracolo per recuperare.
E' un peccato anche per il sorpasso del Treviso che supera i Rangers e si pone al secondo posto. E per una squadra senza padrone e allenatore è Chapau!.
Sabato è proprio super match: Grifo - Treviso, sfida storica e fondamentale per il proseguio di campionato. In salita!
Parliamone
Rangers, all'inglese sul Mateo 2011-12-06 10:14:25 
Un 2-0 meraviglioso sul Mateo, e ora supersfida

I Rangers proseguono nella marcia da promozione in campionato con il Mateo fanno 2-0 giocando bello, semplice e a tratti dirompente, per verticalizzazioni. Il Grifo non mette Aulì per preservarlo per la coppa Baracca di Martedi dove i ragazzi del Dottore dovreanno mettercela tutta per rimediare al 5-2 pattuito in trasferta. Cpso si va col 3-5-2 col ritorno del capitano ad "honorem" Giacomino Sergio a fare l'ala e Broekman a fargli posto nuovamente nel suo ruolo naturale. Al 30' Broekman viene servito in maniera rocambolesca al centro, tutto solo però non riesce a coordinarsi, il suo tiro va a sbattere sul palo. Al minuto 45 invece è Kolding che ci prova il tiro è fuori misura. Nella ripresa nessun cambio per i Rangers e al 51' il goal dell'1-0. Sergio su punizione è uno specialista e infatti non si fa pregare. Perfetto il suo tiro che fa rimanere immobile il portiere ospite. Quest'ultimo però si supera su Lazarov poco dopo salvando i suoi dalla capitolazione. Mateo ha un'opportunità unica al 70' per pareggiare ma dalla lunetta del rigore, il tiro è in gradinata. Goal sbagliato e goal subito, i Rangers si portano in avanti, la palla giunge a Kolding che salta un uomo e spara di collo-esterno, portiere ancora immobile. 2-0 e sipario.

Finisce cosi, l'Armata continua a vincere ed ora Sabato match - clou proprio con i grifoni che non vogliono smettere di volare. Vamos Rangers!
Parliamone
Vittoria e secondo posto 2011-11-28 10:41:24 
Allungano i Rangers inserendo la quarta

I Rangers allungano in campionato, presentano la nuova maglia, la "White orizzonte", vincono contro i Lomba Brothers riscattando la sconfitta patita nel finale della scorsa stagione. Bravi i Grifoni che dopo la prova di maturità superata a pieni voti di 7 giorni prima restano coi piedi per terra battendo il forte Lomba, reso innocuo dai Grifoni, annientato in 3 minuti. Vanno i grifoni con la stessa formazione che ha fatto a brandelli il Lof. Beatle continua spina nel fianco sinistro e Broekman sempre più ala a ottimi voti. Un plauso va soprattutto ai due centrali, Kolding e Gelmirez che fanno 6,5 stelle a testa. Kolding ancora una volta per la 7 consecutiva uomo partita.
Pronti via, la fase di studio dura 35'. I Rangers fanno ben girare la palla ma non trovano la via del goal. Al 36' ci prova Broekman ben servito al limite, tiro e super risposta del portiere ospite e migliore della serie. Ma al 41' si aprono le danze, Esseni si gira su se stesso vede l'accorrente Beatle, la saetta rossoblu riceve, si inserisce in area, tocca sotto scavalcando il portiere e depositando per l'1-0. Quindi un minuto dopo, gli ospiti perdono male il pallone, Kolding recupera e taglia lungo per Heghy, il suo scatto e il suo ritorno costringono un difensore ospite al fallo. Rigore. Se ne incarica Arostegui, tiro e rete:2-0. Al riposo cosi. Nessun cambio. Pronti via per la ripresa ed è Esseni che recupera al limite, salta il diretto avversario e la mette sotto la traversa per il goal del 3-0. Tripudio della Tog, la nuova maglia piace e porta bene. I Rangers continuano a mantenere una pressione costante, ci prova Lazorov (fuori) e Broekman con un siluro che fa la barba al montante. Il goal che chiude definitivamente le sorti del match di Heghy, dopo un match tutto cuore: Lazarov solito movimento a tenere alta la difesa avversaria, libera il compagno, diagonale imprendibile:4-0.
Tutto molto bello, la squadra raggiunge i 214 pnt di Loddar stat contro i 184 degli avversari. La prossima in casa nuovamente per il filotto. Si insegue l'Armata sempre prima, dopo 4 successi in altrettanti match. Migliore attacco contro la miglior difesa Rangers, chi la spunterà non si sa, nel frattempo Forza Rangers!
Parliamone
A Lazarov il pallone della sorpresa 2011-11-21 11:42:29 
Al Lof Arena larga vittoria che stupisce e Hattrick di Lazarov

Dovevano e volevano vincere, missione compiuta. I Rangers escono con la vittoria dal difficile campo, ma stupiscono per il 5-0 rifilato agli uomini di casa. Gozzi rischia e vince:3-5-2 molto offensivo anche se la presenza di Esseni al posto di Sasso fa in modo da rimanere settati in difesa. Auli Arostegui e Jacoblik compongono il pacchetto arretrato mentre Broekman è a tutti gli effetti "consacrato" la nuova ala del Grifo. Beatle suo dirimpettaio. Davanti Lazarov e Heghy in posizione invertita ne segnano 4 in due.
Pronti via il Grifo spinge per 13' e un minuto dopo passa: azione da manuale 3 passaggi, quindi l'ultimo terminale, il bulgaro che apre le danze. 1-0. Passano 4' e siamo al 2-0 ancora Lazarov stavolta dalla sinista. La difesa di casa è bersagliata da ambo i lati e il terzo goal dei Rangers arriva al 26' col Heghy, scambio centrale tra Lazarov e lo stesso Heghy che insacca fin troppo facilmente. Ma non è finita. Il primo tempo emette il verdetto dello 0-4 quando Beatle fa mezzo campo indistubato scambia con Gelmirez e deposita in rete con un tocco sotto ancora per vie centrali. Fischi impietosi dei tifosi di casa verso i loro beniamini. Nella ripresa, nessun cambio. Finta di destro e poi il sinisto per Lazarov a gonfiare la rete, primo per la sua terza marcatura secondo per la quinta di squadra. Finisce con l'infortunio di un centrocampista di casa e il "ma se ghe pensu" della TOG in trasferta.
Buon Rangers che supera la prova di maturità a pieni voti. Ora sabato super sfida contro i secondi in classifica che sono a più uno sui Rangers, col dente avvelenato per la sconfitta subita lo scorso finale di stagione, arriva il Lomba Bros. E sarà al Sauro una Cajenna, targata Grifo Rangers.
Parliamone
Grifo, arriva la vittoria 2011-11-15 17:51:51 
Con il modesto AC DaviRo7 la prima vittoria stagionale

I Rangers ottengono la prima vittoria stagionale con un modesto AC DaviRo7 che conferma di essere la squadra vista con la favorita alla vittoria finale sette giorni prima che vince ancora, la fortissima Armata Rivoluzionaria. Mentre i prossimi avversari dei grifoni, il LOF, rischia in casa col Zancle (finora rivelazione d'avvio campionato), i Rangers giocano un brillante match sia sul livello fisico che mentale, arrivano a 209 punti di Hits stat e mantengono un ottimo assetto col 442 nel quale non c'è Esseni e nemmeno il neo-acquisto Szokola. Si muove sul mercato la società e intanto si gode la prima vittoria.
Pronti via al 4' Gelmirez porta avanti i Rangers:1-0. Al 24' il raddoppio, è solo Rangers: Gelmirez dopo il goal disegna in campo geometrie, palleggia, scarta un uomo taglia in verticale per Lazarov che tutto solo non si mangia il goal come 7 giorni fa e segna il 2-0. Al riposo cosi. Nella ripresa nessun cambio fino al 77' quando esordisce Szokola che in 13 minuti fa 5 stelle. Buono per lui. La partita in precedenza si era fatta maschia, ammozioni come se piovesse, poi al 67' il goal che mette il sigillo è di Beatle ancora servito perfetto da un triangolo al limite dell'area con ultimo appoggio ancora di Gelmirez. Beatle riceve salta il portiere e deposita il 3-0 che chiude il match. Partita che termina 3-1 con goal della bandiera degli ospiti.

Ora sabato la prova di maturità per i Rangers che vanno in trasferta al Lof Arena dove lo scorso anno fu 0-2 contro una formazione strana, c'è incertezza sulla formazione e intanto cambia anche l'allenamento verso l'attacco per un Grifo che deve solo ormai che tirare fuori gli artigli. Il volo è incominciato.
Parliamone
Grifo, shock alla prima 2011-11-10 10:51:07 
Inizio stagionale pessimo, battuto anche dal Zancle

I Rangers inziano nel peggiore dei modi la stagione numero 47. Prima battuti di misura in coppa al Sauro poi quasi sicuri della vittoria con la "matricola d'ufficio", ancora sconfitti sempre per 1-0. Si va col 4-5-1 con l'esordio da titolare di Di Majo. E' proprio l'esordiente a trovare la via del possibile vantaggio a tu per tu col portiere avversario al 4', ma l'emozione gela il giovanissimo difensore. Al 36' il goal partita: la difesa dei Rangers va da buono alto a eccellente alto. Non basta. Infatti l'ala di casa salta con doppio passo il terzino Aulì con fin troppa facilità la crossa in mezzo e la mezza rovesciata del bomber di casa fa esplodere la Zancle Arena. 1-0. Nel secondo tempo il Grifo getta il cuore oltre l'ostacolo. Il pareggio ci starebbe considerando prima che Kolding riceve, veronica, salta un uomo e dal limite spara in porta, palo!
Entra Heghy per Esseni, maggiore spinta davanti. A 5' dal termine Kolding inventa per Lazarov che scatta con Heghy liberissimo, ma il bulgaro pecca di egoismo non serve il compagno e fa risultare il portiere di casa l'eroe di giornata.

Pesantissimo il finale 1-0 una sconfitta che poteva essere evitata se il Grifo avesse preso la sfida con umiltà e non sottovalutando l'avversario. Un errore che il Mr dovrà rimarcare ai suoi per la sfida della seconda giornata con un'altra neo-promossa.

Primavera
Il Little non ha più lo smalto delle precedenti edizioni, vuoi per il cambio generazionale dovuto all'età in crescita dei vari componenti della rosa, vuoi per un campionato di altissimo livello. Dopo il pareggio casalingo per 1-1 di 7 giorni fa, ieri i ragazzi di Mr.Genovese impattano nella ex-corazzata Young of Mind, YYOOM, anch'essi relegati al penultimo posto col Little. Finisce 2-2 i grifoncini col 4-4-2. Segni di ripresa e buon gioco. Manca sempre un portiere, la prossima sfida varrà come prova di maturità.
Parliamone
 
Pages : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65