12 Settembre 2006: La storia ha inizio...
   ** Retrocessione in Settima: il 2020 anno horribilis in tutto e per tutto**
Serie VI.707
 
Grifo's Menu



Home Page
GuestBook
Area Tecnica

NEWS !
Generale
Mercato
Serie VI.707

COPPE
Squadra
LITTLE GRIFO

Primavera
Campionato
Area Supporter

Stadio
Tifosi
Gemellaggi
Varie

Official Shop
Statistiche
Archivio

Stagioni Precedenti
Trofei


A Milano un punto d'oro 2010-05-10 10:18:28 
Mtr e Grifo si azzerano. Un goal per tempo poi vince la noia

Un punto per i Rangers ma in virtu degli altri risultati (vince solo Acas prossimo avversario dei Rangers con l'ormai BOT Livorno) che quindi vale oro. A Roma Ortolano non v aoltre il pareggio con un Asylium per molto in vantaggio. Pareggio rocambolesco anche per Azzurri e Milan con i Lombardi in vantaggio 3-1 poi rimontati. Rangers al piccolo trotto. Confermato il 4-5-1 che questa volta impatta sulla portentosa difesa di casa. MTR che in casa è un squadra molto tignosa ma che cambia faccia in trasferta. Mtr impatta con gli "spaccagambe" rossoblu Fusco e Kolding e la diga di centrocampo: insomma vince la noia. Rangers che non pungono nel primo tempo meglio nella ripresa. Ma al 24' vanno sotto fortuito il rimpallo che lascia al bomber lombardo la possibilità di timbrare il cartellino:1-0. Si va al riposo. Nella ripresa Gozzi opta per l'ingresso di Heghy e l'uscita di Kolding. 442, ma forse sarebbe stato meglio tenere il centrocampo cosi com'era con ipotetico 3-5-2. Il goal tuttavia arriva. Anche qui si tratta di fortuna. Pallone perso da Pillittu ma riconquistato in maniera fortuita da Broekman che chiede e ottine l'uno-due con Lazarov, l'olandese entra in area dribling secco allo stopper lombardo e tiro nel sette. 1-1. La partita finisce qui. Sterili davanti i Rangers, fine benzina per MTR che di fronte si trova la seconda miglior squadra del campionato.

La prossima i Rangers ancora in trasferta contro Acas, poi in casa con Milan 93, sempre da primi in classifica....VAMOS !!!
Parliamone
Il massacro del Sauro 2010-05-03 09:09:03 
I Rangers dominano la partita e Piccando schiantano Azzurri

Dopo l'uscita a testa alta dalla Coppa di Lega, i Rangers tornano col solo pensiero del campionato. Pronti via al Nazario Sauro sono quasi 23mila i paganti per un incasso poco inferiore a 184mila euro. venerdi alla vigilia del match casalingo con i "fratelli partenopei" i Rangers tornano sul mercato e si aggiudicano in un'avvincente asta Vitel Happner, 28enne svizzero, professione Difensore Centrale che all'occorrenza può anche giocare terzino. Duvdhal ne avrà per più di due settimane le sue condizioni sono peggiorate si teme un lungo stop. Quindi ci sarebbe Tacks, ma la società ha un'occasione sul mercato e la fa sua. Vitel va subito in formazione titolare centrale con l'altro gigante Arostegui. Terzino torna sulla sx Auli, dall'altra il forte Broekman all'anno della consacrazione. Pronti via: al 4' è già goal con una magia di Lazarov che riceve protegge il pallone finta il dribbling, salta in velocità anche il secondo marcatore spara un diagonale imprendibile. Azzurri sembra intimorito ma i Rangers spingono ancora, il pallone arriva al Barracuda Fusco che ci prova: alto. Al 20' il raddoppio. Gervasi diventa magnifico su calci piazzati. Punizione, palo e rete:2-0 e shapau! Euro-goal di Gervasi che gioca nel nuovo 4-5-1 di Gozzi sempre sacrificandosi, ricorda sempre più l'idolo induscusso della tifoseria, Fred Urbain.
Nella ripresa ancora e solo Rangers: 55' Vetel Happner ci prova con una sassata che fa la barba al palo mentre al 60' Fusco chiude il match. Punizione di seconda taglio centrale (forse come schema) e Fusco che spara imprendibile un altro bolide. 3-0 e tripudio sugli spalti. Ancora Lazarov al 70' potrebbe andare in goal ma sbaglia, cambi in formazione, il talento ungherese affiancato dal "toro" Heghy, meno centrocampo (fuori Kolding) attacco da capogiro, pressione costante. Finisce cosi, vince anche Asilyum a puteggio pieno come i rossoblu. Impresa di Ortolano che va a vincere a Milano. Mtr batte acas e la prossima proprio all'Mtr Arena la sfida coi Rangers che recuperano Tsi e fiducia dopo il doppio PIC di coppa e Campionato.
Parliamone
Fuori dalla Coppa Italia a testa alta 2010-04-29 09:29:21 
Buona la prova con un avversario di 5^ serie

c'è il tutto esaurito al Nazario Sauro, Nord che scandisce a gran voce la formazione. Il coraggio di Mr.GOzzi di presentare i titolari con Partitella per recuperare Tsi dopo la vittoria con partita della stagione di Roma e non perdere fiducia. Missione compiuta i Rangers resistono sotto la forza avversaria 60' poi arriva il goal di Venegono Fc, gran bella formazione tignosa che si presenta con 3-4-3 portentoso senza remore, attacca, ma nel primo tempo il nuovo modulo grifoniano, 451 sembra veramente girare a mille. Ingabbia gli avversari e senza subir goal gli uomoni rossoblu chiudono la prima frazione. Unica nota negativa l'infortunio di Duvdhal, non grave, che ne avrà per 2 settimane.
Gozzi al 65' toglie Kolding per Heghy che come al solito fare in questo inizio campionato in 25' fa 5,5 stelle come il compagno Lazarov che però ha all'attivo tutti i minuti giocati. All'80' un eurogoal chiude il match. Il Grifo spinge ancora fuori Gervasi per Bonifaci (offensivo) ma la stanchezza ora è evidente: scorre il minuto 83. Gli ospiti chiudono in contropiede dopo che ormai le squadre lunghe e stanche aprivano sul campo non poche falle. 0-3 finale pesante ma buona prestazione. I Rangers escono a testa alta dal match di coppa e definitivamente come consutudine dalla Coppa Nazionale di Lega.

Ora spazio allo "studio" di Azzurri Utd, festa tra gemellati sugli spalti in virtù del legame tra tifosi napoletani e genoani, speranzosi che i Rangers possano dare continuità al campionato che torna ad essere l'obiettivo principale.
Parliamone
L'impresa di Roma e l'inizio col botto 2010-04-26 09:07:41 
Regola matematica: cambia un uomo il risultato non cambia

Partenza col botto per i Rangers corsari nella capitale. Un campo sicuramente importante dove nelle ultime stagioni i Rangers hanno raccolto 7 punti in 3 partite. Questa volta dopo il 3-2 del finale stagionale che non bastò a superare i Romani in classifica i Rangers si presentano col rodato 4-5-1 col solo Broekman al posto di Sergio. Partitone: pronti via sono i padroni di casa a far capire che non sarà una passeggiata, ma al 20' punizione dal limite Gervasi scodella al centro dove Beatle ovviamente non può essere in fuorigioco (vibranti proteste di casa) al volo sul secondo palo centra il bersaglio:0-1. Delirio nello spicchio degli spalti ospiti dei 2mila arrivati a Roma da Genova. Continua la pressione costante dei Rangers perchè niente di eccezionale ma un continuo punzecchio e padroni del centrocampo. Ortolano deve provarci dalla distanza punizione di seconda sembra innocua invece è diretta al sette a palombella ma Calderon si supera quando ormai era quasi sicura la compagine captiolina del pareggio. Al riposo sullo 0-1. Ripresa: il goal del pareggio arriva al 60'. Due minuti dopo i Rangers cambiano fuori Kolding dentro Heghy, identica tattica di "coppa". Al 71' il goal: azione veloce dei funmboli Lazarov, Hegy e Beatle con quest'ultimo che si scambia in fase di attacco con Lazarov che si invola liberato a rete, converge e viene steso: rigore. Batte Gervasi e fa 1-2. Secondo goal in due ufficiali. Ma Ortolano non demorde e l'unica disattenzione difensiva dei rangers è punita col pareggio: difesa in linea ma disposta male al movimento un tantino più rapido di Ortolano taglio lungo, Aulì in ritardo in chiusura. Esplode l'Egleas Arena. Ma non finisce qua i Rangers rimangono compatti, scorre il minuto 86, quando Ortolano perde palla a centrocampo Pillittu a riconquistarla lancia Lazarov che resiste ad una doppia carica ed incrocia con un piede non suo (il destro per lui che è un mancino) e la sbatte in rete:2-3. Cala il sipario su una partita splendida. I Rangers capitalizzano e volano in testa alla classifica e ancora festa...

VAMOS A GANAR, RANGERS!
Parliamone
Notte da champions, notte di coppa 2010-04-21 09:33:10 
I Rangers rasentano la partita perfetta e battono un fote Dianamo Ca-Morra

Partita vera partita di studio: Rangers confermatissimi col 451 come pre-annunciato. Partita di ritorno di capitan Gervasi protagonista assoluto. Lavoro sporco e di sacrificio e perla su punizione. L'ex-Velodrome inaugurato ad un'ora prima del match, presenti lo stato maggiore rossoblu senza Daescu e Gozzi rimasti con la squadra: nuovo nome, Nazario Sauro...da battaglia. Risponde Cà-Morra con un 5-3-2 inaspettato e quanto entrano e si dispongono gli uomini si annuncia una battaglia visto che i rossoblu sono trainati dal solo Lazarov davanti. Pronti via. Fase di studio e poi la svolta: beatle è in stato di grazia come Lazarov e Pillittu, è il sardo a recuperare un pallone coi denti lanciare Beatle che viene steso. Dai 25 mt si presenta Gervasi e pennella una strepitosa parabola, il boato del Nazario è dirompente.1-0. La Dinamo si scuote e cerca a più riprese il pareggio ma i più pericolosi sono i Rangers che con Lazarov vanno vicinissimi al goal solo una prodezza del portiere ospire salva dalla capitolazione i suoi. Poi è la volta del collega di casa, Calderon, che sembra un ragazzino. In ripresa già sul finale della scorsa stagione si conferma un vero numero 1. al 40' è veloce a sventare la minaccia in uscita bassa, al 43' è strepitoso in un volo plastico. Ca-Morra si libera al limite ma Calderon disinnesca.

Ripresa: al 52' esce Kolding per Heghy in forma smagliante, pressing dell'ungherese asfissiante che funziona da seconda punta lasciando al possente Lazarov il ruolo di bomber. Calderon chiude definitivamente la porta con una super parata. Il 4-4-2 trasformato in corsa dai Rangers è stupefacente visto che i rossoblu non ne risentono minimamente: al 75' solito pressing di Heghy, la difesa ospite schierata a 5 perde palla e parte in contropiede Lazarov: cala il sipario, partenza in velocità, finta sul portiere ..2-0! La bolgia del Sauro, Lazarov, la sua gioia, Gozzi e la perfezione. I Rangers iniziano con i migliori presupposti. Ora si torna a casa. Poi pronti via: a Roma con Ortolano...eliminata in coppa ma con una prestazione "paurosa"...

VAMOS A GANAR, RANGERS!
Parliamone
Pronti via: partenza col botto 2010-04-19 10:04:28 
Stilato il calendario e commentato da Gozzi in conferenza stampa

"Va bene cosi" - E' l'esordio di mister Gozzi alla domanda sul nuovo calendario che deciderà le sorti del campionato Stagione 42 di Hattrick. I Rangers subito con Ortolano a Roma per compiere l'impresa già ottenuta la stagione scorsa con la vittoria per 3-2. I Rangers poi se la vedranno in casa con Azzurri Utd.
quindi siamo ai nastri di partenza. Rangers ancora in ritiro ad Arenzano torneranno al Marietto per la rifinitura in vista della partita di coppa domani mattina dove oggi si allenerà Dinamo Ca-Morra che grazie ai rappporti di gemellaggio tra le compagini e la buona amicizia tra i presidenti può usufruire di questa gentile concessione. Poi domani invece rifinitura mattutina al Velodrome. Lo stadio dei Grifo ormai con lavori ultimati la cui capienza arriva a 23mila posti.
I bene informati indicano come Gozzi abbia in serbo il 451 iniziale per poi successivamente passare nel secondo tempo al 442. I Rangers andranno con i titolari. Anche se poi a Roma occorrerà tutta la forma e la voglia di provare a fare il colpo per iniziare col piede migliore e poi anche perchè con gli accerrimi nemici se ne riparlerà al Velodrome in una partita infuocata solamente all'ultima di campionato.

E' quindi proprio il caso di dirlo: VAMOS A GANAR, RANGERS!
Parliamone
Calciomercato in fermento 2010-04-09 12:38:12 
Arriva il bomber da doppia cifra, classe spagnola

Il campionato finalmente fermo per ricaricare le pile e fare "benzina", la Genova sportiva in fermento per la preparazione del 102° Derby della Lanterna con sogni Champions da una parte e non perdere l'ultima occasione per quelli di Europa League dall'altra, i Rangers a riposo fino a martedi quando si aprirà la stagione con la sfida di omonimia (al Velodrome arriva ranger's Grifo, formazione di IX serie), tiene banco il calciomercato.

Dopo una mattinata quella di ieri a scandagliare il mercato per Zarbans e Gozzi arriva alla corte dei rossoblu grifonici hattrichetiani il giovane 21enne spagnolo, Carlos Mateo-Sagasta(nella foto). Il ragazzo ha già effettuato le visite mediche e ieri sera presso la sede si è presentato alla stampa.

Colpi in uscita: dopo gli addi forzati a Cainzos e Sandberg durante la stagione nella parte finale con rescissioni di contratto, l'addio a Marco Murgita partito per 2mila €, Giancarlo Gasparini e Kasper Ulrich, è stato ufficialmente ceduto questa mattina Maik Westermayer dopo 4 stagioni in rossoblu finirà la carriera in X Serie (costo totale dell'operazione in accredito 25mila euro).

Tra gli acquisti vanno i già citati: Luca Sasso, Bartosz Jakóbik
e appunto Carlos Mateo-Sagasta .

Sul mercato resta all'asta come consuetudine Jean-Luc Doufur, 24enne eccellente in attacco. In attesa di ridimensionare la rosa i Rangers si ritroveranno per l'amichevole già menzionata del Martedi contro l'omonima ranger's grifo e partiranno per il ritiro di Arenzano fino a Domenica. Lunedi torneranno al G.S. Marietto di Sestri, quindi pronti-via per la stagione 42 che aprirà i battenti in Coppa Italia, Martedi 20 Aprile.
Parliamone
Il finale con Vittoria 2010-04-06 09:47:02 
Rangers chiudono con una vittoria di misura

Come l'Atletico non sia riuscito a fare risultati in questa stagione rimane un mistero. Gli avversari dei Grifo Rangers racimolano solo 4 punti frutto di una vittoria col BOT Occhi delle Tigre e di un pareggio striminzito all'andata con MTR. Fanalino di coda retrocede facendo peggio addirittura del BOT, Occhi, che prima di retrocedere aveva fatto 6 punti. I Rangers in Sardegna non per vacanza ma per chiudere al meglio. Che non fosse facile lo si capisce fin da subito visto che i padroni di casa sono particolarmente intraprendenti. Ma dopo il forcing iniziale i Rangers hanno varie occasioni per passare. Dopo Lazarov e Heghy vicino al goal la marcatura arriva per opera di Fusco che spara in porta una bella triangolazione a liberare l'eccentrico mediano rossoblu italo-svizzero. Nella ripresa al 60' cambio fuori Lazarov dentro Indrianson, che dopo 4' segna il suo primo goal in campionato bellissimo. Ma sul finire un Atletico Sardo mai domo segna il goal della bandiera ma il risultato non cambi apiù: finale Rangers batte Atl.Sardi 2-1.

Il campionato dei Rangers termina al 3° posto al parimerito di Ortolano che per due goal segnati in più per la lega è il vero "terzo". Una stagione segnata da un Napoli che non perde neanche una partita, vinta anche l'ultima a Roma per uno score di 13 vittorie e 1 pareggio.

Intanto la società è giunta all'acquisto di un giovane terzino di origini polacche (Jabolik), 20enne, buono in difesa e da allenare visto che orientativamente il prossimo tipo di allenamento sarà proprio difesa.
Parliamone
Rangers, ko casalingo 2010-03-29 10:44:28 
Finale di campionato in chiaro-scuro
Dopo la brillante vittoria di Roma, sconfitta bruciante in casa dopo un'ottima prestazione. Prima panchina per Daescu


In casa il cammino dei Rangers latita. In porta Helmes con Calderon ancora ai box, difesa solita a 3 si torna allo standard 3-5-2 con Baltazar a centrocampo (che poi sarà Accettabile basso), si gioca Partita della Stagione e la prima panchina in gara ufficiale per Ovidiu Daescu neo-mister. Manca Gozzi in ferie.
Pronti via la partita si fa vivace i Rangers giocano molto bene converge spesso Beatle al centro a liberare Elvezio Clemetelli alla sua grande occasione dopo tanti i goals nelle amichevoli. Ma alla prima palla goal voluta e cercata Asilyum passa: falla sulla destra in difesa e 0-1. I Rangers non cedono continuano a giocare ma manca il goal. Clemetelli ci va vicino al 35' dopo una splendida azioen di Baltazar, veronica, doppio passo, taglio centrale per Ezio-goal che spara di poco fuori in diagonale. il goal però è nell'aria e dopo tanti sforzi ecco Heghy che recupera un gran pallone dribla il diretto marcatore e pareggia. Nella ripresa ospiti più intraprendenti dopo un primo tempo di difesa. Un'occasione per parte e poi al 64' il goal del 1-2 che chiude il match.

Per Daescu però non tutto è da buttare "Siamo stati sfortunati perchè abbiamo giocato bene, non siamo stati in grado di mantenere il pari nel primo tempo faticando a concludere. Loro sono stati bravi."


Parliamone
Fermento in casa rossoblu 2010-03-22 14:51:55 
Arriva Ovidiu Dãescu , il nuovo mister. Acquisto anche in mezzo al campo: Luca Sasso

Era nell'aria già da qualche settimana e dopo la brillante vittoria di Roma anche se inutile i Rangers confermano quanto segue: Tomas Andreasson non è più l'allenatore dei Grifo Rangers. La società ringrazia l'attuale ed ex tecnico per il contributo umano e professionale che ha dato in questa stagione e mezzo per la causa. Il lavoro e la persona non saranno dimenticati facilmente. Contestualmente a ciò arriva a Genova alla corte di Mr.Gozzi il neo allenatore Ovidiu Daescu, 53enne romeno le cui prime affermazioni sono state: "Mi manda Petrescu!". Dan Petrescu vecchia conoscenza del Genoa Cfc 1893 che a Genova ha vissuto 3 anni. L'affiliazione Grifo Rangers - Genoa Cfc ora più che mai forte (anche grazie alla pari sponsorizzazione Gaudi e Asics) utile a far innalzare il bacino di utenza della formazione hattricketiana.

La rivoluzione è iniziata: I rangers hanno chiare le idee, allegerire la rosa con la consapevolezza che chi rimarrà sarà la rosa delle rose, attrezzata e forte con il giusto connubio tra giovani promesse e senatori interessanti. La forza dello spogliatoio e l'amalgama sarà poi il compito di Mr.Dãescu. E così si è notata la partenza di Giancarlo Gasparini (per 450mila euro), di Ulrich (per 110mila), ora sul mercato anche Murgita (asta a partire da 0€).

Ma la mattina concide anche con l'arrivo in mediana del forte 22enne italiano Luca Sasso già eccellente in regia e molte buone secondarie. Come dire la società ha già trovato lavoro nuovo per il neo tecnico in campo.

Ore 16,30 conferenza in sede alla presenza di tutto lo stato maggiore rossoblu.


Parliamone
 
Pages : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67