12 Settembre 2006: La storia ha inizio...
   ** Che partita in Coppa Mediterraneo, 3 goal in 7': 3-1 al Sauro. Avanti!**
Serie VI.707
 
Grifo's Menu



Home Page
GuestBook
Area Tecnica

NEWS !
Generale
Mercato
Serie VI.707

COPPE
Squadra
LITTLE GRIFO

Primavera
Campionato
Area Supporter

Stadio
Tifosi
Gemellaggi
Varie

Official Shop
Multimedia
Statistiche
Archivio

Stagioni Precedenti
Trofei


Super Nievas, Poker e satreo ko. 2007-12-03 09:43:17 
Buon Grifo in trasferta ma satreo poca roba, Nievas ne fa 5

Nievas ne inzucca 5, Delgado apre le marcature con un gran goal poi Zazzone Zalabardo anticipa il portiere di casa e non manca l'appuntamento col goals. Satreo Poca roba ma tantissimo Grifo che prende una boccatta d'ossigeno in un campionato strano: previsto uno scarso molto basso invece alla fine si tratta di un Tremendo molto alto il centrocampo dei rossoblu. Bisognerà fare più attenzione per le volte future. Sempre a secco l'attacco rossoblu ma ci pensa un Nievas che doveva dimostrare ancora molto alla squadra il debito viene colmato con una prestazione da bomber infallibile segnando un po' in tutti i modi.
"sono molto contento anche perchè non avevo mai segnato cosi tanto nè in una partita nè in campionato, e poi mi fa piacere per la squadra." e Gozzi dirà :"ammettendo tuttavia che satreo non fosse un'avversaria forte ma tuttaltro e che gli auguro ogni bene di miglioramento, oggi non abbiamo giocato male ma nemmeno in modo eccelso dobbiamo lavorare per fare di più. Arrivare cioè a dare spettacolo con le piccole e giocare bene con le grandi.Ci comportiamo da provinciale". Malizioso e umile il buon Gozzi che spera in un miglioramento del gioco.

1. HellasZorro     12
2. real barbazza     12
3. fenokki      9
4. Grifo Rangers     6
5. FC TEMPLE BAR     6
6. Vicenza Calcio A.C.     3
7. l@ united      0
8. satreo 4      0

In vistrù di questa classifica si nota lo stacco "secco" tra le prime della classe, importante e meritato per il Barbazza forse troppo per l'Hellas, quindi Fenokki che dopo lo scontro diretto col Real ha perso il passo ma sempre a ruota mentre i Rangers devono rimboccarsi le maniche. Ottimo un Temple Bar che cambia in società anche di recente l'allenatore e continua la striscia positiva.

Parliamone
Contro Satreo rivoluzioni in formazione 2007-11-30 10:36:24 
Zalabardo sulla fascia, Urbain bocciato

Nasce come regista, in realtà in carriera si è comportato come un vero "multiskill" capace di ricoprire i più svariati ruoli. Parliamo di Carlos Zalabardo detto "Zazza". Lo spagnolo sembra candidato ad una maglia da titolare ma non nel ruolo di regista. Le chiavi del centrocampo verrebbero affidate ad un altro Carlos (nome regale e nobile), questa volta il buon "vecchio" e fedele Nievas che ben visto dal tecnico deve ancora dare qualcosa alla piazza dall'alto del suo eccellente in regia. E venne cosi il giorno che l'amico Zazzone Zalabardo si accomodasse sulla fascia sinistra con compiti da centrocampista, certo, dato il fatto che nella sua posizione, dalla difesa fino a centrocampo, agirebbe un Ivan Delgado in ottima forma e con "licenza di uccidere".
Bocciato o meglio "rimandato" invece Urbain ancora in sospeso con la stessa probabilità di E.Bouret: se il tecnico avesse un eventuale ripensamento sarebbero in due a contendersi la maglia, tutte e due alla ricerca di una forma almeno "insufficiente".
Invece quel che è certo il cambio del modulo, si punta al vecchio e affidabile 4-4-2 con perdita di qualcosina a centrocampo ed ecco che proprio per rinforzare lo stesso Zazzone cadrebbe a fagiolo.
Il delantero Portoghese, Chaves, invece, promosso a pieni voti al centro dell'attacco, visto anche il turno abbordabile con una matricola potrebbe sbloccarsi in campionato e perchè no, presentare la sua candidatura definitiva anche per partite più impegnative.
-Potessimo contare su di lui come un quarto affidabile e non più ragazzino (dove contiamo sempre sul buon Di Gregorio), sarebbe importante anche per il suo morale. Si è sempre fatto il mazzo è giusto un premio. E' la torre che sempre ci è mancata.- dice un Gozzi pseudo-sereno nonostante il pessimo avvio di campionato.
Seconda trasferta consecutiva. Poi ci sarà il turno con la matricola ma molto ben organizzata TEMPLE BAR.
Quindi la super sfida col Fenokki che non sembra essere cosi forte come gli altri anni, quel che non si direbbe invece di Barbazza e del sorprendente Zorro.

Mercato
Radio mercato da i Rangers attivissimi sia in uscita che in entrata probabile la ricerca di un centrocampista o un'ala dai piedi buoni con magari esperienza o prossimo allo scatto che sappia garantire un'adeguato numero di passaggi al centro area per le boe di turno. Maggiani continua a sfoggiare un momento di forma magico. Manca il goal.
Parliamone
Incapaci di Reagire 2007-11-26 09:36:59 
I rossoblu vanno al tappeto e compromettono il campionato

Ma quel che si teme di più è la reazione della squadra che non arriva dopo il secondo vantaggio di casa e dopo l'incasso della 3^ segnatura si spegne definitavamente. Dopo questo infatti sarà solo Hellas che schianta gli avversari.
Una partita di stelle perchè Maggiani fa registrare 4 stelle mentre sono 3,5 per Isasa, detterbock e Zalabardo. Sandholm male, si puntava su di lui per i goal nessuno alla fine brutta prestazione. In ribasso Urbain e Bjiorkfest e quando mancano loro i Rangers non prendono quota.
E' cosi che un Gozzi rosso in volto in sala stampa non sa che dire :"Mi spaventa la reazione della squadra che non ci è stata. Sono preoccupato ma so che ci sono margini di miglioramento abbiamo uomini con tante e alte stelle, so che non contano ma come non conta il centrocampo: l'anno scorso HellasZorro ha battuto 1-0 Fenokki condannandolo a non essere promosso giocando con un centrocampo tremendo alto contro fenokki che presentava un scarso basso. Ieri Barbazza ha battuto Fenokki addirittura 4-1 con un centrocampo inferiore. Sono gli uomini che fanno la differenza non il centrocampo, e poi serve tanto tanto culo! Quello che non abbiamo noi. Andiamo avanti con questa rosa. ma non sono sicuro che se le cose non cambiano potrei lasciare.".

I Rangers torneranno in campo in coppa con Xneux Max quindi con la nuova Satreo sconfitta sabato 5-0. Dopo ci sarà la trasferta col Temple Bar e quindi la super sfida col Fenokki.
Parliamone (1)
Arriva Maggiani il nuovo numero 9 2007-11-20 10:47:22 
Morto un Puma se ne fa un altro

Con la partenza del Puma Panichi che portò grande introito nelle casse dei rossoblu e una partenza sofferta comunque e sentita in tutto l'ambiente, dopo una giornata di intensi collocqui tra Zarbans e Gozzi alla ricerca di una punta di peso, con Radiomercato che da i rossoblu liguri piumati vicinissimi a vari bomber di peso, alle 17,21 a conclusione di un'asta spasmodica ecco arrivare il neo bomber, Giovanni Maggiani .
il cui score recita:
25 anni e 82 giorni, accettabile di forma, sano
Una persona gradevole, impulsiva e retta.
È scarso in esperienza e scarso in carisma.

Specialità: Tecnico

Prossimo compleanno: 20/12/2007
Nazionalità: flag Italia
Indice Totale Skill (TSI): 970
Ingaggio: 450 €/settimana
Proprietario: Grifo Rangers
Ammonizioni: 0
Infortuni: Nessuno


Resistenza: buono Parate: disastroso
Regia: tremendo Passaggi: insufficiente
Cross: scarso Difesa: tremendo
Attacco: buono Calci piazzati: scarso

Gol fatti in carriera: 29
Triplette in carriera: 1

Un acquisto di peso, forte e possente di stazza con specialità tecnico che esordirà questa sera in coppa contro il Pro 1913.

Intanto ieri sera, alla sede della Fossa dei Grifoni Rantolanti, consegna del "Premio miglior giocatore per i tifosi per la stagione '33 a Fred Urbain ; presenti tra gli ospiti Enrique Salvator Pittaluga, Carlo Maria bacci (ex-capitano), bomber Nik il Puma Panichi.

un'immagine del premio


La consegna della "zampetta d'oro" anche per la classifica cannonieri e il 3° posto nella classifica di girone.


Questa sera amichevole forse fuori Bjiorkfest al fine di non perderlo per un eventuale infortunio in vista della super sfida con HellasZ. In campo Maggiani e ballottaggio Petrica / Totaro per la maglia da dif.centrale.

Con la qualificazione in pugno e virtualmente acquisita si può anche provare qualcosa di nuovo ed ecco spuntare a centrocampo il giovane e talentuoso Ardilles, 20enne centrocampista argentino. Proverà a centrocampo forse offensivo. Tattica normale.
Appuntamento al Velodrome. Ore 19
Parliamone (1)
Polemiche costruttive 2007-11-18 01:09:41 
Col Vicenza una convincente prestazione

Più che convincente la prestazione della compagine genovese col Vicenza, la prova del fuoco. Dopo le polemiche e sciopero del tifo durante la settimana dei sostenitori rossoblu, i Rangers ritrovano se stessi nella loro tana e salutano alla fine meritandosi apprezzamenti per la bella prestazione.
PArtono forte i liguri e l'estremo ospite deve metterci una pezza più volte, poi Fusco scardina un gran pallone a centrocampo resiste alla carica i un marcatore e spara in porta euro-goal e tripudio. Così come lo emuli Akusti Sandholm che firma il primo goal ufficiale in maglia rossoblu con esordio. 75% di Centrocampo che poi salirà a 85 nel secondo tempo la dice lunga sullo spettacolo.
Ripresa sempre vivace prima Zalabardo incanta serve Munst il suo tiro finisce fuori di un soffio; poi Urbain si smarca si porta davanti al portiere e lo supera in uscita disperata. Quindi chiude ancora Sandholm servito da Zazza Zabalardo (saranno per lui 3,5 stelle) e spara dal limite una conclusione imparabile.

Termina in tripudio la partita.

Festeggiamenti per il goal di Sandholm


il ritorno di Bouret, partita tutta cuore e piume


Il Grazie della Nord


Sala stampa
Gozzi:"Qualche volta le critiche spronano e noi oggi abbiamo ripagato una fiducia che mai è venuta meno come sabato scorso abbiamo giocato bene questa volta abbiamo preso ciò che meritavamo, il centrocampo sta crescendo e con un ZAlabardo cosi possiamo andare lontano. Grandissima la difesa, colgo l'occasione per salutare Nik Puma Panichi che ci lascia per un affare da capogiro. Sei un grande Nik, spero ti toglierai tante soddisfazioni ".

Fronte mercato
Come sentito nell'intervista lascia la squadra il Puna, Nicola Panichi, per 350K cifra da capogiro. Sistema le casse della società che ora è alla ricerca di un degno sotituto all'altezza della piazza e si punta su A.Di Gregorio appena arrivato desideroso di sfondare e prossimo allo scatto e sulle doti di delantero del "fido" Rafael Bomber Chaves.

Parliamone
2007-11-16 11:00:14 
Squadra pronta e si PICca

Non bastano le opere di convincimento e di tranquillizzazione della società: si legga alla voce Lunedi conferenza stampa incrociata Pres, Mister e Team Manager; Amichevole del Martedi = disastro; difesa sotto accusa; conferenza questa mattina di Gozzi a rassicurare l'ambiente; partenza questo pomeriggio (dopo la mattina libera per tutti) per il ritiro anche in vista di possibili problemi di ordine pubblico domani a Genova in vista del corteo per il G8, con concomitanza della partita al Velodrome.
Eloquente infatti è lo striscione apposto sulla tribuna del "Marietto" ieri senza tifosi ma con scritto "FUORI I COGLIONI" apposto da uno sconosciuto non presente sugli spalti a seguire l'allenamento.
In vista della partita valida per il secondo turno di campionato (contro il Vicenza n.d.r.) sembrerebbe l'orientamento da seguire quello della "vecchia guardia" con Urbain e Bouret sulle fasce (a riposo Bjiorkfest), Fusco a Centrocampo con Zalabardo al rientro e Sandholm preferito a Sandberg e Nievas (quest'ultimo in panchina). Dietro difesa a tre non in linea con Detterbock la cui forma è salita ancora e vive ora un momento di grazia, Isasa terzino destro con licenza di offendere e Delgado a sinistra con mansioni più difensive. Davanti l'unico dubbio rimane se dare una change a Chaves in ottima forma piuttosto che presentare un Munst che sembra aver appreso la lezione comportamentale derivante ancora dalla scorsa stagione e in forma. Sicuro non ci sarà Panichi (sul mercato per 250K, ma nessuna offerta pervenuta). Ormai sempre più importante Lyves già in goal alla prima il quale ha sempre avuto una gran vena realizzativa nelle prime 6 giornate di campionato.

Fuori pertanto Totaro (in crescita), Maggioni (per il quale vale lo stesso discorso di Totaro), Pettinen (in calo a livello mentale), Bjiorkfest (a riposo dopo le fatiche di inzio stagione), Pittaluga (il premio l'ha avuto all'ultima apparizione della stag.33 ora però forse più nell'ombra), rimandato l'esordio di Conde (Bouret merita quel posto, lui appena arrivato ha perso 2 p. di forma), Panichi (il cui ruolo in squadra diventa più grigio e il rendimento lascia a desiderare), infine Pretrica (il cui acquisto ha lasciato perplessi dato che la forma è bassissima e risulta essere indietro di preparazione).

Ore 13,00 Velodrome, appuntamento con la prova del Fuoco ed un PIC per ritrovare la mentalità giusta.

Parliamone (1)
NUOVI LOGHI ROSSOBLU ringraziamenti a Club Rafaela 2007-11-15 09:28:08 











Parliamone
Bacci, il grande capitano 2007-11-13 13:38:37 
Addio vecchio e grande capitano

Rescissione consensuale nelle ultime ore della mattinata. In sede erano giunti Zarbans, il Pres e Gozzi per discutere della situazione. Ma nell'aria veleggiava la sensazione circa la quale il grande capitano avrebbe cambiato aria.

- Ho 34 anni nei Rangers ho passato 4 stagioni meravigliose, non dimenticherò mai le gioie sotto la nord. Anche quest'anno abbiamo iniziato col solito orgoglio da dimostrare e nonostante la sconfitta abbiamo giocato benissimo. Chiudo perchè ci sono tanti giovani bravi che scalpitano e perchè non sono più quello di una volta. Auguro ai miei compagni e al mister le migliori soddisfazioni, il mio cuore è e sempre sarà rossoblu. -

Intanto la società comunica l'acquisto a titolo definitivo per una cifra intorno ai 1000€ di A.De Gregorio, 19enne attaccante prossimo allo scatto. Questa una mossa che fa pensare ad un ipotetica partenza di uno degli altri 4 che compongono il parco attaccanti: prima pista, Puma Panichi partito anche quest'anno col freno a mano tirato ma che sembra la situazione stia facendo spazientire un po' tutto l'ambiente. O esplode o lascerà la squadra.

Quindi ieri invece perfezionato l'arrivo dello spagnolo Conde, 28anni, ala offensiva. Sarà un buon sostituto per il mitico Fred anch'egli alla probabile ultima stagione nei Rangers. Tutto dipende dall'esito della stessa.

Intanto ieri in conferenza Stampa sia il Pres che il Mister presenti al fine di tranquillizzare l'ambiente e fare il punto della situazione.

A domanda risponde il pres:
-Ho visto un'ottima squadra e un mio amico mi ha detto che stravinceremo il campionato. Ho il verdetto. primi Rangers poi Barbazza e Fenokki. PEr un Punto. -

Mentre Gozzi appare più cauto:- Sta a noi a non fare cavolate, che ne abbiamo fatte fin troppe, vado a scuola di allenatori faccio corsi e approfondimenti sullo splendido mondo hattricketiano, spero di riuscire a dare quel qualcosa in più alla squadra.Tuttavia siam forti-.

ADDIO BACCI

GRANDE CAPITANO

Parliamone
Al Tappeto alla prima 2007-11-11 23:37:58 
70 minuti brillanti ma harakiri nel finale

Solita storia: non era facile certo iniziare al primo turno contro una diretta pretendente e tanto più in trasferta, non era certo quanto le gambe avrebbero retto, quel che è certo che la storia non cambia e i rossoblu in ciociaria non vanno oltre un pesante passivo.
E pensare che per un tempo avevano abbondantemente dominato con un centrocampo valido e più grintoso. Brillante prestazione ma la partita e la benzina termina al 80' quando in 7 minuti i Rangers ne incassano 3 e termina la partita.
Pensare che bastavano 15' a Lyves per segnare il goal del vantaggio e questo rimaneva fino al 40' nonostante attacchi vari ma poco lucidi dei padroni di casa.
Pareggio al 40'. Ripresa vivace a viso aperto da ambo le parti. il vantaggio di casa non arriva prima del 80' quando un Dumitru Dragomir è in giornata di grazia e segna il suo Hattrick personale che stende i rossoblu. Prima di quello super parata dell'estremo ospite su bomba di sendberg ed è poi Pettinen a sprecare il match ball che avrebbe chiuso o comunque fatto incanalare la partita su un diverso binario. Poi harakiri come detto finale. Reazione di orgoglio dei Rangers con Pettinen che trova la via del goal, ma un minuto termina il match.

Punteggio troppo pesante per i Rangers che hanno giocato una partita brillante e carica di orgoglio ottenendo un maggiore possesso palla e il controllo del centrocampo. Forse l'atteggiamento e la casualità hanno poi condizionato il risultato.

Sala Stampa
Gozzi : "Perdere cosi fa male soprattutto quando vai a giocarti una fetta di campionato subito alla prima giornata pur dimostrando di essere più forte. Giocando cosi dovevamo ottenere di più siamo perfino passati in vantaggio per poi sprecare il pallone forse che avrebbe portato ad un risultato diverso. Vuoi che però abbia sbagliato sull'atteggimento: attacco al centro infatti a lungo andare ha portato a perdere sulla difesa laterale e giocando in linea a tre facendola scomparire definitivamente. scoccia perchè era una partita importante e sopratutto perchè, dati alla mano, abbiamo fatto registrare i numeri migliori della storia, come il centrocampo scarso basso contro il loro scarso molto basso. Ora dobbiamo ripartire e il primo avversario siamo noi stessi, lo spirito di squadra è calato, ma ci risolleveremo come un'araba fenice! "

La delusione a fine partita

Parliamone (1)
Pronti a nastri di partenza: formazione top-secret 2007-11-09 14:16:11 
Alcuni dubbi da sciogliere e molta pre-tattica

Chissà se mister Gozzi non abbia raggiunto il salto di qualità a livello professionale, chissà se lo stesso scalino in più non lo farà fare anche alla squadra. Quel che è certo è che ormai il mister dei Rangers offre al pubblico pre-tattica e rimescolamento delle carte talmente tanto ben riuscito che perfino noi cronisti sportivi facciamo fatica a racapezzarci. Cieligina sulla torta doppio allenamento ieri e questa mattina a "porte-chiuse". Nel tardo pomeriggio dopo un'altra sgambata della truppa partenza per la ciociaria dove domani si esordisce con l'incontro valido per il 1° turno di serie X.669 stag.34.
Dubbi ne restano visto che Gozzi questa mattina non ha più dato per scontato l'impiego di alcuni che inizialmente sembravano titolari inamovibili: per esempio Panichi giocava con le pettorine rosse quelle cioè delle seconde linee e al suo posto c'era Chaves (peraltro in forma scoppiettante). Quindi con un Leyva che potrebbe essere sacrificato dopo lo scatto in cross alla causa in una situazione più di assist-man, ruolo che potrebbe fare benissino anche Munst (che rimane peraltro alla finestra). Tiene sulla spine un po' tutti il tecnico, da Totaro e Isasa che sono sempre nel tourbillon dei discorsi degli esperti e dei "bene informati". Anche l'atteggiamento non è detto sarà di Mots troppo rischioso. O forse anche no. Quel che è certo ci sarà Nievas ora perfettamente ristabilito ma anche a centrocampo non è scontata la presenza di JJ Fusco, al quale potrebbe essere preferito Sandberg, più esperto. L'attacco verso il centro potrebbe avantaggiare Delgado nelle sue puntatine in area mentre Pettinen (altro dal piede caldo con tale tattica) sarebbe ritenuto tra i palpabili di un Special Event considerata la sua vena balistica da non sottovalutare. Quindi Bjiorkest e Urbain che non si toccano. Non scatta Borello (il suo scatto era atteso per l'aggiornamento odierno) e De Lellis (sul mercato) avrebbe trovato un compratore per la minima offerta. In Stand-by Bacci, mentre radio mercato accostava già ieri i Rangers alla caccia di un giovane centrocampista italiano dai piedi buoni.
continuano i preparativi con il mister che più volte (quasi fino allo spasmo muscolare) ha fatto provare ai suoi i vari schemi e verticalizzazioni per il centrocampo...e ora VAMOS GRIFO RANGERS!

Saranno 500 i tifosi da Genova

Parliamone (2)
 
Pages : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65