12 Settembre 2006: La storia ha inizio...
   ** Vittoria storica in Sardegna: 2-3 con la Stella Rossa! **
Serie VI.707
 
Grifo's Menu



Home Page
GuestBook
Area Tecnica

NEWS !
Generale
Mercato
Serie VI.707

COPPE
Squadra
LITTLE GRIFO

Primavera
Campionato
Area Supporter

Stadio
Tifosi
Gemellaggi
Varie

Official Shop
Multimedia
Statistiche
Archivio

Stagioni Precedenti
Trofei


Punto sul Campionato: giro di boa 2008-04-17 13:52:15 
I rangers si confermano la corazzata e girano a 18 su 21

Mai cosi in alto nelle precedenti 5 stagioni. Potrebbe veramente esserci i presupposti ideali per il salto di categoria, il progetto Gigo d'altronde va avanti tutti i punti sono stati depennati e manca il solito cruciale salto di qualità: con uno stadio tirato a lucido, una rosa ampiamente all'altezza della situazione, dei giovani da potenziare futuro di una società competitiva, il girone, uno dei più massacranti delle Decime Nazionali, prosegue a ritmi da leader. 18 i punti concquistati su 21 totali nelle prime sette, si gira in testa a braccetto col Fenokki si primeggia sui viola per una migliore differenza reti. E' cosi che i Rossoblu dell'Hattrick Manager Gozzi e mister Sanchez portano anche la firma nella classifica marcatori con già 4 giocatori nelle prime 5 posizioni. Munst detto El Tanque (carrarmato) continua a macinare giocate su giocate, nonostante ciò la vera conferma arriva da Maggiani il Magnifico, ora fermo ai box dopo un brutto infortunio. La società al lavoro con 7 medici per lui e 4 fiseoterapisti per rimetterlo in piedi al più presto. Le sue 6 stelle in una partita sono da menzionare come record storico nelle file dei Rangers. La squadra ligure mostra gran sicurezza anche nelle coppe soprattutto private, considerate sempre come consuete amichevoli settimanali; come in Coppa del Nonno Italia, partiti con una sconfitta ma buona prestazione ristabilita con una prestante vittoria 1-5 martedi scorso e corsa alla qualificazione.
Plotone di giovani da valorizzare: in particolare Ardilles, Di Gregorio, Perez, mentre tra i già collaudati Totaro e Maggiani che si sono già dimostrati pronti per la maglia da titolare, con loro El Rivo Chaves. Quest'ultimo decisivo nel big-match col Barbazza e sempre pimpante. Novita per Carrasco ora nel giro delle 4 stelle e titolare.
Conferme poi di Zalabardo, partito con l'handicap per infortunio, Nievas gregario eccezionale, rilevazione Del Campo ormai quasi insostituibile e Gervasi. Mandelin l'ala forte parla francese e lo insegna agli avversari.
Punto cardine J.J.Fusco, il barracuda rossoblu. 23 anni eccellente e forse presto a fine stagione "Splendido".
I presupposti ci sono per fare qualcosa di molto importante per la gente e per l'ambiente assetato di vittorie.
VAMOS RANGERS, VAMOS A GANAR
Parliamone
Con la radiolina a Vicenza, arriva il primo posto 2008-04-14 09:05:09 
Rangers a forza sette, tegola Maggiani, società già al lavoro
Maggiani viene colpito duro è la notizia deve lasciare il campo lasciando posto a bomber Munst che inanellerà il 5° goal in campionato. La società al lavoro da ieri sera ha ingaggiato 4 medici per riportare "il Maggia" in piedi in fretta. Si presume debba saltare Barbazza tra due ma anche claudicante potrebbe essere schierato.
200 Tifosi della Torcida Rossoblu festanti e TrumWh catenacciara. Il fortino però cade al 23° con Carrasco che spara in porta un rasoterra imprendile. Non c'è Zazzone Zalabardo al suo posto Dittus che esordisce in partite ufficiali. Stessa sorte per Maggioni e Delgado che va a rifiatare. La partita è nervosa e non si va alla vittoria a tavolino solo per 2 giocatori schierati ma i padroni di casa sono in 10. Del Campo sfrutta un suo guizzo si accentra e tira in porta il portiere di casa fa il resto. 2-0.
Gervasi la spara nel sette poi sarà Fusco nel suo show a aizzare la forza del tifo ospite che la prende alla grande e spinge in alto i rossoblu. Maggiani va ko, entra El Tanque.
Fusco ci prova primo palo, poi traversa. chiuso? no. Ancora una sifona delle sue e goal nel sette (nella foto). La radiolina va a Vicenza: segna l'1-2 il Fenokki che sarebbe ora a pari ma ancora primo per gli scontri diretti. Fusco da gioia esplode la nord in trasferta. Dittus e infine El Tanque sono la ciliegina sulla torta.

Mister Gozzi:"Alla grande che oggi fosse tranquilla lo sapevamo che il ritorno lo sarà ancora di più anche. Poi c'è Fenokki che non è andato oltre l'1-3. Solo che Maggiani e la sua assenza peserà non che Munst non sia all'altezza ma perchè Maggiani si tira dietro due uomini e tiene molto alta la squadra. ".

Applausi a scena aperta alla fine con i risultati acquisiti, finalemente il Grifo fa da capolista solitaria per DR.

Un caloroso grazie ad Albalonga per l'appoggio dimostrato nei confornti dei Rangers.

Rangers e Albalonga per sempre amici!


Parliamone
Grifo la Korazzata e la legge del Velodrome 2008-04-07 10:14:47 
Tutto esaurito o quasi, grandissima partita dei rossoblu nella bolgia del Velodrome

Mega striscione e super sfida tirata a lucido: lo stato maggiore dei Grifo Rangers presente con un assessore comunale all'apertura con tanto di nastro tricolore per l'apertura del nuovo Genoa Velodrome nella delegazione di Sestri Ponente. Majorette e spettacolo in musica: si contano i presenti che sono la cifra record di 14.885.
Spettacolo di coreografia dalla Nord e inizio del super match di serie X.669.

Pronti via, nessuna novità in formazione quelle annunciate rimangono tali con Chaves davanti, Totaro in difesa, i terzini settati sul posto e non offensivi Carrasco all'esordio in partite ufficiali con la maglia rossoblu. Dalla sud un altro striscione molto ampio che recita: "prima regola, onorarla" e la maglia del Grifo in sfondo.
Si parte: Carrsco la lascia a Fusco e taglia lungo sulla fascia per l'accorrente Isasa stop ed esterno a seguire sul secondo palo ed è goal! Boato e tripudio al 2' è già goal. Quindi uno due per vie centrali il pallone ancora ad Isasa che spara deviazione e angolo: batte Gervasi tagliato la difesa romana cerca di reinviare ma la sfera rimane li, se ne occupa El Rivo Chaves sofrbiciata e 2-0!
E ora è tutto in discesa: sconvolgente inizio per i Romani che faticano a trovare la via giusta del ritorno in scia. La korazzata rossoblu sembra imprendibile. Bolgia e tifo caldissimo.

Fusco ci prova al 27' va vicino al goal con una staffilata dai 30metri. Poi Totaro entra male su un avversario che deve essere sostuito. Ammonizione per lui. Termina cosi con un 64% di centrocampo rossoblu.
Ripresa: ancora Fusco il suo tiro si spegne ad un palmo dal palo...altra bordata!
Quindi Carrasco prende palla salta due uomini serve ancora Fusco che ringhia spara nel sette, ma questa volta il portiere romano si supera con un miracolo. Goal sbagliato goal subito: tiro di controbalzo dopo un rimbalzo fortuito e goal del 2-1. Sofferenza fino alla fine ma il triplice fischio finale mette fine alla grande battaglia con un 2-1 che premia i Grifoni.

E ora "SALUTATE LA CAPOLISTA!!!"
Con Fenokki marcia da promozione e due turni semplici fino al ritorno a Roma... VAMOS GRIFO
Parliamone
Al via il count-down verso la super sfida 2008-04-04 11:18:00 
Tutto pronto e novità in casa rossoblu per il super match di sabato

Nella giornata che anche in serie A si gioca sull'asse Roma Genova con le due squadre di rappresentanza rispettivamente Roma e Genoa che si incontrano per il turno valido a segnare la ics sulla 32^ stagionale cosi al Velodrome tirato a lucido che aprirà i battenti ai 15 mila e qualche centinaio in più dopo i lavori di ristrutturazione, andrà in scena la sifda promozione Grifo Rangers vs Real Barbazza. Gli ospiti rappresentano la capolista di serie, mentre i Rangers come al solito ad inseguire.


Si diceva delle novità in casa rossoblu: fino all'ultimo la difesa confermata ma in attesa degli aggiornamenti dovuti allo stato degli allenamenti settimanali. Lo scatto di Gervasi in eccellente consente a Gozzi di schierare 3 eccellenti tutti contemporaneamente e se ci fosse stato anche l'infortunato Mandelin sarebbero stati in 4. Tuttavia la notizia arriva da Totaro e Felix Garcia Carrasco. In due 46 anni i due giovani si confermano per una maglia da titolare con un Totaro altissimo supera Detterbock va a pari di Delgado (che rimarrà sulla fascia) e si concquista una maglia. Carrasco, 22enne, in procinto dello scatto in regia sale a buono di forma e consente di eccellere nella forza offensiva della squadra. A presidio, alle sue spalle, Zalabardo e Fusco che faranno da diga. Non c'è fisicamente spazio per The Wall, e Nievas che doveva essere il vice Mandelin è probabile ma non sicuro che salti. Al suo posto un incredibile Del Campo che ogni giorno che passa impressiona sempre più. Un plauso sentito anche a Leo Maggioni che si candida a sedersi in panchina nonostante sia stato accostato più volte ai titolari.
E infine il pezzo forte: in attacco si diceva in settimana, dopo il Torriana, tormentone El Rivo che potrebbe soffiare la maglia ad uno spento Munst le cui condizioni di forma sembrano scendere. Per Chaves una grande stagione si sta prospettando, giovane e prolifico da sempre il numero uno, il pupillo del tecnico, ha l'occasione della stagione.

Si gioca al Nuevo Genoa Monumentale, ex-Velodrome, nonostante il nome di fatto rimanga sempre lo stesso tirato a lucido con inaugurazione prima della partita. E che vinca il migliore.

VAMOS GRIFO RANGERS !


(un'immagine dello stadio)
Parliamone
Grifo espugnano il Torriana Arena con 4 goal e una gran partita 2008-04-02 09:36:04 
Esordio in 4 come i goal fatti, Amico Torriano...devo batterti


Alla fine 4 goal finali, apparentemente discorsi di risultato che non conta che non si tenga alle consuete amichevoli settimanali, in realtà una partita dalle mille sfacettature. In particolare un Perez tanto sul mercato che gioca la sua prima partita in rossoblu, con lui che si aggiunge Dittus "the Wall", Polo, l'ex under 17 Argentino e per finere Giacomo Sergio il futuro dei Terzini.

La formazione è quella annunciata alla vigilia, Gozzi non fa inganni e presenta una rosa di 11 riserve. Riserve ma anche futuri campioni?
l'interessante 3-5-2 presenta:


Partita in sordina alle prime battute fino a quando Chaves ottimamente servito da Perez che si stacca e va a rifinire, lasciando il delantero portoghese libero di svariare in area, spreca calciando alto. E' il preludio al goal, Beatle si serve della sua arma migliore, la velocità, arrivato in area converge e viene steso. Rigore, che Maggioni non spreca: palla da una parte e portiere dall'altra. Rete e 1-0.
Manca la reazione dei padroni di casa che presentano un centrocampo disastroso molto alto e non si sa nemmeno perchè. Pare invece che la difesa sia quella titolare, e allora qualcosa non quadra, il terzino sx rimane imbambolato non riuscendo a rilanciare lascia a Chaves la palla che non sbaglia in solitaria. Rangers ha dalla usa un Centrocampo che gira a Scarso Molto Basso, il 70% di vantaggio a fine tempo è eloquente.

Nel Secondo Tempo, un gran goal frutto di corsa e intuito permette a Perez all'esordio tanto atteso di segnare la terza segnatura. Chiuderà Chaves ancora che su angolo stacca lasciando tutti di stucco. Chissà che non si sia guadgnato qualche possibilità per presenziare finalmente per lui in un inconto chiave.

The Wall gioca alla grande e dimostra subito l'apporto che può dare a Gozzi e ai suoi. Polo non è al meglio sotto la forma fisica ma può dire la sua arrivato ad un buon accettabile. Perez al primo goal si muove bene, alla fine il voto in stelle è basso ma ha da crescere. Infine Sergio che fa il suo senza infamia e senza lode, ma lo fa ed è sempre presente.

Conferme per Ardilles e Beatle i quali con Nievas si giocano una maglia per il big match di sabato.

(foto di squadra in casa del Torriana)

Parliamone
Konrad Dittus, the Wall. L'esperienza al servizio dei Rangers 2008-03-31 15:08:57 
Indolore come non mai abile colpo di mercato
Dopo le partenze di Avelino Sanz e Rivero, la rescissione di Seminara e le situazioni da valutare di Ivan Perez e Celso Ardilles, ecco arrivare con un abile blitz di mercato Konrad Dittus detto The Wall.
Dittus ha 34 anni ma un bagaglio di esperienza notevole, inoltre è un abile multiskill, l'alter-ego più invecchiato del nobile e forte Carlos Zalabardo.

Konrad è apparso ampiamente soddisfatto della scelta fatta: nato come difensore centrale offensivo, ruolo che ricopre ancora oggi a richiesta del mister, appare duttile anche quando debba interpretare ruoli più pressanti come centrale o regista di centrocampo. Nelle ultime apparizioni tuttavia il tedesco ha giocato spesso e volentieri come terzino offensivo visto che nelle sue caratteristiche c'è anche la vena del difensore.

Novità e strategie

Dopo le novità in rosa sia che esse siano state in uscita che in entrata il tecnico e Gozzi potranno ora contare sull'apporto del pubblico in maggiornaza ancora più folta: se il record del tifo organizzato e la mitica "torcida rossoblu grifonica" sia giunta a ben 869 elementi che per una serie Decima è un lusso, presto il Velodrome aprirà le porte alle nuove 3100 unità che portano la tana rossoblu ad un massimo sforzo nel cattino si aspettano grandi volontà e cattiverie agonistiche.

Le strategie ora dopo l'arrivo di Dittus sono mirate alla ricerca di un buon e esperto terzino che sappia soprattutto difendere ma coi piedi buoni per aiutare eventualemente la regia ad alzarsi. Lo scarso alto infatti è lo standard di un'amichevole trasferta è per questo che i titolari vengono reputati come la corazzata della 669.

Da valutare ora saranno Ivan Perez in campo domani per l'esordio e l'esordiente nonchè ottimo si dice portierino Coda, under 19, argentino ora 21enne. Il ragnetto che dovrebbe essere l'erede di Super Ragno Hakasson.

Quindi Ardilles e Carrasco le cui prestazioni sono rinnovate e fanno ben sperare da valutare.

Si ritorna in campo domani mattina con una seduta defaticante e presentazione di Dittus.
Poi tutti in terra Piemontese per la sfida amichevole Torriana vs G.Rangers.

Fronte coppa: dall'8 Aprile grifoni in campo per la prima edizione della Coppa del nonno Italia duro torneo a due gironi a/r e quarti fino alla finale. Maggiori ragguagli nella pagina relativa.

La redazione

Parliamone
Maggiani il trascinatore, 3-1 in Veneto e mercato scoppiettante 2008-03-31 09:36:10 
Gran vittoria nell'ostica Vicenza, Maggiani superstar ma tegola Mandelin
Grandissimo Maggiani, il bomber al suo secondo goal in stagione, raggiunge il massimo risultato storico. Sei sono le stelle totali a fine giornata un goal e miglior attaccante di serie. Se Fenokki ha Tigarawa, i Rangers hanno Maggia-goal.
28' a Vicenza e in un contrasto duro non ne esce Mandelin che lascia la squadra a Campos, brutto stop per 2 settimane. E qui la squadra di Gozzi si scuote. Uno due Del Campo, Fusco con il giovane che libera per Gervasi tiro e fuori di un soffio. Ci prova poi Munst dalla distanza appena stoppato palla tiro in corsa ma il portiere ospite risponde presente. Tiro semplice ma la squadra è in palla si vede ed è il preludio al goal che arriva non per vie centrali ma è Isasa che riceve controlla di petto e spara in corsa in porta sul primo palo un pallone imprendibile. 0-1.
Continua ora la morsa del Grifone, se prima ragionatore si scatena nei soliti 20 minuti da "korazzata" che mettono al sicuro il risultato: Gervasi prima ci prova su punizione, poi serve su angolo (evidentemente uno schema) sul primo palo Nievas che in tuffo segna il suo 4° goal stagionale, beffando tutta la retroguardia dei Lanerosse.
Quindi dalla sinista riceve Maggiani stop finta tiro sul primo palo reee...reee..rete...rete: 0-3.

Ripresa e continuo assedio con Maggiani che spreca da buona posizione, Munst ci prova e colpisce il palo, Gervasi ancora scatenato scodella ad aprire il gioco ma sotto porta è un marpione poco lucido ma devastante a portarsi via con Maggiani almeno 3 uomini. Tiro e parata.
Il rigore per il Vicenza vale come segnatura della bandiera.

Mercato in fermento: dopo Seminara con la rescissione, si concludono anzi tempo le esperienze in rossoblu di Sanz (all'attivo con 1 goal) e Jaime Rivero le cui prestazioni sono andate in calando drammaticamente.

Stadio:in concomitanza col big-match di sabato col Barbazza inaugurazione del nuovo Velodrome con 3100 posti in più il progetto GIGO sta andando avanti.

E sabato ci sarà lo step numero 1 del progetto da centrare con la vittoria che vorrebbe dire 1° posto e tranquillità per 2 incontri prima del ritorno al Barbazza Arena.


(la nord in trasferta a Vicenza)

Parliamone
L'equilibrio e poi la festa:Grifo Rangers battono Temple Bar 2008-03-25 10:34:44 
Partita equilibrata poi cinismo per continuare la corsa

Partita ostica fin dalle prime battute, i Rangers ci provano con Zalabardo ma il tiro è fuori di un soffio quindi Gervasi riceve salta con "veronica" l'avversario diretto e spara in porta, la traversa ferma le sue ambizioni del goal a portiere battuto. Ed è subito ripresa, i Rangers vogliono dimenticare la battuta d'arresto spettacolare avuta all'old piattford e vogliono farlo con una vittoria, si gioca nella bolgia del Velodrome, aperto a metà causa lavori di ristrutturazione ed espansione (parte del progetto GIGO). Nel progetto anche rivalutazione squadra e promozione. Davanti un Temple Bar squadra rivelazione primo in classifica che fermava al Barbazza Arena la squadra locale sul pareggio e faceva 7 punti importanti. Infatti si dimostra notevole la portanza in campo degli ospiti. Rangers raccoglie le idee e imposta la manovra, Zalabardo scodella per Gervasi che si invola verso la porta sovrapposizione alle sue spalle passa Fusco come una spia, riceve controlla d'esterno e spara sempre d'esterno:palo - goal. 1-0 e tripudio, al 75' Gervasi fa le prove su punizione, parabola nel sette e spettacolare respinta del bravissimo portiere ospite.
Quindi all'82' prima sinistro ma poi col destro ancora Gervasi lascia di stucco il portiere il pallone colpisce il palo e si infila in rete. 2-0. Partita archiviata anche grazie a super Ragno che in uscita chiude la folata offensiva avversaria e poi si supera dalla distanza infortunandosi ma stringendo i denti rimane in campo.
Gozzi sereno dirà:"partita equilibrata fino a quando la mia squadra è venuta fuori col cinismo da grande squadra, mi sono piaciuti quando dovevano raccogliere le idee e impostare. Siamo dei ragionatori poi con le individualità e gli special event che nella storia sono sempre stati negativi abbiamo invertito la tendenza e conquistato tre punti importantissimi. Bravi ragazzi continuiamo cosi!

Ottimo esordio del neo acquisto Thandorf che si consegna agli ordini di mister Gozzi e Sanchez cercherà di farlo crescere a dovere.
Martedi in campo con Zenexe1893 ampio turnover la squadra tornerà al Marietto Martedi mattina poi sgambata pomeridiana, l'amichevole con l'amico Paolo, sempre a Genova...tutti uniti dai colori rossoblu.
Parliamone
Colpo Grosso parte II: arriva Finn Janosch Thandorf 2008-03-20 16:05:59 
Preparazione e squadra ok: si gioca al Nuevo Genoa Monumental

Il colpo del Pres che si aggiudica il difensore espero per circa 90.000€, Finn Janosch Thandorf, 31 anni rossocioso ed esperto. Rinforza il reparto difensivo e va a formare con Detterbock una coppia da sogno.
Quindi novità in formazione: Del Campo in posizione offensiva e Zalabardo al rientro. Fuori Nievas si va verso una sfida dal grande sapore.

E sulle onde dell'entusiasmo ritrovato si giocherà nel Velodrome che si prepara a cambiare nome ad ultimazione dei lavori di ampliamento: deciso il nome che sarà Nuevo Genoa Monumental.

RANGERS, VAMOS A GANAR ! !


Parliamone
Termina il silenzio stampa: parla Gozzi. 2008-03-18 10:14:23 
Termina il silenzio stampa, conferenza del mister e nuovo arrivo:Rivero!
Dopo la sconfitta bruciante dell'old piattford, partita del cuore e polmoni inferiore di un punto solo al centrocampo e difesa centrale, ma superiore in tutti gli altri settori, i Rangers si leccano le ferite e continuano nella preparazione. Conferenza di mister Gozzi alle 9,30 e presentazione del neo acquisto Jaime Rivero: professione difensore centrale, arriva con un triennale all'età di 27anni per 157.000€ euro. Quindi la partenza di Bjiorkfest e il nuovo stadio.
Il Punto del Mister:
Mister, all'old piattford per pochissimo non si impone la legge dei grandi campioni, partita cuore e polmoni ma non è bastato
Si abbiamo giocato un'ottima partita fa male e fa bruciare perdere cosi, l'orgoglio i ragazzi l'hanno tirato fuori siamo stati superiori in molte parti del campo ma non ci saremmo mai aspettati di venire via con un pungo di mosche...
Ora il campionato si complica?
Diciamo che è apertissimo la sconfitta di fenokki alla prima giornata ha aperto nuovi scenari per noi e per altre squadre. La situazione è ampiamente recuperabile visto che siamo superiori a Barbazza e Temple Bar. Le altre sono outsider. Fenokki rimane l'unica ad avere un minimo di gradino in più di forza di noi. si è anche visto sabato.
Lo stadio, per il progetto GIGO
Noi siamo una società di fatti, per molto abbiamo magari illuso i tifosi, abbiamo sfiorato la promozione 3 volte su 5 campionati e questa potrebbe essere la volta buona. Inoltre lo stadio è il giusto regalo a tutti coloro che ci seguono e fremono per le sorti del Grifo.
Rivero, il nome nuovo
Un grande sforzo economico e una scommessa. 27anni vuole dire maturità acquisita pienamente, sta per scattare oltrettutto a eccellente in difesa.
E' spagnolo e quindi una garanzia va ad incrementare il reparto difensivo visto che la difesa sembra essere passata in secondo piano. Il nostro punto forte non va sminuito ma aiutato.
Jaime Perez, buono in difesa, accettabile in attacco e insuffic. in regia.
La coppa
Ce la metteremo tutta per far bene, puntiamo sulla linea verde che fa parte del progetto futuro: Totaro, Maggioni, Beatle, Perez, Di Gregorio e Chaves sono i nostri punti da 90. E aspettiamo il rientro di Zazzone. Ci è mancato.

Grazie mister!
Parliamone
 
Pages : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65