12 Settembre 2006: La storia ha inizio...
   ** Vittoria storica in Sardegna: 2-3 con la Stella Rossa! **
Serie VI.707
 
Grifo's Menu



Home Page
GuestBook
Area Tecnica

NEWS !
Generale
Mercato
Serie VI.707

COPPE
Squadra
LITTLE GRIFO

Primavera
Campionato
Area Supporter

Stadio
Tifosi
Gemellaggi
Varie

Official Shop
Multimedia
Statistiche
Archivio

Stagioni Precedenti
Trofei


Ultimo appello: Grifo out 2008-11-24 11:37:10 
Rangers in una partita da leoni ma Ortolano è troppo forte.
Poi tegola Siloy, infortunato ne avrà per molto forse carriera finita, espulso Beatle

Inizia con il pubblico delle grandi occasioni una nord gremita e piove. Freddo intenso che si abbatte su Genova.
La nord accoglie i grifoni

E' il 6' quando Fusco impegna prima il portiere ospite e poi nello stesso minuto riceve un taglio di Mandelin e scaraventa un missile in rete scaldando gli infreddoliti della 'nord'.1-0 Rangers! Ma è tutto da rifare, Ortolano fa girare bene il pallone e poi infila 1-1. Quindi ancora Rangers: nonostante salga già al 15' il nervosismo, un minuto dopo è Arostegui che entra in area e servito da Dufur con un tocco morbido consente allo spagnolo di gonfiare ancora la rete. Al' 39' l'episodio chiave, su un contrasto Siloy in uscita viene toccato durissimo sul ginocchio e getta la spugna. Nonostante l'insufficiente molto basso casalingo i Rangers cederanno alla distanza. Nella ripresa infatti prima il pareggio poi 2-3 e 2-4 con Beatle a fare la doccia anzitempo. Ortolano definita la più forte è in crescita e presenta anch'essa un'insufficiente molto basso e forte anche negli altri settori. Rangers con le due defezioni sopra desritte fa quel che può, tanto, poi la nord regala una standing-ovation a tutti al termine.

Società sul mercato: è ufficiale la notizia di pochi minuti fa.
Per appianare il ruolo scoperto lasciato dall'infortunio di Siloy, la cui carriera è a rischio, e vista l'inesperienza di Polo, arriva dal SuperFighether, formazione tedesca il portiere 31enne proprio tedesco, Henriko Arpasi, buono in parate e debole sui calci piazzati in ricezione.

Sala Stampa.
Gozzi dirà - abbiamo presentato valori alti e questo ci ha premiato per 50' dove abbiamo fatto la partita, poi con le due defezioni e la difesa a tre, che cmq ha giocato alla grande, soprattutto Arostegui che mi ha stupito, abbiamo perso qualcosa, quando poi Beatle è uscito ci siamo smarriti del tutto. Dovevamo avere più fortuna su alcune conclusioni, ma merito grande ai nostri avversari.-

Parliamone
Tutto pronto per il big-match 2008-11-21 10:49:31 
Rangers tranquilli attendono Ortolano, la prediletta dai critici
Ortolano, la formazione che secondo i ben informati sarebbe la più forte del girone è sbarcata a Genova ieri sera, quest'oggi allenamento presso l'impianto sportivo della Sciorba, mentre i Rangers sono in ritiro a Bargagli nell'entroterra genovese a rigenerarsi con l'aria frizzante e il cielo terso di ieri pomeriggio. Scenderanno direttamente domani mattina. Ieri e oggi allenamento a porte chiuse questa sera rifinitura per gli uomini di Gozzi che sono apparsi pimpanti ed in palla, se poi si aggiunge un super allenamento il quadro è fatto. I rangers avranno dalla loro la partita casalinga col favore del pubblico. La Torcida Rossoblu annuncia il pubblico delle grandi occasioni con tanto di Coreografia.

La vigilia è vissuta con serenità e Gozzi ha preparato mosse a sorpresa, come quel mini bomber, Dufur in coppia col rientrante Munst che in amichevole ha finalmente sbloccato gli argini andando a segno. Rientra Arostegui in ascesa di forma. Confermata la difesa ed il centrocampo.

Mercato: salutano Spadon e Delabre, la società incassa e dopo l'arrivo di Muntinga si segue un altro difensore d'esperienza.

Appuntamento ore 12,10 per il collegamento e poi la diretta su HT sky 3 per la partita Grifo Rangers - FC Ortolano.

Parliamone
Cavalcata Rangers, anche in trasferta 2008-11-17 10:47:48 
Squadra settata e in palla col Pic che alza tutto, morale e spirito di squadra
Mercato in fermento: è bollente l'asta di Xeno Boerner (non convocato) che alle 12,00 di Sabato 15 Nov, lascia il sodalizio rossoblu dopo 50 giorni. Il suo scatto imminente a soli 20anni non arriva la società opta su di lui come successore predestinato di Detterbock il grande vecchio e lo prova anche con allenamento per lui dirottato su 'regia', ma nessuna buona notizia arriva. Tuttavia i valori sono alti e con quell'età parte dal mercato a 70k. Partirà poi per circa il doppio.
Venticinque in rosa con Delabre da verificare mentre Duvahl finalmente pare recuperato rientra in gruppo lunedi (oggi n.d.r.).

Intanto in campionato arriva il 2° PIC, in trasferta, vanno in goal in tanti e la partita è piacevole.
Se non fosse che dopo 10' minuti il solito black-out colpisce la retroguardia dei rossoblu e Zapponeta passa:1-0.
Il risultato da uno scossone sulla classifica non indifferente e le tv che seguono le altre partite si mantengono in collegamento in background anche col Zapponeta Fc Arena. Al 16' la risposa dei Rangers sta in un bolide di Sergio che un difensore di casa respinge come può sulla linea. Punto. Fine benzina per gli uomini di casa, scendono in campo (era ora!) i Rangers. Delgado si incunea tra le maglie difensive di casa e realizza l'1-1.
Poi il mini-bomber Dufour prende palla salta due avversari (tackle e spallata) e deposita in rete a girare. Un eurogoal amisci! 1-2. Al 1-3 di Delgado terminano le trasmissioni delle altre emittenti. I rangers dilagheranno con Fusco (doppietta), Delgado (hattirck), Kolding e Mandelin. Il primo per una disattenzione plateale della difesa il secondo e ultimo per una papera del portiere di casa.

In sala stampa: Gozzi - Abbiamo giocato bene, il black out iniziale ci perseguita, è frutto di una mentalità non vincente. Oggi col Turn-over e Polo all'esordio la difesa ha vacillato pesantemente per il primo quarto d'ora e cosi non va se fai cosi con l'Ortolano la prossima la partita finisce subito. Ora inizia una settimana stressante quanto importante di preparazione. Abbiamo l'occasione per fare della squadra, la formazione meno battuta di sempre e siamo al giro di boa con spirito 'contenti' e tifosi che 'danzano per le strade'. E' il momento del colpaccio.
Parliamone
Solo la lotteria dei rigori ferma i Rangers. 2008-11-12 10:46:54 
Partita perfetta per 120 minuti, poi il prologo.
Il Torbi non porta bene, ormai è tabù i Rangers però non hanno nulla da ricriminare a sè stessi, forse i soli Boerner e Detterbock che generano incertezze, per il resto tutto alla grande. I rossoblu vanno due volte sotto ma in campo gioca ancora l'uomo della 37^ stagione: Blumberg. E' lui a lasciare ancora il segno nella partita e sul tabellino dei marcatori. Sono 1250 gli spettatori un tifo da campionato per la Nord gremita in "trasferta". Pronti via e sono glio ospiti a portarsi in avanti con Siloy che blocca, poi il goal bello che vale lo 0-1. I Rangers si buttano in avanti con orgoglio, debole basso a centrocampo con Kolding in gran giornata. Scappata di Sergio sulla fascia e sul fondo cross in mezzo, stop di blumberg spalle alla porta si gira resiste ad una carica e spara un rasoterra imprendibile:1-1 Rangers!
Nella ripresa molto più Rangers, Cico invece arretra. Kolding ci prova il palo dice no, e poi è Fusco a far vibrare la traversa e poi va sul fondo. Nel momento migliore dei rossoblu arriva Cico che, complice una falla nella difesa centrale (Boerner non appare irresistibile), segna il 1-2. Era un buon momento per i Gozzi's boys e, nonostante il goal di Cico, questo rimane, infatti Kolding fa suo il pallone e serve Blumberg, questa volta l'ariete fa della velocità la mossa a sorpresa: supera l'avversario diretto salta il tackle dell'ultimo difensore e di controbalzo potentissimo spara in porta nel sette:2-2 che azione e che goal! Blumberg sugli scudi. Finirà cosi e così anche i supplementari: alla lotteria dei rigori sbagliano Maggioni (tradito dall'emozione) e Sergio (il penalty non è mai stato il suo forte), Siloy invece si supera andando a togliere le ragnatele dal sette, ma non basta.

Tuttavia è stata un'ottima partita - dirà Gozzi in conferenza - non ci siamo privati di nulla giocando una partita da campionato, debole basso, ma loro hanno fatto ancora meglio, poi sono stati i singoli a fare la differenza, sono contento quanto la gente del popolo rossoblu, solo un po' di rammarico tra i ragazzi che hanno comunque dato molto.

A fine partita l'abbraccio della Nord alla squadra

Parliamone
Un punto, come fossero due in più. 2008-11-10 10:48:40 
Alla fine pareggio per una partita dai due volti ma molto ben giocata
Sempre e comunque in partita nonostante gli alti e bassi. Un centrocampo di Aenaria, inferiore ai Rangers per media punti squadra, che gira a insufficiente basso contrapposto allo scarso alto dei rossoblu. Pronti via al Aenaria Stadium, Campania, sono 16000 e rotti gli spettatori, con 400 unità di ospiti rossoblu. 3' di gioco, difesa rossoblu ancora negli spogliatoi tiro rete, con bomber Di Miceli, capocannoniere di serie. Una mazzata terrificante che varrebbe da handicap per qualsiasi formazione, in realtà i Rangers hanno la forza e la fortuna di riuscire subito a riportarsi a galla. Munst si invola al limite dell'area ma viene messo giu. Il tiratore scelto oggi è Blumberg, 150 goal in carriera nel nuovo ruolo di centr.difensivo. Non fa sconti tiro a girare palla sul palo e poi dentro. 1-1 che goal! un goal alla Del Piero. Portiere immobile. Poi solo Rangers, con Aenaria troppo attendista, sulla mischia conseguente ad un corner (tiro di Dufur a botta sicura respinto in extremis), il pallone arriva ad Arostegui colpevolmente dimenticato da Aenaria, stop tiro sul secondo palo, rete: 1-2! bolgia della Torcida rossoblu sugli spalti. Al piccolo trotto i padroni di casa, cercano di rialzare la testa, ma proprio su uno svarione difensivo ci esce l'atterramento di Munst. rigore, ancora Blumberg freddissimo:1-3! che partita. Match che chiude i battenti dell'intervallo con i Rangers in vantaggio, doppio, e una gran partita.
Ripresa: Aenaria, dopo la strigliata negli spogliatoi è nettamente più combattiva, nonostante in ogni reparto i Rangers abbiano la meglio il centrocampo di casa guadagna metri. La parabola disegnata da Estrade su calcio piazzato è la copia di quella di Blumberg, 2-3. Il ritorno degli uomini di Aenaria si conclude con un penalt dubbio: 3-3 ancora con Di Miceli. al 61' la beffa: il 4-3 per un ritardo di Siloy con la difesa rossoblu colpevolmente imballata. Ma al 74' quando Aenaria pensa già in grande, su un disimpegno errato del terzino di casa, Sanberg recupera salta in dribbling il diretto avversario e fa secco il portiere con un pallonetto di gran classe:4-4. Per i Rangers dopo Shardana un pareggio nuovamente "capolavoro". Avanti cosi!

Parliamone
Aenaria, crocevia della stagione. 2008-11-07 11:38:21 
Novità in formazione e forma in rialzo netto, obiettivo colpaccio
Si parte col piglio e la speranza di ripetere il colpaccio di Andria, quando con un secco 1-3 in rimonta i Rangers sbancarono il Fydelis Arena. Forma in rialzo e morale alle stelle per la truppa che nella formazione titolare presentaranno delle novità. Dopo essersi sbloccato Dufur rimarrà in panchina, ci sarà invece Super-Pippo Chaves, affianco al Toro alla ricerca del primo goal stagionale. A centrocampo, Cainzos migliora ancora di forma e con un doppio scatto diventa il miglior centrocampista della storia dei Rangers, con lui la novità di giornata, rappresentata da Blumberg. L'ariete, vita da bomber con 147 goal segnati in 10 stagioni, 33anni, giocherà mediano difensivo con al fianco lo spagnolo Luis e il redivivo Sandberg ormai confermatissimo dopo il periodo no ormai lasciato alle spalle. In difesa invece torna Delgado, con lui Gasparini. Non è una bocciatura per Maggiani, ma Giancarlo offre maggiori garanzie soprattutto per quanto riguarda le sgroppate sulla fascia e la facilità di andare in goal. Confermato poi Arostegui che pian piano cresce.

Dopo la bella prova col Foolcrazy in amichevole (2-2 finale n.d.r.), i Rangers pensano anche alla Coppa. La 6^ edizione della Coppa 3-5-2 apre i battenti con la nuova formula dell'eliminazione diretta. Per i rossoblu sfida complicatissima contro Cico, lo scorso anno vittorioso al Velodrome per 5-3. Si giocherà sul neutro del Torbi Arena, a Campomorone. I rangers potrebbero presentare qualche novità, come il ritorno di Zalabardo in una posizione un po' diversa, Blumberg trequartista dietro a Dufur, unica punta, e un centrocampo semil-titolare con gli esclusi di lusso per la sfida con Aenaria (quindi Fusco, Kolding).

Questa mattina rifinitura poi partenza per la Campania nel pomeriggio.
Seguiranno la squadra circa 400 tifosi che partiranno domani in pullman (organizzati 7 al momento) alle prime luci dell'alba. Saranno Grifon's, Grifo Rangers 12 settembre, Comunque e Ovunque, La Torcida, Grifo Club Salita Campasso, Rangers Sestri e Grifo Club Via Bozzano.

Invece martedi sera ai Mercati di Soziglia ci sarà la festa del tifo organizzato rossoblu che è arrivato alla cifra record di 1312 unità.
Parliamone
Il Grifo passeggia e gioca un gran calcio 2008-11-03 10:50:25 
Divertire, far divertire e vincere.
Le nuove prerogative del Grifo, come la sorella maggiore Genoa CFC che sta facendo sognare i suoi tifosi col 7° posto della classifica di Serie A, cosi i Rangers superano Nocerina e diventano la 4^ forza del campionato a 3 lunghezze da ShardanA. Così come si voleva la vittima sacrificale è Asbrigibus, che ne incassa 8 e fa fare una gran bella figura alla formazione rossoblu che vara anche un piccolo turn-over. Fuori Delgado, Fusco, Chaves per rifiatare è la squadra dei giovani: a centrocampo Kolding, Beatle 40 anni in due, davanti affianco del Toro, l'esperto, c'è Dufur che si sblocca in campionato e segna il 3-0. Prima di lui i goal di Cainzos e Arostegui, la cui prestazione sale di quota. Se Maggioni si permette anche il lusso di sbagliare un calcio di rigore è perchè il Grifo gioca molto bene e fa divertire i 14mila sugli spalti che hanno sfidato il tmeporale per esserci. Poi Sandberg, sul mercato fino a 10 gg fa, il finlandese prende per mano la squadra come ai vecchi tempi e prepara vari palloni per le ali, Beatle e Mandelin scatenati. Mandelin ne timbra due, poi è proprio Sandberg che va al goal e poi va in doppietta. Chiude Kolding all'esordio con un goal di fino sul secondo palo.

Goal di Kolding
Come era iniziata finisce col tripudio del 'popolo' rossoblu.
Ora con Aenaria sarà la partita clou.
VAMOS a GANAR, GRIFO!
Parliamone
Mercato, che botti! 2008-10-29 11:06:00 
Sempre con l'occhio al futuro arrivano 2 giovani ed un esperto coi fiocchi
I rangers tornano grandi in campionato e possono inserire la doppietta la prossima con la Bot Abrigibus, intanto dopo la partenza di Maggiani e Totaro, la rescissione di Team Ponteras, sono 3 gli arrivi come la politica del vecchio progetto GIGO voleva. 3 uscite e 3 enrate, sicuramente la squadra prende grosso spessore tecnico. Arrivano infatti Fabien Delarbre,18enne francese, difensore centrale buono, Oskar Kolding, 18enne danese della scuola di Sandberg, centrale di centrocampo che ha già giocato ieri sera presentato direttamente a Vicenza in sala stampa e poi risultato il migliore in campo e
Krister Duvdahl, 28anni l'esperto difensore centrale eccellente. Per quest'ultimo occorrerà aspettare non prima delle 3 settimane visto l'infortunio. Economia ok. Si punta ora a fare amalgama, cambio di allenamento in regia ora si procede cosi.

Amichevole: Vicenza Calcio - Grifo Rangers 2 - 5.
Intanto si è giocata la conuseta amichevole infrasettimanale, per i rossoblu liguri un ritorno al passato col Vicenza Calcio che quest'anno viaggia a gonfie vele nella temutissima X.669 al pari con gli uomini del Ches.
Carlo Spadon ad aprire le danze poi Ariete blumberg che sfrutta il retropassaggio di un difensore e anticipa il portiere. Dufur ci prova prima inserendosi su un perfetto traversone di Maggioni, poi timbra il cartellino, anche Del Campo si unisce alle danze con missile dai 35mt. Nella ripresa il ritorno della squadra di casa che timbra il goal della bandiera con un bellissimo goal di piatto forte e preciso, e poi incrementa su calcio di rigore. I Rangers si risvegliano dal black-out e prima ci provano con Maggioni il cui tiro va fuori di un soffio e chiudono i conti con l'esordiente Oskas Kolding, migliore in campo, che chiede e ottiene il taglio nel mezzo di Gervasi e fulmina il portiere di casa con un tocco sotto.

Negli spogliatoi Sanchez dirà:"Kolding è stato ottimo, oltre ogni più rosea aspettativa e se continua ad allenarsi cosi farà tanta strada a partire dallo scatto previsto nelle 3/4 settimane."-
Parliamone
Rangers, alla fine arriva la vittoria 2008-10-27 10:38:20 
Primi tre punti conquistati in trasferta:1-3 che lascia l'amaro in bocca ai padroni di casa
Il ritorno di Gozzi e la fiducia ritrovata, 150 tifosi arrivati da Genova per un tifo infernale tutta la partita a suggelare poi la prima vittoria in campionato. Non sarebbe stata una passeggiata, lo si sapeva. I rangers giocano un tempo, quel che basta a far mordere le mani ai padroni di casa, che mancano di cinismo per chiudere la partita. Non manca invece ai Rangers la maturità di rimanere aggrappati alla speranza di potercela fare. E cosi nel primo tempo prima la traversa e poi il goal dell'1-0 con una squadra troppo compatta. Affidata alla vecchia guardia, Detterbock dietro, Sandberg al centro e El Rivo Chaves a far coppia col Toro, proprio il portoghese sarà il migliore in campo. Con un giocatore ritrovato la partenza di Maggia-goal proprio negli ultimi botti di mercato. Alla fine parte anche Totaro. Si cerca ora un difensore, anche se uno è arrivato, infortunato si, ma eccellente in difesa e con 30 primavere alle spalle di esperienza e carisma. Poi c'è un certo Siloy che allo scadere si supera salvando il risultato e lascaindo alla scquadra la possibilità di rimanere in partita.
La ripresa è uno spettacolo. Sulle fasce si inizia a macinare chilometri con Beatle che accende il motore. Occorre aspettare fino al 67' dopo un periodo di rodaggio e prove (Sandberg dalla distanza, Fusco a fin di palo). Quindi triangolazione Sandberg, Beatle e tocco a liberare Fusco, tiro rete. 1-1. E poi c'è il portiere avversario che tarda l'uscita al 77' solo dieci minuti dopo e l'unico a crederci è il 'vecchio' Mandelin, l'ala di Pont Saint Martin, che tocca quanto basta di punta in anticipo, il pallone pianissimo si insacca superando il recupero tentato dal libero campano. Pubblico in delirio.
La ciliegina sulla torta è di JJ Fusco il grande piccolo mediano che spara una bomba su tacco a liberare di Chaves, tiro rete:1-3.
I padroni di casa sono alle corde e i Rangers diventati nuovamente una squadra si insediano a metà classifica a 3 pnt dalla vetta occupata da ShardanA visto che il Nocerina cade in casa.
Parliamone
Rangers, non pervenuti e il Nocerina passa. 2008-10-20 10:35:41 
Nocerina sbanca il Velodrome e fugge primo in classifica
Gozzi assente e la squadra vacilla o meglio è 'non pervenuta'. Inesistente per 90' minuti peggiore prestazione della storia sconfitta giusta quindi ma pesantissima. I rangers per la prima volta nella storia penultimi ad 1 punto.
E' il risultato giusto che deve servire da scrollone in un gruppo che pensava si sarebbe trattato di una passeggiata- dice Sanchez. Il campionato si fa divertente perchè anche i BOT giocano e bene e vincono. RAngers che va ad Andria sabato in una partita che potrebbe valere da rilancio.

il Pagellone, negativo di sabato:

Parliamone
 
Pages : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65