12 Settembre 2006: La storia ha inizio...
   ** Vittoria storica in Sardegna: 2-3 con la Stella Rossa! **
Serie VI.707
 
Grifo's Menu



Home Page
GuestBook
Area Tecnica

NEWS !
Generale
Mercato
Serie VI.707

COPPE
Squadra
LITTLE GRIFO

Primavera
Campionato
Area Supporter

Stadio
Tifosi
Gemellaggi
Varie

Official Shop
Multimedia
Statistiche
Archivio

Stagioni Precedenti
Trofei


Anche in Coppa arriva la sconfitta 2010-06-03 10:34:34 
Coi capitolini 3-2 e un peccato. Vacilla la stabilità dell'ambiente

Dop la seconda sconfitta in 4 giorni sebbene non in partita ufficiale ma comunque con l'obiettivo punti nell'ottica Coppa Borgorosso scossone a livello mentale nell'ambiente. Prima Odescu subito dopo la partita di Roma poi Gozzi intervenuto ieri sera alla trasmissimo via web "TeleRan" a sedare eventuali polemiche dopo la doppia sconfitta.
A Roma i Rangers tornano con un pungo di mosche nonostante, come successo in campionato, i valori siano stati superiori all'avversario. Gozzi dice:"E' una stagione comunque molto interessante, nelle partite ufficiali quindi coppa e campionato abbiamo ottenuto 5 vittorie un pareggio e due sconfitte. Mi sembra un buon bottino. Per le amichevoli che non contanto abbiamo ofatto una serie di 14 partite senza mai perdere e un solo pareggio. Prima o poi doveva accadere. Comunque se piangiamo mi incazzo." Il Mister sembra furioso e rincara la dose" abbiamo ancora 8 partite da giocare siamo al giro di boa e primi in classifica. In veneto abbiamo peccato di presunzione dovevamo essere cattivi e cinici. Non lo siamo stati tirando una volta sola in porta quindi "nos culpa". Ora abbiamo la doppia col Livorno e poi dopo il giro di boa la partita casalinga con Asylium ma soprattutto sabato Ortolano va all'Mtr Arena. Li si gioca tantissimo. Quindi poche balle e forza ragazzi perchè queste persone hanno bisogno di incoraggiamenti e non di critiche. Perchè le critiche fatte per scrivere i giornali non servono a niente. Non siamo in crisi... Ma ai mugugni ci siamo abituati".
Parliamone
Asylium non perde il treno promozione 2010-05-31 09:04:35 
Grifo battuto di misura

Un punto andava fin bene, dopo una partita in cui entrambe le compagini impegnate avevano espresso un buon gioco e avevano svolto il compitino ma alla fine il Grifo è battuto di misura all'84' con un 1-0 che lascia l'amaro in bocca. I Rangers si erano impegnati e non poco supportati dagli oltre 200 ultras arrivati da Genova. Pronti via subito i Rangers vicini al vantaggio con Pillittu che impegna severamente il portiere di casa. Al 15' infortunio per un giocatore di Asylium. Nient'altro da segnalare. I Rangers schierati inizialmente con un prudente 4-5-1 reggono sul pressing degli avversari ma nel primo tempo vince la noia. Non cambia il motivo della ripresa. Rangers schierati ora col 3-5-2, con l'uscita di Aulì e l'ingresso di Tibor Heghy. I Rangers sono ora più offensivi ma le occasioni più ghiotte capitano ai padroni di casa che col centracampo appena superiore creano occasioni al 75' match ball ma Calderon si supera. Sembra chiusa con uno scialbo pari con i Rangers incapaci di rendersi pericolosi nonostante la forza offensiva messa a disposizione. Ma all'84' con l'unica disattenzione della difesa rossoblu il goal decisivo: pallone recuperato per vie centrali un buon Arostegui fino a quel momento che sbaglia il movimento e rete finale. Gozzi rimane coi piedi per terra ed umile:"torniamo alla realtà fa male perdere cosi visto che nessuna delle due ha fatto più dell'altra. E' un peccato ma soprattuto brucia un po'. Tuttavia ad una giornata dal giro di boa abbiamo la possibilità di andare avanti bene. Valuteremo le scelte partita per partita come fatto fino ad ora ad incominciare dal Livorno in casa, e solo per la prossima con un orecchio a seguire le altre."
Parliamone (1)
Sempre più Rangers: volano in classifica 2010-05-22 15:36:55 
Che partita e che risultati

Sestri blindata: 150 sono gli ultras del Milan 93 in arrivo dal capoluogo lombardo e visti i trascorsi tra genoani e milanisti si teme il peggio. La mattina inizia pertanto presto nella delegazione ponentina. Alla fine sarà solo festa dello spettacolo sportivo. Per i Rangers missione compiuta davanti al tutto esaurito un secco 3-0 contro i rossoneri che si presentano con una buona formazione ma sono i Rangers a fare la partita e a dominare. Poi, in virtù dell'altra partita chiava giocatasi all'Mtr Arena dove i padroni di casa battono 2-0 Asylium sono gli uomini di Gozzi a volare in classifica a +5 dai veneti (prossimi avversari in campionato) e mentenendo invariato il distacco da Ortolano (secondo su cui pesa la sconfitta inflitta proprio alla prima giornata). 352 confermato con Bonifaci per Gervasi. Pronti via al 14' Heghy si libera con un gioco di prestigio del diretto marcatore e spara in porta sotto la Nord ma il portiere ospite è superlativo. Al 24' però arriva finalmente il goal: è Lazarov che segue l'azione sfrutta un appoggio di testa del difensore centrale di Milan 93 arpiona il pallone e presentandosi davanti al portiere lo batte col piattone per la rete dell'1-0. Passano solo 4' ed Heghy che si libera in area, salta il portiere e chiude vitualmente il goal. Milan avrebbe l'opportunità per accorciare ma Calderon si oppone da campione. Nella ripresa nessun cambio il goal arriva grazie all'opportunismo di Boekman al secondo centro con la maglia dei Rangers in questo campionato: uno-due in area appoggio di Hehgy e goal del 3-0. E' una festa finale incredibile. Match clou alla prossima i Rangers rispondono presente e divenano la candidata principale alla promozione, con i veneti costretti a vincere se non vogliono perdere l'ultimo treno promozione.
Parliamone
I Rangers vanno in testa 2010-05-15 15:21:43 
Grandissima vittoria e primato in solitaria

Dopo 2 stagioni e mezzo quindi circa 1 anno fa i Rangers tornano ad essere solitari capolista. Dopo la partita di Ovada vinta 6-0 contro i padroni di casa, Acas, troppo rinunciatari e con l'occasione di cambiare la partita al 10' quanto è Arostegui a disinnescare il pallone all'ultimo passaggio. I Rangers passano dopo 4' con un eurogoal di Pietro Pillittu che va in sovrapposizione e spara in porta nel sette. Replica al 34' Beatle in sforbiciata un goal da figurine Panini. Quindi Lazarov si aggiunge ai marcatori con un bel goal. Nella foto riportata la testata di Heghy che insacca un cross perfetto di Bonifaci. I Rangers ritornano alle origini col 352 e se il centrocampo gira a debole molto basso è il resto dei reparti tutti garantiscono un accettabile tra il alto e molto alto non lasciando scampo agli avversari che vanno ancora sotto per una zampata di Beatle (doppietta per lui) in mischia e giovando di una papera del portiere in seguito a calcio d'angolo quando il più lesto a raccogliere il regalo è Arostegui che segna il primo goal quest'anno per lui. Nel finale esce Heghy tra gli applausi scroscianti dei 200 ultrà rossoblu arrivati da Genova, ritornando al 451 mentre a 8' dalla fine è Bonifaci a lasciare spazio a G.Gervasi. Unica nota stonata è al 74' quanto per un problema muscolare deve uscire J.J. Fusco, per lui si teme almeno una settimana di stop.

Aslyum se la vede con i tosti Azzurri Utd che pareggiano in Veneto 2-2 giocando una gran partita e fermano i padroni di casa che si pongono ora a due lunghezze dai Rangers.

La prossima in casa con Fc Milan 93, poi big-match in Veneto. Ma dopo la prossima partita con Asylium impegnati all'MTR Arena potrebbero già aprirsi altre aspettative e chissà che non siano ancora più rosee.
Parliamone (1)
COPPA:Il primo turno di coppa Borgorosso è ok 2010-05-13 10:48:47 
Rangers a valanga col 442

Rangers cambio in corsa, si allena prima il 442 e poi il 3-5-2 la squadra risponde presente. Forza Ragazzi! dalla Nord coperta dopo la fine dei lavori di copertura delle gradinate. Il Nazario Sauro si rifà il look. Sempre più simile al Ferraris. Voluto dal Pres, genoano, come il Mister. Pronti via al primo turno i Rangers non avevano giocato. Disputando invece l'amichevole con I MangiaCaviglie dell'amicone Lo_96. Il 442 da allenare è composto da Jacoblik e Colosimo centrali, Sergio e Tacks sulle ali difensive, ali di centrocampo Gervasi e Bonifaci, con in mezzo Cadete e Sasso. Punte Sagasta e Indrianson. AL 14' un'azione sviluppatasi sulla sinistra permette di liberare Sergio al tiro che non sbaglia. Al 34' dopo che gli ospiti sembrano passeggiare per il campo è Bonifaci con un eurogoal a timbrare per la seconda volta. Tuttavia Boston ha una gran reazione. Doppia azione tra il 40' e il 45' ma Helmes soprattutto nella seconda occasione si supera deviando il pallone in angolo.Nella ripresa cambio in corsa si passa al 352, fuori Jacoblik (non una bella prestazione la sua) per Baltazar, che va subito a timbrare. 3-0. Quindi Sagasta e poi il grande vecchio Andi Indrianson con un "numero" dei suoi.5-0. La classifica sorride ai Rangers che martedi, contro asromani a Roma può staccarsi definitivamente dalla zona "calda".
Parliamone
A Milano un punto d'oro 2010-05-10 10:18:28 
Mtr e Grifo si azzerano. Un goal per tempo poi vince la noia

Un punto per i Rangers ma in virtu degli altri risultati (vince solo Acas prossimo avversario dei Rangers con l'ormai BOT Livorno) che quindi vale oro. A Roma Ortolano non v aoltre il pareggio con un Asylium per molto in vantaggio. Pareggio rocambolesco anche per Azzurri e Milan con i Lombardi in vantaggio 3-1 poi rimontati. Rangers al piccolo trotto. Confermato il 4-5-1 che questa volta impatta sulla portentosa difesa di casa. MTR che in casa è un squadra molto tignosa ma che cambia faccia in trasferta. Mtr impatta con gli "spaccagambe" rossoblu Fusco e Kolding e la diga di centrocampo: insomma vince la noia. Rangers che non pungono nel primo tempo meglio nella ripresa. Ma al 24' vanno sotto fortuito il rimpallo che lascia al bomber lombardo la possibilità di timbrare il cartellino:1-0. Si va al riposo. Nella ripresa Gozzi opta per l'ingresso di Heghy e l'uscita di Kolding. 442, ma forse sarebbe stato meglio tenere il centrocampo cosi com'era con ipotetico 3-5-2. Il goal tuttavia arriva. Anche qui si tratta di fortuna. Pallone perso da Pillittu ma riconquistato in maniera fortuita da Broekman che chiede e ottine l'uno-due con Lazarov, l'olandese entra in area dribling secco allo stopper lombardo e tiro nel sette. 1-1. La partita finisce qui. Sterili davanti i Rangers, fine benzina per MTR che di fronte si trova la seconda miglior squadra del campionato.

La prossima i Rangers ancora in trasferta contro Acas, poi in casa con Milan 93, sempre da primi in classifica....VAMOS !!!
Parliamone
Il massacro del Sauro 2010-05-03 09:09:03 
I Rangers dominano la partita e Piccando schiantano Azzurri

Dopo l'uscita a testa alta dalla Coppa di Lega, i Rangers tornano col solo pensiero del campionato. Pronti via al Nazario Sauro sono quasi 23mila i paganti per un incasso poco inferiore a 184mila euro. venerdi alla vigilia del match casalingo con i "fratelli partenopei" i Rangers tornano sul mercato e si aggiudicano in un'avvincente asta Vitel Happner, 28enne svizzero, professione Difensore Centrale che all'occorrenza può anche giocare terzino. Duvdhal ne avrà per più di due settimane le sue condizioni sono peggiorate si teme un lungo stop. Quindi ci sarebbe Tacks, ma la società ha un'occasione sul mercato e la fa sua. Vitel va subito in formazione titolare centrale con l'altro gigante Arostegui. Terzino torna sulla sx Auli, dall'altra il forte Broekman all'anno della consacrazione. Pronti via: al 4' è già goal con una magia di Lazarov che riceve protegge il pallone finta il dribbling, salta in velocità anche il secondo marcatore spara un diagonale imprendibile. Azzurri sembra intimorito ma i Rangers spingono ancora, il pallone arriva al Barracuda Fusco che ci prova: alto. Al 20' il raddoppio. Gervasi diventa magnifico su calci piazzati. Punizione, palo e rete:2-0 e shapau! Euro-goal di Gervasi che gioca nel nuovo 4-5-1 di Gozzi sempre sacrificandosi, ricorda sempre più l'idolo induscusso della tifoseria, Fred Urbain.
Nella ripresa ancora e solo Rangers: 55' Vetel Happner ci prova con una sassata che fa la barba al palo mentre al 60' Fusco chiude il match. Punizione di seconda taglio centrale (forse come schema) e Fusco che spara imprendibile un altro bolide. 3-0 e tripudio sugli spalti. Ancora Lazarov al 70' potrebbe andare in goal ma sbaglia, cambi in formazione, il talento ungherese affiancato dal "toro" Heghy, meno centrocampo (fuori Kolding) attacco da capogiro, pressione costante. Finisce cosi, vince anche Asilyum a puteggio pieno come i rossoblu. Impresa di Ortolano che va a vincere a Milano. Mtr batte acas e la prossima proprio all'Mtr Arena la sfida coi Rangers che recuperano Tsi e fiducia dopo il doppio PIC di coppa e Campionato.
Parliamone
Fuori dalla Coppa Italia a testa alta 2010-04-29 09:29:21 
Buona la prova con un avversario di 5^ serie

c'è il tutto esaurito al Nazario Sauro, Nord che scandisce a gran voce la formazione. Il coraggio di Mr.GOzzi di presentare i titolari con Partitella per recuperare Tsi dopo la vittoria con partita della stagione di Roma e non perdere fiducia. Missione compiuta i Rangers resistono sotto la forza avversaria 60' poi arriva il goal di Venegono Fc, gran bella formazione tignosa che si presenta con 3-4-3 portentoso senza remore, attacca, ma nel primo tempo il nuovo modulo grifoniano, 451 sembra veramente girare a mille. Ingabbia gli avversari e senza subir goal gli uomoni rossoblu chiudono la prima frazione. Unica nota negativa l'infortunio di Duvdhal, non grave, che ne avrà per 2 settimane.
Gozzi al 65' toglie Kolding per Heghy che come al solito fare in questo inizio campionato in 25' fa 5,5 stelle come il compagno Lazarov che però ha all'attivo tutti i minuti giocati. All'80' un eurogoal chiude il match. Il Grifo spinge ancora fuori Gervasi per Bonifaci (offensivo) ma la stanchezza ora è evidente: scorre il minuto 83. Gli ospiti chiudono in contropiede dopo che ormai le squadre lunghe e stanche aprivano sul campo non poche falle. 0-3 finale pesante ma buona prestazione. I Rangers escono a testa alta dal match di coppa e definitivamente come consutudine dalla Coppa Nazionale di Lega.

Ora spazio allo "studio" di Azzurri Utd, festa tra gemellati sugli spalti in virtù del legame tra tifosi napoletani e genoani, speranzosi che i Rangers possano dare continuità al campionato che torna ad essere l'obiettivo principale.
Parliamone
L'impresa di Roma e l'inizio col botto 2010-04-26 09:07:41 
Regola matematica: cambia un uomo il risultato non cambia

Partenza col botto per i Rangers corsari nella capitale. Un campo sicuramente importante dove nelle ultime stagioni i Rangers hanno raccolto 7 punti in 3 partite. Questa volta dopo il 3-2 del finale stagionale che non bastò a superare i Romani in classifica i Rangers si presentano col rodato 4-5-1 col solo Broekman al posto di Sergio. Partitone: pronti via sono i padroni di casa a far capire che non sarà una passeggiata, ma al 20' punizione dal limite Gervasi scodella al centro dove Beatle ovviamente non può essere in fuorigioco (vibranti proteste di casa) al volo sul secondo palo centra il bersaglio:0-1. Delirio nello spicchio degli spalti ospiti dei 2mila arrivati a Roma da Genova. Continua la pressione costante dei Rangers perchè niente di eccezionale ma un continuo punzecchio e padroni del centrocampo. Ortolano deve provarci dalla distanza punizione di seconda sembra innocua invece è diretta al sette a palombella ma Calderon si supera quando ormai era quasi sicura la compagine captiolina del pareggio. Al riposo sullo 0-1. Ripresa: il goal del pareggio arriva al 60'. Due minuti dopo i Rangers cambiano fuori Kolding dentro Heghy, identica tattica di "coppa". Al 71' il goal: azione veloce dei funmboli Lazarov, Hegy e Beatle con quest'ultimo che si scambia in fase di attacco con Lazarov che si invola liberato a rete, converge e viene steso: rigore. Batte Gervasi e fa 1-2. Secondo goal in due ufficiali. Ma Ortolano non demorde e l'unica disattenzione difensiva dei rangers è punita col pareggio: difesa in linea ma disposta male al movimento un tantino più rapido di Ortolano taglio lungo, Aulì in ritardo in chiusura. Esplode l'Egleas Arena. Ma non finisce qua i Rangers rimangono compatti, scorre il minuto 86, quando Ortolano perde palla a centrocampo Pillittu a riconquistarla lancia Lazarov che resiste ad una doppia carica ed incrocia con un piede non suo (il destro per lui che è un mancino) e la sbatte in rete:2-3. Cala il sipario su una partita splendida. I Rangers capitalizzano e volano in testa alla classifica e ancora festa...

VAMOS A GANAR, RANGERS!
Parliamone
Notte da champions, notte di coppa 2010-04-21 09:33:10 
I Rangers rasentano la partita perfetta e battono un fote Dianamo Ca-Morra

Partita vera partita di studio: Rangers confermatissimi col 451 come pre-annunciato. Partita di ritorno di capitan Gervasi protagonista assoluto. Lavoro sporco e di sacrificio e perla su punizione. L'ex-Velodrome inaugurato ad un'ora prima del match, presenti lo stato maggiore rossoblu senza Daescu e Gozzi rimasti con la squadra: nuovo nome, Nazario Sauro...da battaglia. Risponde Cà-Morra con un 5-3-2 inaspettato e quanto entrano e si dispongono gli uomini si annuncia una battaglia visto che i rossoblu sono trainati dal solo Lazarov davanti. Pronti via. Fase di studio e poi la svolta: beatle è in stato di grazia come Lazarov e Pillittu, è il sardo a recuperare un pallone coi denti lanciare Beatle che viene steso. Dai 25 mt si presenta Gervasi e pennella una strepitosa parabola, il boato del Nazario è dirompente.1-0. La Dinamo si scuote e cerca a più riprese il pareggio ma i più pericolosi sono i Rangers che con Lazarov vanno vicinissimi al goal solo una prodezza del portiere ospire salva dalla capitolazione i suoi. Poi è la volta del collega di casa, Calderon, che sembra un ragazzino. In ripresa già sul finale della scorsa stagione si conferma un vero numero 1. al 40' è veloce a sventare la minaccia in uscita bassa, al 43' è strepitoso in un volo plastico. Ca-Morra si libera al limite ma Calderon disinnesca.

Ripresa: al 52' esce Kolding per Heghy in forma smagliante, pressing dell'ungherese asfissiante che funziona da seconda punta lasciando al possente Lazarov il ruolo di bomber. Calderon chiude definitivamente la porta con una super parata. Il 4-4-2 trasformato in corsa dai Rangers è stupefacente visto che i rossoblu non ne risentono minimamente: al 75' solito pressing di Heghy, la difesa ospite schierata a 5 perde palla e parte in contropiede Lazarov: cala il sipario, partenza in velocità, finta sul portiere ..2-0! La bolgia del Sauro, Lazarov, la sua gioia, Gozzi e la perfezione. I Rangers iniziano con i migliori presupposti. Ora si torna a casa. Poi pronti via: a Roma con Ortolano...eliminata in coppa ma con una prestazione "paurosa"...

VAMOS A GANAR, RANGERS!
Parliamone
 
Pages : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65